FCA e Groupe PSA: collaborazione sui veicoli commerciali in Sevel prolungata al 2023

Da quest'anno previsto l'incremento della capacità produttiva

L'accordo tra FCA e Groupe PSA relativo alla collaborazione nella produzione dei veicoli commerciali leggeri è stato prolungato fino al 2023. Il rinnovo prevede l'aumento della capacità produttiva nello stabilimento abruzzese di Sevel.
FCA e Groupe PSA: collaborazione sui veicoli commerciali in Sevel prolungata al 2023

FCA e Groupe PSA annunciano di aver siglato l’accordo che prevede il prolungamento fino al 2023 della loro collaborazione nelle produzione di veicoli commerciali leggeri. Parliamo di un cooperazione storica di successo che fa avanti da 40 anni tra i due costruttori. La nuova intesa conferma la produzione dei modelli Fiat Ducato, Peugeot Boxer e Citroen Jumper, oltre all’introduzione di altre versioni per rispondere alle esigenze dei brand Opel e Vauxhall.

Nel 2019 prevista l’aumento della capacità produttiva

Il rinnovamento dell’accordo è una notizia positiva per i lavoratori dello stabilimento Sevel di Atessa (Chieti), dato che, al fine di soddisfare la crescita dalle domanda prevista da FCA e PSA, le due aziende hanno deciso di aumentare la capacità produttiva dell’impianto a partire dal 2019, con un possibile incremento dei turni. L’intesa prevede inoltre l’utilizzo complementare di capacità produttiva di Groupe PSA per assemblare alcune versioni del veicolo commerciale più grande al fine di soddisfare la domanda dei clienti dei brand Peugeot, Citroen, Opel e Vauxhall nel medio termine.

Impianto di Sevel centro di eccellenza

Parliamo di uno stabilimento, quello di Sevel, che conta circa 6.200 dipendenti, tra i più innovativi al mondo in termini di specializzazioni, oltre ad essere l’impianto produttivo di veicoli commerciali leggeri più grande e flessibile in Europa. La fabbrica Sevel, inaugurata nel 1981, si estende per oltre 1,2 milioni di metri quadrati e ospita al suo interno la “Academy”, dove  i dipendenti hanno l’opportunità di ricevere formazione e migliorare le proprie capacità,
oltre a prendere parte a simulazioni e creare innovazione.

Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati