All’esame della patente con auricolari e microcamera: arrestato un nuovo James Bond

Tentativo di truffa durante i test ministeriali

Un piano complesso per aggirare l'esame statale finito male
All’esame della patente con auricolari e microcamera: arrestato un nuovo James Bond

L’esame della patente è impegnativo e difficile, meglio trovare dei sistemi per passarlo più facilmente. Questa deve essere stata l’idea del ragazzo 27enne romano arrestato in questi giorni durante gli esami per la licenza di guida, che ha provato a realizzare una truffa pur di essere promosso all’esame. Il sistema escogitato consisteva in due minuscoli e sofisticati auricolari trasparenti per poter ricevere le risposte corrette da parte di un complice esterno.

Auricolari e microcamera come nei film

Questo complice poteva vedere le domande tramite una microcamera posizionata in un bottone e collegata al cellulare dell’esaminando in pieno stile James Bond. In questo modo il complice poteva poi fornire tutte le risposte corrette per superare l’esame. Purtroppo però anche i piani ben pensati a volte vanno storti, infatti il truffatore è stato sorpreso dal personale di vigilanza della Motorizzazione di Roma in via Laurentina e subito espulso.

Arresto e intervento medico: finale pessimo per questa truffa

All’arrivo i Carabinieri lo hanno arrestato per truffa aggravata e lo hanno portato all’ospedale S. Eugenio per estrarre gli auricolari, cosa che ha necessitato anche di un intervento medico per essere eseguita in sicurezza. Tutto il materiale è stato sequestrato ed è in corso l’identificazione del o dei complici tramite il cellulare del truffatore.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Mercato

De Tomaso: continuano gli arresti

In manette anche Gian Luca Rossignolo
La situazione della De Tomaso sta precipitando esattamente come Felix Baumgartner dalla sua capsula. È stato infatti arrestato Gian Luca