Mercedes GT R Roadster, si allarga la famiglia delle AMG

Mercedes GT R Roadster, si allarga la famiglia delle AMG

La produzione sarà limitata a settecentocinquanta unità, ma ancora non è stata rilasciata nessuna info sul prezzo

La nuova GT R Roadster sarà dotata di motore V8 bicilindrico da 4.0 litri, capace di produrre 577 cv e 700 Nm di coppia, e di una veste aerodinamica attiva
Mercedes GT R Roadster, si allarga la famiglia delle AMG

Continua ad espandersi la gamma Mercedes-AMG GT. Durante il prossimo Salone di Ginevra, infatti, la Casa tedesca svelerà in collaborazione con AMG la nuova GT R Roadster, vettura che di fatto è la versione cabrio della famosissima GT R.

Secondo quanto dichiarato dalle prime informazioni che giungono dalla Svizzera, la GT R Roadster monterà una capote in tessuto triplo strato e con una struttura costruita in alluminio, magnesio e acciaio. Il modello, inoltre, monterà dei particolari in nero lucido e delle pinze color giallo, le quali saranno inserite in dei cerchi da 19 e 20 pollici.

Un vero capolavoro d’ingegneria tedesca che ovviamente avrà come punto forte le motorizzazioni e gli interni. Partendo dalle prime, la GT R Roadster monterà un motore V8 bicilindrico da 4.0 litri, capace di produrre 577 cv e 700 Nm di coppia. Esso sarà collegato a una trasmissione a doppia frizione a sette marce, la quale permetterà alla vettura di accelerare da 0 a 60 km/h in 3,6 secondi.

Presente inoltre uno scarico in titanio, un tubo di torsione in fibra di carbonio, una sospensione focalizzata sulla pista, una trazione posteriore attiva e un differenziale posteriore a slittamento limitato a controllo elettronico.

Per quanto riguarda gli interni, invece, AMG non ha badato a spese per quello che riguarda la strumentazione di bordo, visto che è presente un display di 12.3 pollici e delle finiture in fibra di carbonio. Il modello è inoltre dotato di sedili AMG Performance in pelle nera e un badge numerato individualmente sulla console centrale.

Capitolo aerodinamica: la GT R Roadster, come da previsione, può contare su una veste attiva. Il sistema funziona tramite l’effetto Venturi, il quale viene realizzato estendendo un elemento in fibra di carbonio verso il basso di circa 40 millimetri. Il tutto, ovviamente, è finalizzato allo scopo tenere incollata la vettura sul manto stradale.

La produzione, secondo quanto riportato da Mercedes, sarà limitata a settecentocinquanta unità, ma ancora non è stata rilasciata nessuna info sul prezzo.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati