WP_Post Object ( [ID] => 609577 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-03-07 12:33:28 [post_date_gmt] => 2019-03-07 11:33:28 [post_content] => La Seat El-Born concept è la novità portata dal marchio spagnolo al Salone di Ginevra 2019, aperto da oggi anche al pubblico. Si tratta della visione del futuro elettrico da parte della casa, soprattutto per quanto riguarda la mobilità cittadina. Ha un’autonomia dichiarata fino a 420 chilometri ed è l’anteprima del modello di serie, che verrà prodotto a Zwickau, a partire dal 2020. “La mobilità si sta evolvendo e, con essa, le auto che guidiamo – le parole del presidente Luca de Meo - Seat è all’avanguardia sul fronte di questo cambiamento e la concept el-Born rappresenta la massima espressione delle tecnologie e della filosofia di design che ci aiuteranno a vincere le sfide che ci troveremo ad affrontare in futuro”.

Le caratteristiche della Seat El-Born

La Seat El-Born è stata realizzata con un occhio particolare sull’aerodinamica, in modo da poter massimizzare l’autonomia della vettura. Nel frontale si nota l’assenza della griglia, non più necessaria, mentre le prese d’aria sono posizionate in basso e convogliano l’aria verso il pacco batteria. Il montante A è stato spostato decisamente in avanti, conferendole un look più elegante e, internamente, più spazio nell’abitacolo, mentre nel posteriore si può notare uno spoiler a due elementi che contribuisce alle prestazioni aerodinamiche della El-Born, favorendo la regolarità del flusso d’aria e riducendo al minimo le turbolenze, oltre ad enfatizzare le doti dinamiche e prestazionali del veicolo.

La Seat El-Born e l’abitacolo

Entrando all’interno dell’abitacolo, si nota un ambiente tecnologico e futuristico, con l’integrazione del cruscotto digitale, uno schermo da 10” per connettività e infotainment incastonato al centro della plancia. C’è molto spazio all’interno, così per i bagagli, con la possibilità anche di sistemare una borsa tra i due sedili anteriori. La tecnologia è presente anche per quanto concerne l’assisetenza alla guida: la Seat El-Born si avvale di sistemi di guida autonoma di livello 2, che corrispondono all’automazione parziale del veicolo, in grado di intervenire su sterzo, acceleratore e freno. A ciò si aggiunge il sistema di assistenza al parcheggio intelligente.

Seat El-Born: 420 km di autonomia

La Seat El-Born è spinta da un motore elettrico da 204 cavalli, con un pacco batteria ad alta densità energetica da 62 kWh. Grazie a queste componenti, la vettura può accelerare da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi e raggiunge l’autonomia di 420 chilometri nel ciclo WLTP. La batteria è compatibile per la ricarica rapida fino a 100 kW in corrente continua e sono sufficienti 47 minuti perché il livello di carica passi da 0 all’80%. Infine, la vettura integra inoltre un sistema avanzato di gestione termica per aumentare al massimo l’autonomia nelle condizioni più estreme. [post_title] => Seat El-Born concept: l'elettrica del futuro al Salone di Ginevra 2019 [FOTO e VIDEO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => seat-el-born-concept-lelettrica-del-futuro-al-salone-di-ginevra-2019-foto-e-video-live [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-07 12:42:07 [post_modified_gmt] => 2019-03-07 11:42:07 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=609577 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Salone di Ginevra 2019

Seat El-Born concept: l’elettrica del futuro al Salone di Ginevra 2019 [FOTO e VIDEO LIVE]

Diventerà un modello di serie a partire dal 2020

La Seat El-Born è la visione del futuro elettrico del marchio spagnolo, portata al Salone di Ginevra 2019. Ha un'autonomia dichiarata di 420 chilometri ed è già stata annunciata la versione di serie, prevista per il 2020.

La Seat El-Born concept è la novità portata dal marchio spagnolo al Salone di Ginevra 2019, aperto da oggi anche al pubblico. Si tratta della visione del futuro elettrico da parte della casa, soprattutto per quanto riguarda la mobilità cittadina. Ha un’autonomia dichiarata fino a 420 chilometri ed è l’anteprima del modello di serie, che verrà prodotto a Zwickau, a partire dal 2020.

“La mobilità si sta evolvendo e, con essa, le auto che guidiamo – le parole del presidente Luca de Meo – Seat è all’avanguardia sul fronte di questo cambiamento e la concept el-Born rappresenta la massima espressione delle tecnologie e della filosofia di design che ci aiuteranno a vincere le sfide che ci troveremo ad affrontare in futuro”.

Le caratteristiche della Seat El-Born

La Seat El-Born è stata realizzata con un occhio particolare sull’aerodinamica, in modo da poter massimizzare l’autonomia della vettura. Nel frontale si nota l’assenza della griglia, non più necessaria, mentre le prese d’aria sono posizionate in basso e convogliano l’aria verso il pacco batteria.

Il montante A è stato spostato decisamente in avanti, conferendole un look più elegante e, internamente, più spazio nell’abitacolo, mentre nel posteriore si può notare uno spoiler a due elementi che contribuisce alle prestazioni aerodinamiche della El-Born, favorendo la regolarità del flusso d’aria e riducendo al minimo le turbolenze, oltre ad enfatizzare le doti dinamiche e prestazionali del veicolo.

La Seat El-Born e l’abitacolo

Entrando all’interno dell’abitacolo, si nota un ambiente tecnologico e futuristico, con l’integrazione del cruscotto digitale, uno schermo da 10” per connettività e infotainment incastonato al centro della plancia. C’è molto spazio all’interno, così per i bagagli, con la possibilità anche di sistemare una borsa tra i due sedili anteriori.

La tecnologia è presente anche per quanto concerne l’assisetenza alla guida: la Seat El-Born si avvale di sistemi di guida autonoma di livello 2, che corrispondono all’automazione parziale del veicolo, in grado di intervenire su sterzo, acceleratore e freno. A ciò si aggiunge il sistema di assistenza al parcheggio intelligente.

Seat El-Born: 420 km di autonomia

La Seat El-Born è spinta da un motore elettrico da 204 cavalli, con un pacco batteria ad alta densità energetica da 62 kWh. Grazie a queste componenti, la vettura può accelerare da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi e raggiunge l’autonomia di 420 chilometri nel ciclo WLTP.

La batteria è compatibile per la ricarica rapida fino a 100 kW in corrente continua e sono sufficienti 47 minuti perché il livello di carica passi da 0 all’80%. Infine, la vettura integra inoltre un sistema avanzato di gestione termica per aumentare al massimo l’autonomia nelle condizioni più estreme.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Seat: un primo semestre 2019 da record

Oltre quota 300.000 vendite per la prima volta nella storia
Seat ha chiuso il primo semestre 2019 con numeri da record. Il marchio iberico ha stabilito, infatti, il suo primato