Nuova Volkswagen Passat: il restyling debutta al Salone di Ginevra 2019 [FOTO]

La Passat 2019 sarà ordinabile da maggio

La nuova Volkswagen Passat è pronta per debuttare in Europa presentandosi per la prima volta al pubblico in occasione del Salone di Ginevra. Il lancio sul mercato tedesco è previsto per fine agosto.

La nuova Volkswagen Passat è pronta a svelarsi nella versione per il mercato europeo, dopo i debutti negli scorsi mesi nelle rispettive versioni per la Cina e per gli Stati Uniti.

Prevendite al via da maggio

Il gran debutto della nuova Volkswagen Passat, giunta all’ottava generazione, avverrà tra un mese al Salone di Ginevra 2019 (7-17 marzo). Oltre alle prime foto ufficiali del nuovo modello della Passat, la Casa tedesca ha rivelato anche le prime informazioni tecniche che riguardano la berlina e station wagon di segmento D. La novità principale sta nell’arricchimento della dotazione tecnologica della vettura. La nuova Volkswagen Passat sarà in prevendita a partire da maggio 2019, con il lancio sul mercato previsto per fine agosto in Germania e successivamente in tutti gli altri Paesi europei.

I ritocchi stilistici della nuova Passat

Sebbene esteticamente sia molto simile al precedente modello, la Volkswagen Passat 2019 per il Vecchio Continente adotta nuovi paraurti anteriori e posteriori con una griglia frontale leggermente rivista. Il marchio tedesco ha aggiornato i fari e i fanali a LED, ora di serie, così come le luci diurne e i fendinebbia. A tal proposito i fari dei gruppi ottici anteriori sono di tipo Matrix, derivanti dalla Touareg introdotta nel 2018, e offrono una maggiore illuminazione migliorando dunque visibilità e sicurezza.

Le novità stilistiche non sono facili da individuare, ma tre queste c’è la scritta “Passat” al centro del bagaglio con un carattere più elaborato che rende più facilmente identificabile il restyling. Stesso discorso che vale anche per l’abitacolo, dove troviamo il nuovo sistema d’infotainment di terza generazione abbinato ad un quadro strumenti che è stato aggiornato. Il display touch al centro della plancia, disponibile nelle misure da 6,5, 8 e 9,2 pollici, offre un gran numero di funzionalità e servizi online, dalla radio Internet alla navigazione con informazioni sul traffico in tempo reale.

La Passat 2019 s’avvicina alla guida autonoma

Uno dei maggior punti di forza della nuova Passat è la moderna gamma di sistema di assistenza che avvicinano la vettura di Volkswagen alla guida autonoma, permettendole di gestire la marcia da sola fino a 210 km/h. Se non si ha la necessità di guardare al prezzo, la Passat 2019 può essere equipaggiata con il sistema predittivo di controllo automatico della velocità, il sistema di mantenimento della corsia, la frenata di emergenza, il Travel Assist e l’assistenza al parcheggio. Altra novità importante è l’adozione nella dotazione di serie di tutta la gamma del servofreno elettromeccanico, che prima era disponibile solo sulla versione GTE, per una frenata più rapida e immediata.

Tra i motori della nuova Passat c’è il nuovo 2.0 TDI Evo da 150

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la nuova Volkswagen Passat propone una gamma di unità benzina e diesel, tutte con filtro antiparticolato per ridurre le emissioni nocive. Sono tre i motori benzina TSI con potenze di 150, 190 e 272 CV. Sul fronte diesel abbiamo tre opzioni con i TDI da 120 e 190 CV e il Bi-TDI da 240 CV. A queste si aggiunge il nuovo 2.0 TDI da 150 CV che aggiunge il suffisso “Evo” e che rispetto alla versione precedente del motore garantisce 10 g/km di CO2 in meno.

Migliorie ed evoluzioni hanno riguardato anche la Passat GTE, vale a dire la variante ibrida plug-in, che adesso offre un’autonomia in modalità elettrica aumentata a 55 chilometri nel ciclo WLTP, che equivale a circa 70 km sul precedente ciclo NEDC. La precedente Passat GTE garantiva 50 km (NEDC) di autonomia a zero emissioni.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati