WP_Post Object ( [ID] => 599929 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-02-14 12:24:45 [post_date_gmt] => 2019-02-14 11:24:45 [post_content] => Aerodinamica e con un frontale "vorace". Risulta particolarmente elaborata una nuova ipotesi della vociferata Alfa Romeo GTV. Un'idea caratterizzata da forme accentuate e piuttosto sportive, legate all'iconico simbolo del Quadrifoglio, localizzato sempre in prossimità dei passaruota anteriori.

Un'immagine energica

Grintosa quanto accurata, la visione firmata da LP Design tenta di dare forma al modello accennato lo scorso giungo tra le "Specialty" del piano quinquennale di Alfa Romeo. Una vettura che forse potrebbe prendere forma tra due anni. Una nuova sportiva di razza, insomma, collegata all'iconica sigla "Gran Turismo Veloce" già vista in passato. Una definizione non solo tagliente e aerodinamica, ma suggestiva soprattutto osservando proprio il simbolo del Quadrifoglio. Il design dei gruppi ottici anteriori riprende quanto suggerito da una bozza proposta in occasione del Capital Market Day, sebbene il frontale in questo caso appaia più scavato e scolpito, rispetto all'impostazione maggiormente sinuosa della bozza proposta a giungo. Mentre la zona posteriore è un intreccio di forme altrettanto muscolari e taglienti. Si notano gruppi ottici congiunti orizzontalmente, uno spoiler pronunciato e anche un articolato e robusto estrattore, realizzato probabilmente in fibra di carbonio come le diverse appendici ed elementi aerodinamici, che abbraccia dei voluminosi terminali di scarico. La vettura poggerebbe sul modulare pianale “Giorgio” già impiegato sulla recente produzione. Interessanti anche gli accenni su alcune caratteristiche tecniche, considerando un abitacolo studiato per quattro persone, da quanto anticipato. La potente GTV, riprendendo quanto segnalato in precedenza, assieme a un peso ottimizzato ed equilibrato distribuito equamente tra zona anteriore e posteriore, grazie all'elettrificazione beneficerebbe di una forza superiore ai 600 cavalli, smistata sulle quattro ruote da una trazione di tipo integrale e l'assistenza di un sistema Torque Vectoring per la gestione della coppia motrice. Sotto il cofano si presume la presenza di un vulcanico sei cilindri.

Rumors

Tra le ultime voci, ne sono emerse anche altre che estendono la sigla su una nuova panoramica di modello. Rumors da riportare con il condizionale, anche perché al momento, a parte gli accenni fatti lo scorso giungo, non è trapelata alcuna indiscrezione concreta. Parlando per ipotesi, si suppone dunque non solo una cosiddetta "Specialty", ma una possibile gamma di motorizzazioni diesel e benzina rafforzate da una parte elettrica, dunque ibride, la cui potenza potrebbe variare da quote superiori ai 210 cavalli sino a 370 cavalli, tralasciando la già citata Quadrifoglio. Esemplari a trazione posteriore, se si parla di vetture con la sola unità termica o di tipo integrale Q4 nel caso delle supposte ibride. Al momento però, come detto, è doveroso riportare queste con il condizionale, dato che si tratta di ipotesi.

Immagini: LP Design

[post_title] => Alfa Romeo GTV 2020 Concept: l'aspetto grintoso di un'immaginata versione Quadrifoglio [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-gtv-2020-concept-laspetto-grintoso-di-unimmaginata-versione-quadrifoglio-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-14 12:24:45 [post_modified_gmt] => 2019-02-14 11:24:45 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=599929 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo GTV 2020 Concept: l’aspetto grintoso di un’immaginata versione Quadrifoglio [RENDERING]

Una linea muscolare in evidenza

L'ipotizzato aspetto grintoso dell'accennata GTV di Alfa Romeo, in una peculiare veste Quadrifoglio
Alfa Romeo GTV 2020 Concept: l’aspetto grintoso di un’immaginata versione Quadrifoglio [RENDERING]

Aerodinamica e con un frontale “vorace”. Risulta particolarmente elaborata una nuova ipotesi della vociferata Alfa Romeo GTV. Un’idea caratterizzata da forme accentuate e piuttosto sportive, legate all’iconico simbolo del Quadrifoglio, localizzato sempre in prossimità dei passaruota anteriori.

Un’immagine energica

Grintosa quanto accurata, la visione firmata da LP Design tenta di dare forma al modello accennato lo scorso giungo tra le “Specialty” del piano quinquennale di Alfa Romeo. Una vettura che forse potrebbe prendere forma tra due anni. Una nuova sportiva di razza, insomma, collegata all’iconica sigla “Gran Turismo Veloce” già vista in passato. Una definizione non solo tagliente e aerodinamica, ma suggestiva soprattutto osservando proprio il simbolo del Quadrifoglio.
Il design dei gruppi ottici anteriori riprende quanto suggerito da una bozza proposta in occasione del Capital Market Day, sebbene il frontale in questo caso appaia più scavato e scolpito, rispetto all’impostazione maggiormente sinuosa della bozza proposta a giungo. Mentre la zona posteriore è un intreccio di forme altrettanto muscolari e taglienti. Si notano gruppi ottici congiunti orizzontalmente, uno spoiler pronunciato e anche un articolato e robusto estrattore, realizzato probabilmente in fibra di carbonio come le diverse appendici ed elementi aerodinamici, che abbraccia dei voluminosi terminali di scarico. La vettura poggerebbe sul modulare pianale “Giorgio” già impiegato sulla recente produzione.
Interessanti anche gli accenni su alcune caratteristiche tecniche, considerando un abitacolo studiato per quattro persone, da quanto anticipato. La potente GTV, riprendendo quanto segnalato in precedenza, assieme a un peso ottimizzato ed equilibrato distribuito equamente tra zona anteriore e posteriore, grazie all’elettrificazione beneficerebbe di una forza superiore ai 600 cavalli, smistata sulle quattro ruote da una trazione di tipo integrale e l’assistenza di un sistema Torque Vectoring per la gestione della coppia motrice. Sotto il cofano si presume la presenza di un vulcanico sei cilindri.

Rumors

Tra le ultime voci, ne sono emerse anche altre che estendono la sigla su una nuova panoramica di modello. Rumors da riportare con il condizionale, anche perché al momento, a parte gli accenni fatti lo scorso giungo, non è trapelata alcuna indiscrezione concreta.
Parlando per ipotesi, si suppone dunque non solo una cosiddetta “Specialty”, ma una possibile gamma di motorizzazioni diesel e benzina rafforzate da una parte elettrica, dunque ibride, la cui potenza potrebbe variare da quote superiori ai 210 cavalli sino a 370 cavalli, tralasciando la già citata Quadrifoglio. Esemplari a trazione posteriore, se si parla di vetture con la sola unità termica o di tipo integrale Q4 nel caso delle supposte ibride. Al momento però, come detto, è doveroso riportare queste con il condizionale, dato che si tratta di ipotesi.

Immagini: LP Design

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. alberto marcuzzi

    12 Aprile 2019 at 08:22

    Ma una versione piu normale con max 250 cv no ???

Articoli correlati