Salone di Ginevra, tolti i veli alla nuova Pininfarina Battista [FOTO]

La Battista sarà prodotta in soli centocinquanta esemplari e la vendita sarà divisa equamente tra Nord America, Europa e Medio Oriente

Dotata di un powertrain estremamente potente, la Battista è il primo esemplare di una filosofia che punterà sui veicoli a zero emissioni

Durante le prime ore del Salone di Ginevra, kermesse a cui Motorionline parteciperà regalandovi gustose anteprime nel corso dei prossimi giorni, Pininfarina ha svelato il concept della nuova Battista, supercar elettrica da 1900 cavalli enormemente chiacchierata nel corso degli ultimi mesi.

Parlando immediatamente dell’unità propulsiva, vero fiore all’occhiello della nuova Battista, va subito segnalato un gruppo powertrain capace di sprigionare 120 kWh, potenza chiaramente divisa tra tutte e quattro le ruote, e un picco di coppia vicino ai 1696 libra. Numeri impressionati che si allineano ai 217 chilometri orari di velocità massima.

Per quanto riguarda il telaio, invece, Pininfarina ha scelto di dimezzare il peso della monoscocca adottando una struttura in fibra di carbonio. Una scelta intelligente che ha permesso alla Casa italiana di lavorare approfonditamente sul bilanciamento e sull’equilibrio delle zavorre (non è stato divulgato il peso ufficiale, ma secondo molti la batteria sarebbe stata installata seguendo uno schema ben preciso e avrebbe contributo all’equilibrio della vettura.ndr).

Dotata di una presa di ricarica rapida, aspetto che gli permette un’autonomia di circa 280 miglia, la Pininfarina può vantare inoltre dei freni in carbo-ceramica e delle pinze a sei pistoncini, ovviamente sia nella parte anteriore che in quella posteriore.

Capitolo esterni: la Battista adotta chiaramente il tipico stile di eleganza italiana. L’installazione del motore centrale, unito al layout filante, gli conferiscono un disegno simile a quello della Ferrari, soprattutto per quello che concerne la zona anteriore. I LED posteriori sono affiancati da uno spoiler attivo, il quale offre notevoli vantaggi dal punto di vista aerodinamico.

La Battista sarà prodotta in soli centocinquanta esemplari e la vendita sarà divisa equamente tra Nord America, Europa e Medio Oriente e sarà il primo di una lunga gamma di veicoli a zero emissioni.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati