McLaren P1: la nuova generazione dell’hypercar arriverà molto presto

McLaren P1: la nuova generazione dell’hypercar arriverà molto presto

A Woking si lavora alacremente per aumentare la produzione di sportive

Il piano industriale Track25 di McLaren permetterà al costruttore inglese di dare alla luce ben 18 nuovi modelli nei prossimi 6 anni
McLaren P1: la nuova generazione dell’hypercar arriverà molto presto

Al Salone di Ginevra del 2016 McLaren dichiarò attraverso il piano industriale Track22 le linee guida che avrebbero dato vita alle proprie supercar del futuro. Nel 2018, in occasione del Goodwood Festival of Speed, il costruttore inglese aggiornò il proprio piano industriale delineando di fatto il Track25 con l’intento di definire al meglio le peculiarità della propria linea di super sportive del futuro. Il nuovo piano industriale Track25 focalizzò l’attenzione sulle caratteristiche che avrebbero avuto tutti i nuovi modelli firmati dalla casa costruttrice di Woking: ibrido, leggerezza e motore posteriore centrale sarebbero state le peculiarità di cui avrebbero goduto tutte le nuove supercar inglesi da qui in avanti.

McLaren: obiettivo 6.000 sportive all’anno

A dare conferma di questo indirizzo da parte del costruttore di Woking per i propri futuri modelli è stato Mark Roberts, designer manager di McLaren Automotive, che nel corso di un’intervista rilasciata a AutoNews durante il Canadian International Auto Show di Toronto (15-24 febbraio 2019) ha fatto riferimento anche all’aspetto riguardante la produzione dei nuovi modelli che nasceranno a Woking. Stando a quanto affermato dal designer in forza al costruttore inglese fin dal 1990, McLaren presenterà ben 18 nuovi modelli di sportive (tra nuove vetture e inedite versioni) da qui al 2025 in modo tale da aumentare la capacità produttiva ben oltre le 4.500 unità attuali. L’obiettivo sarebbe quello di arrivare ad una quota produttiva di 6.000 vetture entro i prossimi sei anni a venire. Queste le parole di Mark Roberts: “Per una piccola compagnia come la McLaren si tratta di una grande sfida che porterà l’impianto di produzione ad accettare più richieste e di conseguenza ad aumentare il volume di produzione relativo ai nuovi modelli.” Sarà sicuramente un grande sforzo per l’impianto di produzione di Woking, dove anche nel prossimo futuro i nuovi modelli saranno assemblati a mano all’interno del McLaren Production Centre, lo stesso stabilimento in cui nascono tutti i modelli attualmente prodotti dal costruttore inglese.

McLaren: si lavora sulla nuova P1 e sulla supercar elettrica

Lo stesso Mark Roberts ha svelato alcune chicche sui nuovi modelli che nasceranno a Woking nell’arco dei prossimi sei anni. Innanzitutto occhi puntati sulla erede della P1: la nuova generazione dell’hypercar a firma McLaren, stando a quanto dichiarato dal designer in forza al costruttore di sportive inglesi, “è in procinto di arrivare molto presto secondo quanto previsto dal nostro programma di progettazione, tuttavia non posso svelarvi quando tutto questo avverrà.” Oltre alla nuova P1, McLaren concentrerà i propri sforzi anche sulla nuova supercar elettrica che attualmente è impegnata nella fase di test e sviluppo: “Ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che la sportiva possa essere rilasciata come una vera e propria vettura di normale produzione.” Tra le numerose novità firmate McLaren, sembra non esserci spazio per alcun tipo di SUV: difatti, già lo scorso anno, il costruttore di Woking dichiarò la propria avversione per i SUV affermando di non voler dar vita ad alcuna tipologia di SUV e di voler continuare a perseguire unicamente la strada delle supercar.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati