Salone di Ginevra 2019

Seat a Ginevra 2019: novità e interviste dal Salone [APPROFONDIMENTO VIDEO]

Intervista a Pierantonio Vianello

A Ginevra abbiamo intervistato Pierantonio Vianello, direttore brand Seat Italia, che ci ha parlato della Seat El-Born, della Cupra Formentor e del progetto ad ampio respiro che sta dietro il concept Minimò.

Nello stand di Seat al Salone di Ginevra 2019 sono diverse le novità interessanti che aprono la Casa spagnola ad un futuro fortemente caratterizzato dalla mobilità elettrificata.

Il marchio spagnolo guarda al domani con vetture in grado di unire l’appeal estetico, la sostenibilità ambientale, l’accessibilità, le performance di guida e le più moderne tecnologie in termini di connettività come il 5G.

La Seat El-Born Concept

Alla kermesse elvetica ci ha parlato di tutto questo Pierantonio Vianello, direttore brand Seat Italia, partendo dalla Seat El-Born, la nuova concept car, già quasi pronta per entrare in produzione, che prefigura il primo modello 100% elettrico di Seat. La El-Born, il cui nome richiama al popolare quartiere alla moda di Barcellona, è una compatta elettrica dalle linee accattivanti, con un design teso e sportivo, che prende forma sulla nuova piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen. Parliamo di un pianale che è stato appositamente sviluppato dal costruttore tedesco per i veicoli a zero emissioni del Gruppo.

La Cupra Formentor

Lo stesso Vianello ai nostri microfoni si sofferma poi sulla Cupra Formentor, primo modello nativa del neonato brand a vocazione sportiva che è stato lanciato un anno fa proprio a Ginevra. La Formentor, caratterizzata da un design moderno, sportivo e sofisticato, “dispone di un pianale completamente nuovo che sarà utilizzato in futuro per i modelli di Seat e di Cupra, oltre che di impianto frenante Brembo, di sospensioni attive”. Inoltre, spiega il direttore brand Seat Italia, la Formentor “alle prestazioni sportive unirà un basso impatto ambientale: la suo motorizzazione ibrida infatti produrrà emissioni di CO2 al di sotto dei 50 g/km”.

La Seat Minimò Concept

Infine a Ginevra c’è spazio anche per la Seat Minimò, un concept che combina il meglio di moto e auto per dar vita a una mini-car a quattro ruote, studiata per la mobilità intelligente in città. Alimentato da un propulsore elettrico, il prototipo Minimò si propone come soluzione ideale per il car sharing. Tra i suoi punti di forza c’è il modulo di batteria intercambiabile che ne incrementa notevolmente la praticità e la comodità di utilizzo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati