Opel: il futuro e la GT X Experimental [INTERVISTA VIDEO]

Opel: il futuro e la GT X Experimental [INTERVISTA VIDEO]

Stefano Virgilio ci parla della concept car e non solo

Opel ha raccontato il suo futuro con la presentazione della concept car GT X Experimental, con cui prefigura design e tecnologia delle prossime vetture di serie. Ne abbiamo parlato col responsabile della comunicazione Stefano Virgilio.
Opel: il futuro e la GT X Experimental [INTERVISTA VIDEO]

L’Opel GT X Experimental è uno sguardo sul futuro del marchio tedesco, sia dal punto di vista del design esterno ed interno, che per quanto riguarda la tecnologia. Questa nuova concept “è stata realizzata per mostrare cosa farà possibile fare dal brand Opel nei prossimi anni – le parole di Stefano Virgilio, responsabile della comunicazione di Opel Italia – e serve per dimostrare, all’interno ed all’esterno, i valori del marchio adesso e nel corso del futuro”.

Opel ed uno sguardo al prossimo futuro

Il design del fulmine “avrà sempre l’anima tedesca, ma inizierà ad emozionarci un po’ di più”, questo l’obiettivo dichiarato dal direttore del brand Angelo Simone. Il marchio intende restare legato all’espressione più moderna e positiva delle proprie radici tedesche: la “Nuova germanicità” di Opel prende il meglio dei tradizionali valori tedeschi e li integra con calore e apertura mentale.

Sono, infatti, tre i pilastri fondamentali per il futuro: ogni nuova Opel sarà tedesca, entusiasmante ed accessibile. Significa unire precisione, qualità ed eccellenza ingegneristica tipicamente teutonica, con uno spirito coraggioso e pionieristico ed attenzione alle persone, con un linguaggio onesto e diretto. Il tutto anche grazie all’ingresso nel Gruppo PSA, con il quale Opel si è rilanciata.

Un futuro con meno saloni e con più presentazioni singole: “Si va ai saloni solamente quando c’è una novità di prodotto – le parole di Marco Freschi, responsabile della comunicazione PSA Italia – A Ginevra ci sarà Peugeot con la nuova 208, a Francoforte toccherà ad Opel con la Corsa”.

Opel GT X Experimental, un esercizio di stile

La concept GT X Experimental potrebbe non arrivare in nessun salone (“Vedremo per Francoforte”) e difficilmente la vedremo sulle strade pubbliche: “Non è stata fatta per andare in produzione, anche se non è vietato possa farlo in futuro – ha proseguito Virgilio – Serve per ispirare i designer e gli ingegneri per essere in linea con quello che vorranno essere i valori di Opel per i prossimi anni. E la stanno già utilizzando per disegnare le nostre vetture del prossimo decennio”.

Prende il nome dalla prima concept car presentata in Europa, cioè l’Experimental GT del 1965, da cui poi nacque la GT di serie. “Di concept ne esistono di vari tipi nell’industria automobilistica: le Dream Cars, quelle che prefigurano modelli che usciranno in produzione e, poi, ci sono gli oggetti per esplorare nuovi ambiti in termini di tecnica, ingegneria e design. Questa è la GT Experimental”. Tramite cui Opel vuole parlare del suo futuro, più ‘emozionale’ ed elettrificato.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati