WP_Post Object ( [ID] => 602284 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-02-20 12:37:38 [post_date_gmt] => 2019-02-20 11:37:38 [post_content] => Le attuali normative del Codice della Strada non sono sufficienti a porre a freno il pericoloso fenomeno dell'utilizzo del cellulare in auto mentre si guida. A richiedere una stretta contro questo comportamento ad alta pericolosità degli automobilisti, e dunque misure di maggior efficacia per contrastarlo, è Santo Puccia, primo dirigente della Polizia Stradale, in audizione alla commissione Trasporti alla Camera.

La Polstrada chiede il ritiro immediato della patente alla prima violazione

Il numero uno della Polstrada chiede espressamente "una modifica normativa che consenta il ritiro della patente alla prima violazione". Un provvedimento di questo genere, spiega Puccia, "è necessario per essere più efficaci nel contrasto a questo comportamento pericolosissimo".

Misure attuali non sono un deterrente

Lo stesso primo dirigente della Polizia Stradale ribadisce che la distrazione è la principale causa degli incidenti stradali. A distrarre gli automobilisti nella gran parte dei casi è l'uso improprio di smartphone e altri dispositivi mentre si è al volante. Servono misure più stringenti perché quelle attuali non riescono ad arginare il fenomeno: oggi la sospensione della patente c'è solo in caso di recidiva. Ciò, ha detto Puccia, "si è mostrato poco efficace in termini di deterrenza". [post_title] => Ritiro della patente immediato per chi usa il telefonino alla guida, è la proposta della Polizia Stradale [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ritiro-della-patente-immediato-per-chi-usa-il-telefonino-alla-guida-e-la-proposta-della-polizia-stradale [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-20 12:37:38 [post_modified_gmt] => 2019-02-20 11:37:38 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=602284 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ritiro della patente immediato per chi usa il telefonino alla guida, è la proposta della Polizia Stradale

Il primo dirigente della Polstrada: "Norme attuali inefficaci"

Il primo dirigente della Polstrada, Santo Puccia, in audizione alla commissione Trasporti alla Camera, chiede misure più stringenti ed efficaci per contrastare il pericoloso comportamento dell'uso improprio del cellulare alla guida.
Ritiro della patente immediato per chi usa il telefonino alla guida, è la proposta della Polizia Stradale

Le attuali normative del Codice della Strada non sono sufficienti a porre a freno il pericoloso fenomeno dell’utilizzo del cellulare in auto mentre si guida. A richiedere una stretta contro questo comportamento ad alta pericolosità degli automobilisti, e dunque misure di maggior efficacia per contrastarlo, è Santo Puccia, primo dirigente della Polizia Stradale, in audizione alla commissione Trasporti alla Camera.

La Polstrada chiede il ritiro immediato della patente alla prima violazione

Il numero uno della Polstrada chiede espressamente “una modifica normativa che consenta il ritiro della patente alla prima violazione“. Un provvedimento di questo genere, spiega Puccia, “è necessario per essere più efficaci nel contrasto a questo comportamento pericolosissimo”.

Misure attuali non sono un deterrente

Lo stesso primo dirigente della Polizia Stradale ribadisce che la distrazione è la principale causa degli incidenti stradali. A distrarre gli automobilisti nella gran parte dei casi è l’uso improprio di smartphone e altri dispositivi mentre si è al volante. Servono misure più stringenti perché quelle attuali non riescono ad arginare il fenomeno: oggi la sospensione della patente c’è solo in caso di recidiva. Ciò, ha detto Puccia, “si è mostrato poco efficace in termini di deterrenza”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati