WP_Post Object ( [ID] => 598772 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-02-10 16:12:18 [post_date_gmt] => 2019-02-10 15:12:18 [post_content] => Periodo di grande fermento per gli specialisti di ABT Sportsline che presentano un altro progetto d'elaborazione, questa volta dedicato alla Seat Leon ST Cupra. Il tuning che prende forma sulla performante wagon spagnola interviene principalmente sul motore, incrementando la potenza dell'unità originaria del modello di serie.

Motore 2.0 litri dotato di 70 CV e 80 Nm in più

Il motore quattro cilindri da 2.0 litri montato sotto il cofano della Seat Leon ST Cupra è stato modificato maggiorando la potenza a 370 CV e la coppia massima a 460 Nm. L'extra di 70 CV e 80 Nm rispetto al motore del modello standard ottenuto da ABT è stato possibile grazie al lavoro di rimappatura della centralina del propulsore e probabilmente all'installazione di un nuovo impianto di scarico. Solo per fare un termine di paragone la potenza è ai livelli di quella erogata dal motore V12 da 375 CV della Lamborghini Countach LP400. E mentre l'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi della supercar anni '70 del Toro può essere alla portata della Seat Leon ST Cupra modificata da ABT, la velocità massima di 309 km/h della Countach non lo è.

Ritocchi estetici dentro e fuori

Al di là degli interventi tecnici al motore, la messa a punto del tuner tedesco rivede anche l'aspetto estetico della vettura. La wagon spagnola adotta un nuovo set di cerchi, disponibili fino a 20 pollici. Oltre a questo la Leon ST Cupra personalizzata da ABT adotta anche sospensioni riviste, rifiniture specifiche nell'abitacolo e luci d'ingresso integrata con logo ABT. [post_title] => Seat Leon ST Cupra: il tuning di ABT le regala più muscoli e potenza [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => seat-leon-st-cupra-il-tuning-di-abt-le-regala-piu-muscoli-e-potenza-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-10 16:08:19 [post_modified_gmt] => 2019-02-10 15:08:19 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=598772 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Seat Leon ST Cupra: il tuning di ABT le regala più muscoli e potenza [FOTO]

Il motore 2.0 litri della Leon ST Cupra passa da 300 a 370 CV

La Seat Leon ST Cupra ha ricevuto un nuovo pacchetto d'eleborazione firmato ABT Sportsline che fa salire il livello di potenza del motore 2.0 litri della wagon spagnola portandolo a 370 CV e 460 Nm di coppia.

Periodo di grande fermento per gli specialisti di ABT Sportsline che presentano un altro progetto d’elaborazione, questa volta dedicato alla Seat Leon ST Cupra. Il tuning che prende forma sulla performante wagon spagnola interviene principalmente sul motore, incrementando la potenza dell’unità originaria del modello di serie.

Motore 2.0 litri dotato di 70 CV e 80 Nm in più

Il motore quattro cilindri da 2.0 litri montato sotto il cofano della Seat Leon ST Cupra è stato modificato maggiorando la potenza a 370 CV e la coppia massima a 460 Nm. L’extra di 70 CV e 80 Nm rispetto al motore del modello standard ottenuto da ABT è stato possibile grazie al lavoro di rimappatura della centralina del propulsore e probabilmente all’installazione di un nuovo impianto di scarico.

Solo per fare un termine di paragone la potenza è ai livelli di quella erogata dal motore V12 da 375 CV della Lamborghini Countach LP400. E mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi della supercar anni ’70 del Toro può essere alla portata della Seat Leon ST Cupra modificata da ABT, la velocità massima di 309 km/h della Countach non lo è.

Ritocchi estetici dentro e fuori

Al di là degli interventi tecnici al motore, la messa a punto del tuner tedesco rivede anche l’aspetto estetico della vettura. La wagon spagnola adotta un nuovo set di cerchi, disponibili fino a 20 pollici. Oltre a questo la Leon ST Cupra personalizzata da ABT adotta anche sospensioni riviste, rifiniture specifiche nell’abitacolo e luci d’ingresso integrata con logo ABT.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati