WP_Post Object ( [ID] => 594522 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-01-28 15:57:17 [post_date_gmt] => 2019-01-28 14:57:17 [post_content] => Uno scorcio della zona posteriore è, al momento, l'unica prospettiva concessa dall'autore. Si tratta di una nuova ipotesi stilistica dedicata della prospettata Alfa Romeo GTV, una delle interessanti novità presenti nel piano mostrato in occasione del Capital Market Day dello scorso giugno.

Un'idea tipicamente sportiva

Di recente nuove indiscrezioni hanno riportato l'attenzione sul suggerito modello, sebbene per ora non vi siano indicazioni precise. Doveroso dunque il condizionale, proprio perché si tratta di rumors. Nella tabella che elencava le potenziali novità del Biscione tra 2018 e 2022, la GTV è apparsa tra le "Specialty", assieme a un'altrettanto suggestiva 8C. Una serie “speciale” dunque, piuttosto potente, esclusiva e dotata di un'abitabilità studiata per quattro persone, secondo quanto suggerito nell'occasione. Rumors affiorati in rete suggerivano un'eventuale panoramica, ovvero una nuova serie di motorizzazioni per questa GTV, forse leggermente più prestazionali rispetto a quelle già note sulla Giulia di tipo tradizionale o ibrido. Sebbene un'elettrificazione progressiva pare risulti un passaggio già delineato. L'Alfa Romeo GTV poggerebbe sul pianale "Giorgio", come le realizzazioni più recenti del marchio. Si ipotizza il possibile impiego di un'unità diesel in grado erogare una potenza superiore ai 200 cavalli, probabilmente anche più marcata rispetto alla versione a gasolio della Giulia Veloce e, sull'altro fronte, una più pimpante versione equipaggiata con un'unità turbo a benzina. Unità che potrebbe figurare in un'architettura ibrida, assieme a una componente elettrica alimentata da una batteria di supporto, spingendo ipoteticamente sino a quota 370 cavalli. Sempre ipotesi al momento. Mentre se si pensa a una possibile Quadrifoglio, probabilmente ibrida, la potenza potrebbe valicare i 600 cavalli, ricalando l'accennata anticipazione. Di base la trazione sarebbe posteriore, ma i modelli ibridi potrebbero disporre di quella Q4. Restando sulle possibili caratteristiche della GTV Quadrifoglio, recuperando quando proposto sulla scheda mostrata a giugno e dedicata alla vettura, si è fatto cenno proprio a una trazione integrale con sistema Torque Vectoring, ma anche a una distribuzione ottimizzata ed equilibrata delle masse.

Una nuova ipotesi

L'anteprima di una nuova elaborazione 3D, firmata da LP Design, ipotizza una sezione posteriore muscolosa e rafforzata da fianchi pronunciati, nuovi sfoghi, uno spoiler piuttosto pronunciato agganciato alla coda. Rafforzato a sua volta da un'appendice, forse in fibra di carbonio, ancora più estesa rispetto a quella visibile su una Giulia Quadrifoglio. La zona sottostante ricorda in parte la performante berlina del Biscione, con dettagli distintivi e forme più bombate. Anche il disegno dei gruppi ottici, in base a quanto si può osservare, sembra più schiacciato. Il fascio superiore pare proseguire verso la zona centrale, forse creando un motivo unico tra i due lati sotto il citato spoiler. Rendering: LP Design [post_title] => Alfa Romeo GTV: anticipata una nuova ipotesi dell'immaginata coupé sportiva [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-gtv-anticipata-una-nuova-ipotesi-dellimmaginata-coupe-sportiva-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-28 16:45:38 [post_modified_gmt] => 2019-01-28 15:45:38 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=594522 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo GTV: anticipata una nuova ipotesi dell’immaginata coupé sportiva [RENDERING]

Un'altra idea proposta in rete

Tra le tante elaborazioni sul possibile stile dell'anticipata GTV, ne affiora una nuova solo accennata
Alfa Romeo GTV: anticipata una nuova ipotesi dell’immaginata coupé sportiva [RENDERING]

Uno scorcio della zona posteriore è, al momento, l’unica prospettiva concessa dall’autore. Si tratta di una nuova ipotesi stilistica dedicata della prospettata Alfa Romeo GTV, una delle interessanti novità presenti nel piano mostrato in occasione del Capital Market Day dello scorso giugno.

Un’idea tipicamente sportiva

Di recente nuove indiscrezioni hanno riportato l’attenzione sul suggerito modello, sebbene per ora non vi siano indicazioni precise. Doveroso dunque il condizionale, proprio perché si tratta di rumors.
Nella tabella che elencava le potenziali novità del Biscione tra 2018 e 2022, la GTV è apparsa tra le “Specialty”, assieme a un’altrettanto suggestiva 8C. Una serie “speciale” dunque, piuttosto potente, esclusiva e dotata di un’abitabilità studiata per quattro persone, secondo quanto suggerito nell’occasione.
Rumors affiorati in rete suggerivano un’eventuale panoramica, ovvero una nuova serie di motorizzazioni per questa GTV, forse leggermente più prestazionali rispetto a quelle già note sulla Giulia di tipo tradizionale o ibrido. Sebbene un’elettrificazione progressiva pare risulti un passaggio già delineato.
L’Alfa Romeo GTV poggerebbe sul pianale “Giorgio”, come le realizzazioni più recenti del marchio. Si ipotizza il possibile impiego di un’unità diesel in grado erogare una potenza superiore ai 200 cavalli, probabilmente anche più marcata rispetto alla versione a gasolio della Giulia Veloce e, sull’altro fronte, una più pimpante versione equipaggiata con un’unità turbo a benzina. Unità che potrebbe figurare in un’architettura ibrida, assieme a una componente elettrica alimentata da una batteria di supporto, spingendo ipoteticamente sino a quota 370 cavalli. Sempre ipotesi al momento. Mentre se si pensa a una possibile Quadrifoglio, probabilmente ibrida, la potenza potrebbe valicare i 600 cavalli, ricalando l’accennata anticipazione. Di base la trazione sarebbe posteriore, ma i modelli ibridi potrebbero disporre di quella Q4.
Restando sulle possibili caratteristiche della GTV Quadrifoglio, recuperando quando proposto sulla scheda mostrata a giugno e dedicata alla vettura, si è fatto cenno proprio a una trazione integrale con sistema Torque Vectoring, ma anche a una distribuzione ottimizzata ed equilibrata delle masse.

Una nuova ipotesi

L’anteprima di una nuova elaborazione 3D, firmata da LP Design, ipotizza una sezione posteriore muscolosa e rafforzata da fianchi pronunciati, nuovi sfoghi, uno spoiler piuttosto pronunciato agganciato alla coda. Rafforzato a sua volta da un’appendice, forse in fibra di carbonio, ancora più estesa rispetto a quella visibile su una Giulia Quadrifoglio. La zona sottostante ricorda in parte la performante berlina del Biscione, con dettagli distintivi e forme più bombate. Anche il disegno dei gruppi ottici, in base a quanto si può osservare, sembra più schiacciato. Il fascio superiore pare proseguire verso la zona centrale, forse creando un motivo unico tra i due lati sotto il citato spoiler.

Rendering: LP Design

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati