Mercedes S65 Final Edition, Salone di Ginevra 2019: foto e informazioni

Mercedes-AMG costruirà solo 130 esemplari della S65 Final Edition e i dettagli sul prezzo non sono stati ancora ufficializzati

La vettura monterà lo storico V12 twin-turbo da 6,0 litri del marchio e sarà l'ultima con questa dotazione di base

In attesa della prima giornata di lavoro a Ginevra, Mercedes ha tolto i veli alla nuova Mercedes AMG S65 Final Edition, anticipando di qualche ora l’anteprima mondiale prevista per domani. Dopo l’annuncio della settimana scorsa, infatti, la Casa tedesca ha svelato i primi concept della vettura, rilasciando qualche piccolo dettaglio estremamente interessante.

In primis la S65 Final Edition sarà acquistabile esclusivamente in una finitura metallizzata nera di ossidiana e alla colorazione di basa saranno contrapposti dei cerchi color bronzo da venti pollici, con qualche tocco della stessa colorazione lungo le minigonne laterali e sul paraurti anteriore. Una combinazione curiosa che ha creato non poco scalpore tra gli addetti ai lavori.

La Final Edition include anche due punte di scarico di color nero lucido e una placca “One Man – One Engine” rifinita in nero sopra il potente V12. Per quanto riguarda gli interni, invece, va segnalata una ‘full immersion’ di pelle nera e accessori combinati in alluminio e fibra di carbonio. Le cuciture, chiaramente, sono in color rame.

La dotazione di base comprende inoltre un tetto panoramico, i sedili posteriori regolabili e il pacchetto AMG Driver, il quale sblocca la velocità massima a 300 km/h. Tanti accessori che completano un pacchetto assolutamente lussuoso e sportivo.

Sulla motorizzazione, invece, va segnalata la presenza dello storico V12 twin-turbo da 6,0 litri del marchio (sarà l’ultima vettura con questa dotazione.ndr), con una potenza di 621 cv e una coppia di 1000 Nm. Mercedes-AMG costruirà solo 130 esemplari della S65 Final Edition e i dettagli sul prezzo non sono stati ancora ufficializzati.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati