WP_Post Object ( [ID] => 596001 [post_author] => 80 [post_date] => 2019-02-04 21:32:09 [post_date_gmt] => 2019-02-04 20:32:09 [post_content] => Le auto di oggi richiedono sempre meno manutenzione e prevedono intervalli di tempo lunghi e chilometraggi molto estesi tra un tagliando e l'altro. Ecco perché per poter avere l'auto sempre sicura ed efficiente è meglio controllare almeno una volta ogni tre mesi alcuni componenti.

Gli pneumatici: controlli per la sicurezza e la riduzione dei consumi 

Primi tra tutti sono sicuramente gli pneumatici, per i quali occorre controllarne l'usura e la pressione di gonfiaggio. Il limite di legge per la sostituzione degli pneumatici è di 1,6 millimetri di battistrada residuo. Tale limite è facilmente verificabile inserendo verticalmente nel battistrada stesso una moneta da 2 euro, per essere conforme il bordo argentato della moneta deve inserirsi totalmente nel battistrada stesso lasciando visibile solo la parte dorata. L'altro aspetto fondamentale per la sicurezza e per la riduzione dei consumi di carburante è la pressione di gonfiaggio, che deve essere quella indicata dalla casa costruttrice dell'auto per il modello e l'allestimento posseduto. La pressione va misurata con gli pneumatici freddi ed è sempre meglio acquistare un manometro ed usare quello della stazione di servizio solo per gonfiare, verificando poi il valore corretto con il proprio manometro “personale”.

Vedere bene per guidare in sicurezza 

Un altro aspetto fondamentale per la sicurezza e la visibilità sono le spazzole tergicristallo, che andrebbero sostituite ogni anno e comunque non appena puliscono in modo irregolare il parabrezza lasciando aloni e zone bagnate. Sempre legato alla visibilità è buona cosa controllare il livello del liquido lavavetri, in quanto solo poche auto hanno la spia che ne indica la mancanza, ma la sua presenza è comunque molto importante per tenere pulito il parabrezza. Un altro componente dell'auto molto facile da controllare è l'impianto di illuminazione, dove andremo a verificare il corretto funzionamento di tutte le luci esterne. Per la sostituzione delle lampade è meglio rivolgersi ad un centro assistenza, in quanto alcune sono veramente difficili da sostituire, specialmente quelle dei fari anteriori.

Olio motore e liquido di raffreddamento: come controllarli 

Sotto il cofano, oltre alla presenza del liquido dei tergicristalli, è possibile verificare i livelli del liquido di raffreddamento e dell'olio motore. Il liquido di raffreddamento è contenuto in una apposita vaschetta, dove sono indicati sia il livello a motore freddo che a motore caldo. Nel caso dovesse essere necessaria una aggiunta è meglio farla a motore freddo ed utilizzando il liquido specifico per il nostro modello. Altra cosa fondamentale è il livello dell'olio motore, che è meglio controllare dopo aver lasciato in moto l'auto per qualche minuto e poi spenta per circa due minuti. Per verificarne il livello occorre estrarre l'asta di controllo, pulirla con un panno e reinserirla fino in fondo. A questo punto occorre estrarla di nuovo e andare a leggere il livello sulla parte finale dell'asta, dove generalmente sono indicati i valori di massimo e di minimo o con delle tacche oppure con una zigrinatura. Se il livello è compreso nei limiti non occorre fare nessuna aggiunta, se invece il livello è inferiore al minimo bisogna aggiungere olio avendo cura di acquistare quello corretto per la nostra auto. Questi semplici controlli sono utili e necessari per avere l'auto efficiente e sicura, e terranno lontani imprevisti che possono rovinare viaggi e avventure. [post_title] => Check-up auto: quando e cosa far controllare [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => check-up-auto-quando-e-cosa-far-controllare [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-04 21:32:09 [post_modified_gmt] => 2019-02-04 20:32:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=596001 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Check-up auto: quando e cosa far controllare

Cosa verificare per viaggiare sicuri

Ecco una lista di tutto quello che c'è da tenere sotto controllo per avere l'auto sempre efficiente e sicura.
Check-up auto: quando e cosa far controllare

Le auto di oggi richiedono sempre meno manutenzione e prevedono intervalli di tempo lunghi e chilometraggi molto estesi tra un tagliando e l’altro. Ecco perché per poter avere l’auto sempre sicura ed efficiente è meglio controllare almeno una volta ogni tre mesi alcuni componenti.

Gli pneumatici: controlli per la sicurezza e la riduzione dei consumi 

Primi tra tutti sono sicuramente gli pneumatici, per i quali occorre controllarne l’usura e la pressione di gonfiaggio. Il limite di legge per la sostituzione degli pneumatici è di 1,6 millimetri di battistrada residuo.
Tale limite è facilmente verificabile inserendo verticalmente nel battistrada stesso una moneta da 2 euro, per essere conforme il bordo argentato della moneta deve inserirsi totalmente nel battistrada stesso lasciando visibile solo la parte dorata. L’altro aspetto fondamentale per la sicurezza e per la riduzione dei consumi di carburante è la pressione di gonfiaggio, che deve essere quella indicata dalla casa costruttrice dell’auto per il modello e l’allestimento posseduto. La pressione va misurata con gli pneumatici freddi ed è sempre meglio acquistare un manometro ed usare quello della stazione di servizio solo per gonfiare, verificando poi il valore corretto con il proprio manometro “personale”.

Vedere bene per guidare in sicurezza 

Un altro aspetto fondamentale per la sicurezza e la visibilità sono le spazzole tergicristallo, che andrebbero sostituite ogni anno e comunque non appena puliscono in modo irregolare il parabrezza lasciando aloni e zone bagnate. Sempre legato alla visibilità è buona cosa controllare il livello del liquido lavavetri, in quanto solo poche auto hanno la spia che ne indica la mancanza, ma la sua presenza è comunque molto importante per tenere pulito il parabrezza. Un altro componente dell’auto molto facile da controllare è l’impianto di illuminazione, dove andremo a verificare il corretto funzionamento di tutte le luci esterne. Per la sostituzione delle lampade è meglio rivolgersi ad un centro assistenza, in quanto alcune sono veramente difficili da sostituire, specialmente quelle dei fari anteriori.

Olio motore e liquido di raffreddamento: come controllarli 

Sotto il cofano, oltre alla presenza del liquido dei tergicristalli, è possibile verificare i livelli del liquido di raffreddamento e dell’olio motore. Il liquido di raffreddamento è contenuto in una apposita vaschetta, dove sono indicati sia il livello a motore freddo che a motore caldo. Nel caso dovesse essere necessaria una aggiunta è meglio farla a motore freddo ed utilizzando il liquido specifico per il nostro modello. Altra cosa fondamentale è il livello dell’olio motore, che è meglio controllare dopo aver lasciato in moto l’auto per qualche minuto e poi spenta per circa due minuti. Per verificarne il livello occorre estrarre l’asta di controllo, pulirla con un panno e reinserirla fino in fondo. A questo punto occorre estrarla di nuovo e andare a leggere il livello sulla parte finale dell’asta, dove generalmente sono indicati i valori di massimo e di minimo o con delle tacche oppure con una zigrinatura. Se il livello è compreso nei limiti non occorre fare nessuna aggiunta, se invece il livello è inferiore al minimo bisogna aggiungere olio avendo cura di acquistare quello corretto per la nostra auto. Questi semplici controlli sono utili e necessari per avere l’auto efficiente e sicura, e terranno lontani imprevisti che possono rovinare viaggi e avventure.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati