WP_Post Object ( [ID] => 595791 [post_author] => 60 [post_date] => 2019-01-31 12:11:23 [post_date_gmt] => 2019-01-31 11:11:23 [post_content] => Ci sarebbero cinque nuovi indagati nell'ambito dell'inchiesta sul crollo del Ponte Morandi di Genova. Secondo quanto riportato da Sky Sport TG 24, infatti, diversi tecnici e dirigenti della società Autostrade e Spea sarebbero finiti sotto la lente d'ingrandimento della magistratura, con l'accusa di falso in procedimento connesso ai controlli su altri cinque viadotti, tra cui il Paolillo in Puglia e il Pecetti a Genova. La Guardia di Finanza, proprio in tal senso, avrebbe effettuato perquisizioni e sequestri in diverse sedi della società, acquisendo moltissima documentazione sugli altri cinque ponti a rischi. Preso in custodia del materiale anche dagli uffici dell'Utsa, ufficio tecnico sicurezza autostrade, con le perquisizioni che avrebbero coinvolto le sedi di Genova, Milano, Bologna, Firenze e Bari. [post_title] => Ponte Morandi, perquisizioni in diverse sedi di Autostrade e Spea [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ponte-morandi-perquisizioni-in-diverse-sedi-di-autostrade-e-spea [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-31 12:17:05 [post_modified_gmt] => 2019-01-31 11:17:05 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=595791 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ponte Morandi, perquisizioni in diverse sedi di Autostrade e Spea

Cinque nuovi indagati nell'ambito dell'inchiesta portata avanti dalla Guardia di Finanza

L'accusa sarebbe quella di falso in procedimento connesso ai controlli su altri cinque viadotti, tra cui il Paolillo in Puglia e il Pecetti a Genova
Ponte Morandi, perquisizioni in diverse sedi di Autostrade e Spea

Ci sarebbero cinque nuovi indagati nell’ambito dell’inchiesta sul crollo del Ponte Morandi di Genova. Secondo quanto riportato da Sky Sport TG 24, infatti, diversi tecnici e dirigenti della società Autostrade e Spea sarebbero finiti sotto la lente d’ingrandimento della magistratura, con l’accusa di falso in procedimento connesso ai controlli su altri cinque viadotti, tra cui il Paolillo in Puglia e il Pecetti a Genova.

La Guardia di Finanza, proprio in tal senso, avrebbe effettuato perquisizioni e sequestri in diverse sedi della società, acquisendo moltissima documentazione sugli altri cinque ponti a rischi.

Preso in custodia del materiale anche dagli uffici dell’Utsa, ufficio tecnico sicurezza autostrade, con le perquisizioni che avrebbero coinvolto le sedi di Genova, Milano, Bologna, Firenze e Bari.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati