Lamborghini Huracan EVO: una rapida prospettiva della caratteristica LDVI [VIDEO]

Lamborghini Huracan EVO: una rapida prospettiva della caratteristica LDVI [VIDEO]

Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata

Un breve filmato, con un segnalato appuntamento per l'8 febbraio, sintetizza gli elementi nevralgici dell'architettura tecnologica introdotta sull'evoluta sportiva emiliana
Lamborghini Huracan EVO: una rapida prospettiva della caratteristica LDVI [VIDEO]

Varie schermate sottolineano diverse componenti, tutte legate all’inedito concetto di Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata, sintetizzato dalla sigla LDVI, che caratterizza la nuova e potente Lamborghini Huracán EVO.

Un dinamismo evoluto

Nuove soluzioni estetiche e funzionali amplificano la resa estetica, massimizzando anche il dinamismo complessivo. La nuova configurazione aerodinamica, da quanto emerso, risulta cinque volte più efficiente. Può essere anche rafforzata da specifici Style Packs o un esclusivo programma “Ad Personam”, secondo le indicazioni.
La sofisticata soluzione LDVI appare protagonista del nuovo breve filmato diffuso nell’occasione, che rimanda anche a un appuntamento dell’8 febbraio, osservando quanto riportato alla fine del filmato. Particolare anche la citazione legata al video: “From reaction to prediction”, letteralmente “Dalla reazione alla predizione”. Frase da collegare anche alla rapida sequenza finale del vitato video.
Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata, associata alla stessa meccanica, risulta dunque collegata alla reattività, rispondendo alle sollecitazioni del pilota o dell’automobilista, recuperando le precedenti anticipazioni. Soluzione in simbiosi con la gestione di assetto e modalità di guida (Strada, Sport o Corsa) richiamabili tramite il peculiare sistema Anima.
Tra gli aspetti segnalati anche un asse posteriore sterzante Lamborghini Dynamic Steering e un sistema torque vectoring, che consolidano e ravvivano il carattere prestazionale dell’auto.
All’interno figurano rivestimenti in pelle e Alcantara, dettagli in fibra di carbonio e altri che riprendendo il colore della carrozzeria assieme a un rivisto impianto di illuminazione di bordo, ma soprattutto, centralmente, spicca un ampio schermo touch da 8,4 pollici che sormonta il pulsante d’accensione. Un display gestionale che comprende anche un dispositivo di navigazione e anche un sistema di controllo vocale tramite Siri, considerata una segnalata compatibilità con Apple CarPlay. Indicati anche contenuti opzionali, tipo una doppia videocamera, un dispositivo che permette di verificare la telemetria e un hard disk più capiente, secondo le indicazioni.

Maggior energia espressiva

La nuova Huracán EVO presenta un motore V10, un aspirato di 5.2 litri, ancora più vigoroso e caratterizzato da valvole d’aspirazione in titanio e terminali di scarico alleggeriti. La potenza massima ammonta a 640 cavalli e 600 Nm di coppia, rapportati a una massa a secco di 1.422 kg, 43% del peso nella zona anteriore e 57% nella parte retrostante, riportando i valori segnalati. Il rapporto peso/potenza risulta dunque di 2,22 kg/CV. In rilievo anche un sistema di trazione integrale Haldex di nuova generazione arricchito da differenziale autobloccante meccanico posteriore, un robusto impianto frenante in carbo-ceramica con dischi da 380 mm e pinze a sei pistoncini davanti e altri da 356 mm associati a pinze con quattro pistoncini dietro e una trasmissione automatica a doppia frizione LDF (Lamborghini Doppia Frizione) a sette marce. Sempre secondo i dati diffusi: lo scatto da 0 a 100 km/h è racchiuso in 2,9 secondi, mentre ne trascorrono nove per raggiungere i 200 km/h. Una frenata da 100 a 0 km/h è racchiusa in 31,9 metri. Questa vettura può superare i 325 km/h di velocità massima.

Video: Lamborghini

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati