Alfa Romeo Tonale: simbiosi concettuale di tradizione, ricerca estetica ed elettrificazione [INTERVISTA]

Alfa Romeo Tonale: simbiosi concettuale di tradizione, ricerca estetica ed elettrificazione [INTERVISTA]

Il modello prospettato a fine 2020

Una sintesi della nuova concept car introdotta da Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2019
Alfa Romeo Tonale: simbiosi concettuale di tradizione, ricerca estetica ed elettrificazione [INTERVISTA]

“Si tratta della nostra interpretazione di un utility vehicle di tipo compatto” afferma subito Roberta Zerbi, Head of Alfa Romeo area EMEA, parlando della concept car Tonale introdotta al Salone di Ginevra 2019.

L’esemplare esposto

La magnetica vernice rossa e gli articolati fari, assieme a una serie di soluzioni stilistiche e particolari tecnici, caratterizzano questo nuovo esempio di design e sportività. Un’auto legata ai canoni estetici tipici di Alfa Romeo, sottolinea ancora Roberta Zerbi nel corso dell’intervista concessa al Direttore Lorenzo V. E. Bellini. “Dalla linea di cintura che, in questo caso, riprende quella della GT Junior (una delle storiche versioni più note risalenti agli anni ’60, ndr), ai gruppi ottici frontali che, anche questi, hanno rimandi al passato di diverse vetture”, evidenzia il dirigente nell’occasione.
Caratteri rielaborati per poi essere riproposti attraverso forme inedite e avveniristiche, che contraddistinguono proprio la concept car proposta a Ginevra. Una vettura arricchita poi da vari sistemi tecnologici, prospettati anche sui futuri esemplari prodotti.

Estetica elettrificata

Tra i particolari inediti, oltre al rivisto trilobo, il simbolico Biscione compare anche in prossimità dei montanti posteriori e spiccano lateralmente degli articolati visori esterni, che fungono da specchi retrovisori. Una soluzione concettuale che comprende delle videocamere, legate strettamente a questo esemplare. Invece, come segnalato dalla responsabile di Alfa Romeo nell’area EMEA, sul modello realizzato più vanti saranno presenti dei tradizionali specchietti.
Peculiari dal punto di vista estetico non solo le voluminose ruote a cinque fori, una delle riconoscibili firme del marchio, ma soprattutto il debutto di una motorizzazione elettrificata. “Il Biscione questa volta diventa elettrico”, evidenzia nell’occasione Roberta Zerbi.

Un possibile debutto su strada nel 2021

Si dovrà attendere per il Tonale di serie. “Stiamo lavorando per arrivare alla fine del 2020 con questa nuova vettura e, effettivamente, con la tecnologia ibrida. In particolare, intendiamo lanciare quest’auto con una tecnologia plug-in hybrid. Ossia con la migliore combinazione tra un motore a combustione tradizionale e un motore elettrico, che consente un risparmio in termini di consumi e dà più potenza alla vettura quando si guida in dual power, ossia con entrambi i motori.”
Osservando ancora l’esemplare esposto a Ginevra, al momento si mantiene un certo riserbo su quanto possa assomigliare a questo il modello definitivo. La responsabile di Alfa Romeo nell’area EMEA, comunque, conclude in proposito: “È vero che molti degli elementi che troviamo su questo concept verranno riproposti sulla vettura che lanceremo. In primis il design.”

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Lucio Gallo ha detto:

      Cara signora Zerbi, se non avete il coraggio di produrre il Tonale così come è stato presentato a Ginevra, lasciate perdere. Di marchi e auto scontate ce ne sono in abbondanza; non ne servono altre. Il cuore Alfa batte ancora forte, ascoltatelo!Lucio.

    Articoli correlati