WP_Post Object ( [ID] => 603961 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-02-26 10:39:49 [post_date_gmt] => 2019-02-26 09:39:49 [post_content] => A pochi giorni dal gran debutto al Salone di Ginevra la Skoda Kamiq si è completamente svelata online con il rilascio di foto e informazioni che ci fanno scoprire i primi dettagli del nuovo crossover del marchio ceco. Pronta ad affiancarsi alle sorelle maggiori Kodiaq e Karoq, la Kamiq rappresenta il modello d'ingresso nella gamma SUV di Skoda. Come accaduto anche per gli altri due SUV, anche la Kamiq deve il suo nome a un termine Inuit che significa "qualcosa che calza alla perfezione".

Lunga 4,24 metri, bagagliaio da 400 litri

La Skoda Kamiq, che nasce sulla piattaforma Mqb A0 del Gruppo Volkswagen, si presenta con una lunghezza di 4,24 metri, vale a dire 10 cm in più rispetto alla Seat Arona e 13 cm in più rispetto alla Volkswagen T-Cross. La Kamiq è larga 1,79 metri e alta 1,53 metri, mentre il passo misura 2,65 metri. Delle dimensioni generose ne beneficia l'abitabilità e il comfort dei passeggeri posteriori, oltre alla capacità del bagagliaio che si attesta a 400 litri. Il nuovo crossover di Skoda vanta anche un assetto marcatamente rialzato dal suolo: l'altezza da terra è maggiore di 37 mm rispetto a quella della Scala.

Configurazione inedita dei gruppi ottici anteriori

Il design della Skoda Kamiq rappresenta anche una sorta di biglietto da visita di Oliver Stefani, il nuovo responsabile dello stile del marchio, che ha preso il posto di Jozef Kaban passato in BMW. Di fatto sulla nuova vettura si possono scorgere alcuni tratti distintivi che allontano stilisticamente la Kamiq dalle sorelle Kodiaq e Karoq, come ad esempio quelli sul frontale dove debuttano i nuovi fari a LED con quattro elementi, che fanno anche da indicatori di direzione dinamici, e dove c'è il ribaltamento di posizione tra proiettori principali e luci diurne.

Abitacolo stilisticamente rinnovato

Anche gli interni della Kamiq sono protagonisti di un processo di innovazione stilistica. Al centro della scena c'è l'elemento ad ala rovesciata che accoglie il display dell'infotainment disponibile nelle misure da 6, 8 e 9,2 pollici a seconda dell'allestimento, evocando l'incavo nel profilo posteriore della calandra e ponendolo in posizione visivamente avanzata rispetto al resto cruscotto. La Skoda Kamiq dispone anche del Virtual Cockpit, ordinabile a richiesta, con schermo da 10,25 pollici e cinque grafiche disponibili (Classic, Basic, Modern, Sport e Extended).

Motorizzazioni benzina, diesel e a metano

Venendo alle motorizzazioni, la nuova Skoda Kamiq si propone solo con configurazioni a trazione anteriore. La gamma propone cinque diverse motorizzazioni: tre benzina, una diesel e una a metano. L'offerta benzina si compone di: 1.0 TSI da 95 CV e 175 Nm con cambio manuale a 5 marce; 1.0 TSI da 115 CV e 200 Nm con cambio manuale a 6 marce o DSG a 7 marce; 1.5 TSI da 150 CV e 250 Nm con tecnologia di disattivazione dei cilindri e cambio manuale a 6 rapporti o DSG a 7 marce. Il diesel è il 1.6 TDI da 115 CV e 250 Nm con trasmissione manuale a 6 velocità o DSG a 7 rapporti. La versione a metano è invece spinta dal 1.0 G-Tec da 90 CV e 160 Nm con cambio manuale a 6 marce.

Debutta lo Sport Chassis Control

Per quel che riguarda le dotazioni tecnologiche presenti a bordo, la Skoda Kamiq porta al debutto lo Sport Chassis Control, sistema che consente di abbassare di 10 mm l'altezza da terra della vettura e di sfruttare al meglio il Driving Mode Select per scegliere fra quattro modalità di guida disponibili: Normal, Sport, Eco e Individual. Nell'equipaggiamento di serie del nuovo modello di Skoda troviamo diversi sistemi di assistenza alla guida come il Front Assist con frenata autonoma d'emergenza e riconoscimento pedoni, e il Lane Assist. Disponibili a richiesta tra gli altri ci sono anche il cruise control adattivo con Stop&Go, il Rear Traffic Alert, il Multi-Collision Brake e il Park Assist. [post_title] => Skoda Kamiq: svelato il nuovo piccolo SUV [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => skoda-kamiq-svelato-il-nuovo-piccolo-suv-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-26 10:39:49 [post_modified_gmt] => 2019-02-26 09:39:49 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=603961 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Salone di Ginevra 2019

Skoda Kamiq: svelato il nuovo piccolo SUV [FOTO]

La Kamiq sarà protagonista al Salone di Ginevra

La Skoda Kamiq è stata ufficialmente svelata in vista del debutto in pubblico al Salone di Ginevra. Il nuovo SUV compatto offre abitabilità elevata, spaziosità, avanzate dotazioni tecnologiche e una gamma motorizzazioni completa.

A pochi giorni dal gran debutto al Salone di Ginevra la Skoda Kamiq si è completamente svelata online con il rilascio di foto e informazioni che ci fanno scoprire i primi dettagli del nuovo crossover del marchio ceco.

Pronta ad affiancarsi alle sorelle maggiori Kodiaq e Karoq, la Kamiq rappresenta il modello d’ingresso nella gamma SUV di Skoda. Come accaduto anche per gli altri due SUV, anche la Kamiq deve il suo nome a un termine Inuit che significa “qualcosa che calza alla perfezione”.

Lunga 4,24 metri, bagagliaio da 400 litri

La Skoda Kamiq, che nasce sulla piattaforma Mqb A0 del Gruppo Volkswagen, si presenta con una lunghezza di 4,24 metri, vale a dire 10 cm in più rispetto alla Seat Arona e 13 cm in più rispetto alla Volkswagen T-Cross. La Kamiq è larga 1,79 metri e alta 1,53 metri, mentre il passo misura 2,65 metri. Delle dimensioni generose ne beneficia l’abitabilità e il comfort dei passeggeri posteriori, oltre alla capacità del bagagliaio che si attesta a 400 litri. Il nuovo crossover di Skoda vanta anche un assetto marcatamente rialzato dal suolo: l’altezza da terra è maggiore di 37 mm rispetto a quella della Scala.

Configurazione inedita dei gruppi ottici anteriori

Il design della Skoda Kamiq rappresenta anche una sorta di biglietto da visita di Oliver Stefani, il nuovo responsabile dello stile del marchio, che ha preso il posto di Jozef Kaban passato in BMW. Di fatto sulla nuova vettura si possono scorgere alcuni tratti distintivi che allontano stilisticamente la Kamiq dalle sorelle Kodiaq e Karoq, come ad esempio quelli sul frontale dove debuttano i nuovi fari a LED con quattro elementi, che fanno anche da indicatori di direzione dinamici, e dove c’è il ribaltamento di posizione tra proiettori principali e luci diurne.

Abitacolo stilisticamente rinnovato

Anche gli interni della Kamiq sono protagonisti di un processo di innovazione stilistica. Al centro della scena c’è l’elemento ad ala rovesciata che accoglie il display dell’infotainment disponibile nelle misure da 6, 8 e 9,2 pollici a seconda dell’allestimento, evocando l’incavo nel profilo posteriore della calandra e ponendolo in posizione visivamente avanzata rispetto al resto cruscotto. La Skoda Kamiq dispone anche del Virtual Cockpit, ordinabile a richiesta, con schermo da 10,25 pollici e cinque grafiche disponibili (Classic, Basic, Modern, Sport e Extended).

Motorizzazioni benzina, diesel e a metano

Venendo alle motorizzazioni, la nuova Skoda Kamiq si propone solo con configurazioni a trazione anteriore. La gamma propone cinque diverse motorizzazioni: tre benzina, una diesel e una a metano. L’offerta benzina si compone di: 1.0 TSI da 95 CV e 175 Nm con cambio manuale a 5 marce; 1.0 TSI da 115 CV e 200 Nm con cambio manuale a 6 marce o DSG a 7 marce; 1.5 TSI da 150 CV e 250 Nm con tecnologia di disattivazione dei cilindri e cambio manuale a 6 rapporti o DSG a 7 marce. Il diesel è il 1.6 TDI da 115 CV e 250 Nm con trasmissione manuale a 6 velocità o DSG a 7 rapporti. La versione a metano è invece spinta dal 1.0 G-Tec da 90 CV e 160 Nm con cambio manuale a 6 marce.

Debutta lo Sport Chassis Control

Per quel che riguarda le dotazioni tecnologiche presenti a bordo, la Skoda Kamiq porta al debutto lo Sport Chassis Control, sistema che consente di abbassare di 10 mm l’altezza da terra della vettura e di sfruttare al meglio il Driving Mode Select per scegliere fra quattro modalità di guida disponibili: Normal, Sport, Eco e Individual. Nell’equipaggiamento di serie del nuovo modello di Skoda troviamo diversi sistemi di assistenza alla guida come il Front Assist con frenata autonoma d’emergenza e riconoscimento pedoni, e il Lane Assist. Disponibili a richiesta tra gli altri ci sono anche il cruise control adattivo con Stop&Go, il Rear Traffic Alert, il Multi-Collision Brake e il Park Assist.

Skoda Kamiq: svelato il nuovo piccolo SUV [FOTO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati