WP_Post Object ( [ID] => 603651 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-02-25 17:23:16 [post_date_gmt] => 2019-02-25 16:23:16 [post_content] => Si chiama Seat Minimò il concept di micro-car che il marchio spagnolo ha presentato in apertura del Mobile World Congress 2019 che si tiene a Barcellona dal 25 al 28 febbraio. Minimò, dotato di alimentazione elettrica, ha le forme di un quadriciclo che combina alcune caratteristiche da moto con quelle da auto. Progettato per muoversi in maniera agile e sostenibile in città, questo concept si propone anche come soluzione ideale per i servizi di car sharing, offrendo pure la possibilità di sostituire la batteria. L'autonomia garantita si attesta attorno ai 100 chilometri.

Compatta e raffinata con porte asimmetriche

Forme e dimensioni, che ricordano quelle della Renault Twizy, danno vita a un mezzo lungo 2,5 metri e alto 1,24 metri. La Seat Minimò è estremamente compatta per muoversi facilmente in mezzo al traffico e agevolare la ricerca di parcheggio. Dotata di ruote da 17 pollici, la Minimò ha un design raffinato con l'anteriore caratterizzato dalla presenza di un singolo faro, come sulle moto. Il posteriore invece vanta un'originale firma luminosa con fanale a LED, mentre sulle fiancate troviamo le porte asimmetriche e incernierate che si aprono anche negli spazi più angusti. La porta di destra, più grande di quella di sinistra, rende più agevole l'ingresso e l'uscita dall'abitacolo.

A bordo connettività elevata

L'abitacolo monoposto della Seat Minimò propone un volante da auto, dietro il quale c'è il display che racchiude la strumentazione della vettura. Dotata di ampia connettività, con la compatibilità Android Auto per smartphone offerta dal sistema di bordo, la concept car elettrica offre anche la possibilità di accedere attraverso la chiave digitale, funzionalità importante nell'ottica di condivisione del mezzo come nei servizi di car sharing.

Batterie facilmente sostituibili

Il presidente di Seat, Luca De Meo, ha spiegato che la Minimò è già riproducibile e rappresenta una risposta immediata del brand spagnolo alle esigenze di micromobilità, ovvero agli spostamenti inferiori ai dieci chilometri. Tra i punti di forza di questo concept, afferma De Meo, c'è la possibilità di sostituire con grande facilità una delle quattro piccole batterie, che ha un peso inferiore ai 15 chilogrammi, permettendo una praticità simile alla batteria di uno scooter. [post_title] => Seat Minimò: il quadriciclo elettrico per muoversi agilmente in città [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => seat-minimo-il-quadriciclo-elettrico-per-muoversi-agilmente-in-citta-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-25 17:23:16 [post_modified_gmt] => 2019-02-25 16:23:16 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=603651 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Seat Minimò: il quadriciclo elettrico per muoversi agilmente in città [FOTO]

Il concept per il car sharing ha batterie facilmente sostituibili

La Seat Minimò è il quadriciclo elettrico progettato per i servizi di car sharing e per soddisfare le esigenze di mobilità agile e sostenibile in città.

Si chiama Seat Minimò il concept di micro-car che il marchio spagnolo ha presentato in apertura del Mobile World Congress 2019 che si tiene a Barcellona dal 25 al 28 febbraio.

Minimò, dotato di alimentazione elettrica, ha le forme di un quadriciclo che combina alcune caratteristiche da moto con quelle da auto. Progettato per muoversi in maniera agile e sostenibile in città, questo concept si propone anche come soluzione ideale per i servizi di car sharing, offrendo pure la possibilità di sostituire la batteria. L’autonomia garantita si attesta attorno ai 100 chilometri.

Compatta e raffinata con porte asimmetriche

Forme e dimensioni, che ricordano quelle della Renault Twizy, danno vita a un mezzo lungo 2,5 metri e alto 1,24 metri. La Seat Minimò è estremamente compatta per muoversi facilmente in mezzo al traffico e agevolare la ricerca di parcheggio. Dotata di ruote da 17 pollici, la Minimò ha un design raffinato con l’anteriore caratterizzato dalla presenza di un singolo faro, come sulle moto. Il posteriore invece vanta un’originale firma luminosa con fanale a LED, mentre sulle fiancate troviamo le porte asimmetriche e incernierate che si aprono anche negli spazi più angusti. La porta di destra, più grande di quella di sinistra, rende più agevole l’ingresso e l’uscita dall’abitacolo.

A bordo connettività elevata

L’abitacolo monoposto della Seat Minimò propone un volante da auto, dietro il quale c’è il display che racchiude la strumentazione della vettura. Dotata di ampia connettività, con la compatibilità Android Auto per smartphone offerta dal sistema di bordo, la concept car elettrica offre anche la possibilità di accedere attraverso la chiave digitale, funzionalità importante nell’ottica di condivisione del mezzo come nei servizi di car sharing.

Batterie facilmente sostituibili

Il presidente di Seat, Luca De Meo, ha spiegato che la Minimò è già riproducibile e rappresenta una risposta immediata del brand spagnolo alle esigenze di micromobilità, ovvero agli spostamenti inferiori ai dieci chilometri. Tra i punti di forza di questo concept, afferma De Meo, c’è la possibilità di sostituire con grande facilità una delle quattro piccole batterie, che ha un peso inferiore ai 15 chilogrammi, permettendo una praticità simile alla batteria di uno scooter.

Seat Minimò: il quadriciclo elettrico per muoversi agilmente in città [FOTO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati