Seat Arona TGI: il primo SUV a metano al mondo debutta sul mercato italiano

Il listino della Seat Arona TGI parte da 18.800 euro

Seat Arona TGI: al via la commercializzazione del primo SUV al mondo alimentato a gas naturale compresso che da oggi è ufficialmente ordinabile presso tutti gli showroom del marchio spagnolo
Seat Arona TGI: il primo SUV a metano al mondo debutta sul mercato italiano

Seat ha deciso già da qualche tempo di puntare sul metano nell’ambito di una mobilità più sostenibile. Difatti, secondo il marchio di Martorell, oggi come oggi il gas naturale non può essere considerato solo come una tecnologia ponte in attesa dell’elettrico, ma deve essere inteso come una reale alternativa a lungo termine. Il perchè è stato specificato dal brand spagnolo: “Il metano è un’energia alternativa sostenibile e profittevole rispetto alle alimentazioni tradizionali e alle vetture elettriche, si tratta di una tecnologia che esiste già e può essere ampiamente offerta ai clienti.” In tal contesto, Seat vuole scommettere sul gas naturale per ambire a conquistare un ruolo di prim’ordine nell’ambito della mobilità a metano. Non è un caso, dunque, che Seat abbia voluto portare la mobilità a metano in uno dei segmenti più in voga del momento ossia quello dei SUV. In questo modo è stata concepita la Seat Arona TGI 1.0 90 cv alimentata a metano.

Seat Arona TGI: è il primo SUV alimentato a gas naturale

Nel dettaglio si tratta del primo SUV al mondo alimentato a gas naturale compresso che, dopo la presentazione e il relativo bagno di folla al recente Salone di Parigi dello scorso mese di ottobre, si appresta a debuttare sul mercato italiano. L’idea di Seat alla base della creazione della nuova Arona TGI è stata quella di “unire i vantaggi di un’alimentazione economica, ecologica ed efficiente, a una dinamicità di guida sorprendente” garantita dal propulsore a benzina 1.0 da 90 cv di potenza e 160 Nm di coppia. Nel dettaglio, il 1.0 TSI a benzina in dotazione alla Arona è stato equipaggiato con l’integrazione di componenti necessari per consentire l’alimentazione a gas naturale. In pratica la Arona TGI è dotata di tre bombole situate sotto uno specifico vano posizionato nel posteriore della vettura, un apposito bocchettone per il rifornimento messo accanto a quello per la benzina ed un regolatore elettronico della pressione in grado di gestire in maniera efficiente la distribuzione del gas all’interno del propulsore. Nello specifico dell’equipaggiamento, le tre bombole dell’impianto a metano appannaggio della Seat Arona TGI hanno una capienza totale pari a 13,8 kg che consentono al SUV un’autonomia pari a 400 km. Inoltre, la Arona TGI è equipaggiata anche di un serbatoio per la benzina con una capacità di 9 litri (l’autonomia dichiarata arriva a 160 km): quest’ultima soluzione tecnica ha consentito alla Seat Arona TGI di ottenere un’omologazione monofuel a gas che come specificato dal costruttore spagnolo prevede “importanti agevolazioni fiscali per il cliente in termini di tassa di proprietà (ad esempio una riduzione del bollo auto pari al 75% ed ulteriori incentivi su base regionale).”

I prezzi della nuova Seat Arona TGI partono da 18.800 euro

La Seat Arona TGI si inserisce a listino attraverso quattro versioni: l’entry level Reference ha un prezzo di 18.800 euro e vanta un equipaggiamento comprensivo tra le altre cose di Media System Color, Bluetooth, Touch screen capacitivo 6,5″ a colori, volante multifunzione, ingresso AUX / USB, climatizzatore manuale, Front Assist (con Sistema di frenata di emergenza automatico e sistema di riconoscimento pedoni) e l’Hill Hold Control. La variante intermedia Style arriva a costare 20.800 euro ma aggiunge tra l’altro cerchi in lega da 16″ Design, fari fendinebbia, gruppi ottici a Led, cruise control e sensori di parcheggio posteriori. Infine le top di gamma Xcellence e FR si posizionano a 23.000 euro. La Xcellence aggiunge alla Style alcuni optional tra cui Navigation Pack con touch screen capacitivo 8″ a colori, bluetooth con comandi vocali, lettore CD, caricatore wireless per smartphone, bracciolo centrale anteriore, porta oggetti sotto i sedili anteriori, climatronic bi zona con sistema Aircare e Kessy (sistema di accesso ed avviamento senza chiave). La variante FR rispetto alla Style si caratterizza per una marcata sportività e sfoggia alcuni elementi distintivi tra cui cerchi in lega da 17″ Dynamic, odppio terminale di scarico, vetri posteriori oscurati e cielo abitacolo nero.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati