Ferrari F8 Tributo: forma tramutata in forza [VIDEO]

Ferrari F8 Tributo: forma tramutata in forza [VIDEO]

Due nuovi filmati dedicati a performance e aerodinamica

La casa del Cavallino Rampante sottolinea le peculiari caratteristiche della nuova sportiva introdotta al Salone di Ginevra 2019
Ferrari F8 Tributo: forma tramutata in forza [VIDEO]

Il noto motore V8 Turbo di Maranello resta al centro di un progetto che propone una maggior potenza espressiva e tecnica, affinato dal punto di vista aerodinamico, meccanico e tecnologico. La Ferrari F8 Tributo rappresenta un nuovo capitolo, il risultato della costante innovazione sportiva proposta dal marchio modenese.

Un design che ne anticipa la potenza

Una sofisticata soluzione S-Duct caratterizza il frontale e rappresenta uno degli aspetti connotativi e tecnici di un progetto filante e fortemente prestazionale. Un peso più contenuto rispetto alla 488 GTB, propaggini e sfoghi, oltre a un’alchimia tra parte propulsiva e ogni componente, contraddistinguono un modello che offre una visione rinnovata della sportività firmata dai tecnici di Maranello.
Il formato aerodinamico e tagliente dei gruppi ottici anteriori è accompagnato da una firma LED sottostante, che ne rafforza l’espressività assieme a zone scavate sovrastanti. Articolati i fianchi e la zona al di sotto della vettura, sviluppati per ottimizzare al massimo la portata d’aria. Il lunotto posteriore, poi, presenta dettagli che lo accomunano a quello della storica F40, seppure la visione complessiva appaia diversa. Articolata e grintosa anche la zona posteriore, dove trova spazio nuovamente una fanaleria a doppio faro circolare, all’interno di una specie di cornice composta dallo spoiler integrato e la forma stessa della zona retrostante, leggermente scavata e sinuosa a livello visivo.
Nell’abitacolo trova spazio un volante rinnovato dal diametro più contenuto rispetto a quello di una 488 GTB, legato a un abbiente essenzialmente sportivo che risulta tipico delle vetture modenesi spinte da motori V8. Tra le caratteristiche di spicco anche una rinnovata HMI (Human Machine Interface) e uno schermo da 7 pollici dedicato al passeggero.

Il V8 più potente presente su una Ferrari di serie

L’accennato propulsore V8 Turbo che anima questa nuova sportiva sviluppa 720 cavalli di potenza (lo stesso vertice raggiunto dall’unità della 488 Pista), ossia 185 CV/l e una coppia massima di 770 Nm. Una spinta da rapportare a un peso in ordine di marcia segnalato pari a 1.435 kg, considerando un valore a secco più contenuto di 40 kg rispetto alla citata 488 GTB, nonché a soluzioni tecnologiche come una nuova generazione di Side Slip Angle Control, altre di tipo meccanico e un’aerodinamica più efficiente del 10% (valutata considerando sempre la 488 GTB). Parlando di prestazioni, si segnala uno scatto da 0 a 100 km/h racchiuso in 2,9 secondi, raggiungendo quindi i 340 km/h di velocità.

Video: Ferrari

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati