WP_Post Object ( [ID] => 600702 [post_author] => 51 [post_date] => 2019-02-16 13:18:23 [post_date_gmt] => 2019-02-16 12:18:23 [post_content] => A distanza di qualche anno dalla nascita della roadster 427, Puritalia è in procinto di tornare sul mercato delle sportive con una nuova creazione denominata Berlinetta. Il giovane brand italiano con sede a Napoli si riaffaccia dunque nel segmento delle sportive di razza con una vettura ad alte prestazioni che farà bella mostra di sè al prossimo Salone di Ginevra che avrà luogo dal 7 al 17 marzo prossimi. Un'altra parte dell'Italia dei motori, che non rientra nella classica Motor Valley, sarà dunque protagonista all'importante ed imminente kermesse svizzera dei motori, probabilmente uno dei pochi Saloni al mondo a sfondo automotive il cui il fascino è rimasto immutato anche col passare degli anni.

Mancano pochi giorni alla nascita della Puritalia Berlinetta

Sarà per le poche ma incisive informazioni rilasciate dall'azienda italiana sulla sua seconda sportiva oppure sarà per il leitmotiv che ha riguardato la nascita dell'inedita Berlinetta, ma la curiosità sulla nuova nata in casa Puritalia è già alta. In primis per le caratteristiche tecniche già delineate dalla Puritalia: stando alle primissime informazioni raccolte, la nuova Berlinetta potrà contare su una potenza prossima ai 979 cv ed una coppia massima di 1.248 Nm, valori erogati da un V8 montato all'anteriore ma coadiuvato al posteriore da un motore elettrico. Questa energica accoppiata ha permesso di dar vita a quella che a tutti gli effetti è stata definita dal management di Puritalia come la "più potente supercar ibrida italiana".

Puritalia Berlinetta: sintesi di una perfetta esperienza di guida

Al di là dell'abbondante dose di cavalleria, la nuova Puritalia Berlinetta punta a prestazioni di assoluto rilievo anche grazie ad un favorevole rapporto peso/potenza. Grazie alla potenza su citata e ad un peso prossimo ai 1.300 kg, garantito da un ampio utilizzo di materiali molto leggeri quali alluminio e fibra di carbonio, l'inedita Berlinetta può vantare un rapporto peso/potenza davvero incredibile in grado di consentire il raggiungimento di prestazioni estremamente degne di nota ma che oggi come oggi risiedono ancora nel campo del "top secret". Prestazioni ragguardevoli, ma anche piacere di guida elevato all'ennesima potenza: difatti la Puritalia Berlinetta, grazie ad una perfetta ripartizione dei pesi 50/50, promette "una perfetta esperienza di guida".

La Puritalia Berlinetta vuole far rivivere i "Golden Years" del design italiano dell'automobile

Temperamento sportivo a parte, come specificato in apertura, la Puritalia Berlinetta vuole ritagliarsi un posto tutto suo nell'affollato segmento delle supercar. La sportiva concepita dalla mente di Paolo Parente, CEO e Founder di Puritalia, e disegnata dal designer Fabio Ferrante vuole infatti essere qualcosa in più di una semplice supercar ad alte prestazioni. In Puritalia vorrebbero far diventare la Berlinetta un vero e proprio gioiello a quattro ruote costruito "ad personam" e dedicato a puri appassionati delle vetture sportive. In tal contesto lo spirito della Puritalia Berlinetta vuole richiamare quello delle sportive degli anni '50 e '60, il periodo d'oro del design italiano rivolto alle automobili. Secondo Parente, infatti, oggi come oggi il mondo dell'automobile è pieno di sportive ad alte prestazioni, ma manca la possibilità di avere una supercar unica costruita a mano secondo le specifiche richieste dei clienti.

Puritalia Berlinetta: un'autentica fuoriserie

La Puritalia Berlinetta vuole essere questo: una vettura super sportiva destinata ad appassionati e collezionisti desiderosi di mettersi nel garage una vera e propria fuoriserie. Non a caso, lo stesso Paolo Parente ha affermato: "Ci piace pensare che non vendiamo le nostre automobili, le affidiamo a proprietari che possono prendersi cura di loro e godersele, perché loro stessi possono capire ed apprezzare i dettagli tecnici e la cura che abbiamo messo nel costruirle". Proprio per mantenere alta l'esclusività della Berlinetta, Puritalia ha già fatto sapere che ne verranno costruiti solamente 150 esemplari, non uno di più. Per vedere dal vivo la nuova nata e scoprire ulteriori dettagli tecnici, nonchè il prezzo di listino di questo gioiello a quattro ruote, l'appuntamento è al Salone di Ginevra 2019: l'anteprima mondiale ci sarà il prossimo 7 marzo. [post_title] => Puritalia Berlinetta: la nuova supercar italiana sarà svelata al Salone di Ginevra 2019 [TEASER] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => puritalia-berlinetta-la-nuova-supercar-italiana-sara-svelata-al-salone-di-ginevra-2019-teaser [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-16 13:20:34 [post_modified_gmt] => 2019-02-16 12:20:34 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=600702 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Salone di Ginevra 2019

Puritalia Berlinetta: la nuova supercar italiana sarà svelata al Salone di Ginevra 2019 [TEASER]

La Puritalia Berlinetta nascerà a Napoli

Puritalia Berlinetta: in quel di Napoli sta venendo alla luce una supercar da ben 979 cv di potenza. L'inedita Berlinetta mira ad essere la più potente supercar ibrida italiana e si propone di riportare in auge i gloriosi "golden years" del design italiano dell'automobile
Puritalia Berlinetta: la nuova supercar italiana sarà svelata al Salone di Ginevra 2019 [TEASER]

A distanza di qualche anno dalla nascita della roadster 427, Puritalia è in procinto di tornare sul mercato delle sportive con una nuova creazione denominata Berlinetta. Il giovane brand italiano con sede a Napoli si riaffaccia dunque nel segmento delle sportive di razza con una vettura ad alte prestazioni che farà bella mostra di sè al prossimo Salone di Ginevra che avrà luogo dal 7 al 17 marzo prossimi. Un’altra parte dell’Italia dei motori, che non rientra nella classica Motor Valley, sarà dunque protagonista all’importante ed imminente kermesse svizzera dei motori, probabilmente uno dei pochi Saloni al mondo a sfondo automotive il cui il fascino è rimasto immutato anche col passare degli anni.

Mancano pochi giorni alla nascita della Puritalia Berlinetta

Sarà per le poche ma incisive informazioni rilasciate dall’azienda italiana sulla sua seconda sportiva oppure sarà per il leitmotiv che ha riguardato la nascita dell’inedita Berlinetta, ma la curiosità sulla nuova nata in casa Puritalia è già alta. In primis per le caratteristiche tecniche già delineate dalla Puritalia: stando alle primissime informazioni raccolte, la nuova Berlinetta potrà contare su una potenza prossima ai 979 cv ed una coppia massima di 1.248 Nm, valori erogati da un V8 montato all’anteriore ma coadiuvato al posteriore da un motore elettrico. Questa energica accoppiata ha permesso di dar vita a quella che a tutti gli effetti è stata definita dal management di Puritalia come la “più potente supercar ibrida italiana”.

Puritalia Berlinetta: sintesi di una perfetta esperienza di guida

Al di là dell’abbondante dose di cavalleria, la nuova Puritalia Berlinetta punta a prestazioni di assoluto rilievo anche grazie ad un favorevole rapporto peso/potenza. Grazie alla potenza su citata e ad un peso prossimo ai 1.300 kg, garantito da un ampio utilizzo di materiali molto leggeri quali alluminio e fibra di carbonio, l’inedita Berlinetta può vantare un rapporto peso/potenza davvero incredibile in grado di consentire il raggiungimento di prestazioni estremamente degne di nota ma che oggi come oggi risiedono ancora nel campo del “top secret”. Prestazioni ragguardevoli, ma anche piacere di guida elevato all’ennesima potenza: difatti la Puritalia Berlinetta, grazie ad una perfetta ripartizione dei pesi 50/50, promette “una perfetta esperienza di guida”.

La Puritalia Berlinetta vuole far rivivere i “Golden Years” del design italiano dell’automobile

Temperamento sportivo a parte, come specificato in apertura, la Puritalia Berlinetta vuole ritagliarsi un posto tutto suo nell’affollato segmento delle supercar. La sportiva concepita dalla mente di Paolo Parente, CEO e Founder di Puritalia, e disegnata dal designer Fabio Ferrante vuole infatti essere qualcosa in più di una semplice supercar ad alte prestazioni. In Puritalia vorrebbero far diventare la Berlinetta un vero e proprio gioiello a quattro ruote costruito “ad personam” e dedicato a puri appassionati delle vetture sportive. In tal contesto lo spirito della Puritalia Berlinetta vuole richiamare quello delle sportive degli anni ’50 e ’60, il periodo d’oro del design italiano rivolto alle automobili. Secondo Parente, infatti, oggi come oggi il mondo dell’automobile è pieno di sportive ad alte prestazioni, ma manca la possibilità di avere una supercar unica costruita a mano secondo le specifiche richieste dei clienti.

Puritalia Berlinetta: un’autentica fuoriserie

La Puritalia Berlinetta vuole essere questo: una vettura super sportiva destinata ad appassionati e collezionisti desiderosi di mettersi nel garage una vera e propria fuoriserie. Non a caso, lo stesso Paolo Parente ha affermato: “Ci piace pensare che non vendiamo le nostre automobili, le affidiamo a proprietari che possono prendersi cura di loro e godersele, perché loro stessi possono capire ed apprezzare i dettagli tecnici e la cura che abbiamo messo nel costruirle”. Proprio per mantenere alta l’esclusività della Berlinetta, Puritalia ha già fatto sapere che ne verranno costruiti solamente 150 esemplari, non uno di più. Per vedere dal vivo la nuova nata e scoprire ulteriori dettagli tecnici, nonchè il prezzo di listino di questo gioiello a quattro ruote, l’appuntamento è al Salone di Ginevra 2019: l’anteprima mondiale ci sarà il prossimo 7 marzo.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati