WP_Post Object ( [ID] => 611478 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-03-15 11:44:23 [post_date_gmt] => 2019-03-15 10:44:23 [post_content] => Tecnologia e strada, semplicemente l'essenza della nuova gamma Techroad di Dacia. Due termini, associati dal marchio romeno legato a Renault, per definire una nuova serie speciale “trasversale”, come sottolineato nell'occasione. Una gamma che comprende i modelli Sandero, Logan MCV, Lodgy e Dokker tutti su base Stepway e anche il Duster già in configurazione Prestige. Esemplari arricchiti da nuove vernici, inediti dettagli, una dotazione tecnologica variegata e nuove unità motrici turbo, su alcuni degli esemplari, completando la proposta complessiva.

Le caratteristiche

Francesco Fontana Giusti, Direttore della Comunicazione e dell'immagine di Renault Italia, sottolinea gli aspetti peculiari di questa proposta, ma nel corso dell'intervista emergono anche altri interessanti spunti su innovazione e tecnologia. Techroad è, nello specifico, la quinta serie speciale sviluppata. Iniziando dall'estetica, le forme sono rivestite da dedicate tinte Rosso Fusion e Grigio Magnete. Il rosso è un colore indicativo, considerando i diversi dettagli all'esterno. Ad esempio lo si riscontra osservando gli specchietti, le ruote o gli stripping laterali con sigla TECHROAD su Sandero Stepway e Duster, ma anche all'interno, guardando ad esempio le bocchette d'areazione o le dedicate sellerie. I modelli Sandero Stepway, Logan MCV, Lodgy e Dokker in versione Techroad, sottolineata da una sigla associata, presentano cerchi Flexwheel bi-tono da 16 pollici; mentre il Duster, sempre con badge di riferimento della serie speciale, risulta equipaggiato con cerchi Maldive diamantati da 17 pollici e specchi esterni Shiny Black caratterizzati sempre da una firma rossa.

Una gamma tecnologica e turbo

La denominazione Techroad, dunque, sottolinea una congiunzione tra tecnologia e dinamismo, che costituiscono gli aspetti essenziali di queste versioni. Una panoramica tecnologica che, secondo quanto segnalato, comprende un sistema Media Nav Evolution e un'ampia connettività compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, sensori di parcheggio e Parking Camera posteriore abbinati a Lodgy, Dokker, Logan MCV e Sandero Stepway e un opzionale climatizzatore automatico su Sandero e Logan MCV, compreso già su Duster assieme a una soluzione Keyless Entry e una funzionale Multiview Camera. Un dinamismo più vigoroso, poi, è collegato a un nuovo motore 1.3 TCe FAP disponibile nelle varianti da 130 e 150 cavalli, sviluppato da una collaborazione tra Renault-Nissan-Mitsubishi e Daimler. Propulsori caratterizzati da determinate tecnologie che ne rafforzano qualità e rendimento, secondo le indicazioni, come uno specifico rivestimento dei cilindri denominato Bore Spray Coating, una soluzione Dual Variable Timing Camshaft che riguarda la gestione della valvole di aspirazione e un'iniezione diretta a 250 bar, disponibili su Duster Dokker e Lodgy. Mentre Sandero e Logan MCV dispongono già del compatto 0.9 TCe. Un'introduzione che completa la proposta della casa. Ma, nel corso dell'intervista, si fa un accenno anche ai nuovi sviluppi in tema di elettrificazione e di unità elettriche. "Noi seguiamo molto quello che ci chiedono i nostri clienti", aggiunge nell'occasione Francesco Fontana Giusti. "Oggi si parla di elettrico. Per adesso non è previsto su Dacia, ma le strade sono aperte. Questo è un marchio che risponde alle esigenze presenti del cliente."

La proposta

Già ordinabili da fine febbraio, sono previsti degli appuntamenti "porte aperte" iniziando dal 23 marzo. Le cifre partono, nel caso di Sandero Stepway Techroad, da 12.450,00 euro (disponibile nelle versioni con motori 0.9 TCe 90 cavalli e nell'alternativa variante GPL, quindi anche 1.5 Blue dCi 95 cavalli). Invece da 13.900,00 euro se si propende per una Dokker (unità 1.6 SCe 100 cavalli, 1.6 SCe GPL 110 cavalli e il nuovo propulsore turbo 1.3 TCe FAP 130 cavalli, quindi un'unità 1.5 Blue dCi 95 cavalli). Si parte poi da 14.000,00 euro optando per una Logan MCV ( 0.9 TCe 90 cavalli e 1.5 Blue dCi 95 cavalli), mentre poco superiore (da 14.300,00 euro) è la cifra iniziale legata alla Lodgy disponibile nei modelli a 5 o 7 posti, spinti da unità 1.6 SCe 100 cavalli, 1.6 SCe GPL 110 cavalli, 1.3 TCe FAP 130 cavalli, 1.5 Blue dCi 115 cavalli. Infine Duster, da 16.350,00 euro. Questa panoramica comprende motori 1.6 SCe 115 cavalli, anche in variante GPL, quindi i nuovi 1.3 TCe FAP da 130 e 150 cavalli su modelli a trazione anteriore. Mentre un propulsore 1.5 Blue dCi 115 cavalli è disponibile sulla già accennata versione a due ruote motrici, ma anche nell'alternativa a trazione integrale. Segnalata anche una proposta di finanziamento. [post_title] => Dacia gamma Techroad: particolari dedicati e una dotazione tecnologica [VIDEO INTERVISTA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => dacia-gamma-techroad-particolari-dedicati-e-una-dotazione-tecnologica-video-intervista [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-15 11:44:23 [post_modified_gmt] => 2019-03-15 10:44:23 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=611478 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Dacia gamma Techroad: particolari dedicati e una dotazione tecnologica [VIDEO INTERVISTA]

Una “serie speciale trasversale” e nuove versioni turbo

La casa romena, legata a Renault, introduce una nuova definizione declinata su cinque modelli di gamma, distinguibile dalle colorazioni e dai dettagli allegati, oltre che dall'introduzione di nuovi propulsori turbo su alcuni esemplari. Nel corso dell'intervista al Direttore della Comunicazione e dell'immagine di Renault Italia, Francesco Fontana Giusti, interpellato su eventuali sviluppi elettrici anche del brand Dacia, pur precisando che non vi sono al momento novità in questo senso, non si può escludere una futura “apertura”, osservando l'evoluzione stessa del mercato

Tecnologia e strada, semplicemente l’essenza della nuova gamma Techroad di Dacia. Due termini, associati dal marchio romeno legato a Renault, per definire una nuova serie speciale “trasversale”, come sottolineato nell’occasione. Una gamma che comprende i modelli Sandero, Logan MCV, Lodgy e Dokker tutti su base Stepway e anche il Duster già in configurazione Prestige. Esemplari arricchiti da nuove vernici, inediti dettagli, una dotazione tecnologica variegata e nuove unità motrici turbo, su alcuni degli esemplari, completando la proposta complessiva.

Le caratteristiche

Francesco Fontana Giusti, Direttore della Comunicazione e dell’immagine di Renault Italia, sottolinea gli aspetti peculiari di questa proposta, ma nel corso dell’intervista emergono anche altri interessanti spunti su innovazione e tecnologia.
Techroad è, nello specifico, la quinta serie speciale sviluppata. Iniziando dall’estetica, le forme sono rivestite da dedicate tinte Rosso Fusion e Grigio Magnete.
Il rosso è un colore indicativo, considerando i diversi dettagli all’esterno. Ad esempio lo si riscontra osservando gli specchietti, le ruote o gli stripping laterali con sigla TECHROAD su Sandero Stepway e Duster, ma anche all’interno, guardando ad esempio le bocchette d’areazione o le dedicate sellerie.
I modelli Sandero Stepway, Logan MCV, Lodgy e Dokker in versione Techroad, sottolineata da una sigla associata, presentano cerchi Flexwheel bi-tono da 16 pollici; mentre il Duster, sempre con badge di riferimento della serie speciale, risulta equipaggiato con cerchi Maldive diamantati da 17 pollici e specchi esterni Shiny Black caratterizzati sempre da una firma rossa.

Una gamma tecnologica e turbo

La denominazione Techroad, dunque, sottolinea una congiunzione tra tecnologia e dinamismo, che costituiscono gli aspetti essenziali di queste versioni. Una panoramica tecnologica che, secondo quanto segnalato, comprende un sistema Media Nav Evolution e un’ampia connettività compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, sensori di parcheggio e Parking Camera posteriore abbinati a Lodgy, Dokker, Logan MCV e Sandero Stepway e un opzionale climatizzatore automatico su Sandero e Logan MCV, compreso già su Duster assieme a una soluzione Keyless Entry e una funzionale Multiview Camera.
Un dinamismo più vigoroso, poi, è collegato a un nuovo motore 1.3 TCe FAP disponibile nelle varianti da 130 e 150 cavalli, sviluppato da una collaborazione tra RenaultNissanMitsubishi e Daimler. Propulsori caratterizzati da determinate tecnologie che ne rafforzano qualità e rendimento, secondo le indicazioni, come uno specifico rivestimento dei cilindri denominato Bore Spray Coating, una soluzione Dual Variable Timing Camshaft che riguarda la gestione della valvole di aspirazione e un’iniezione diretta a 250 bar, disponibili su Duster Dokker e Lodgy. Mentre Sandero e Logan MCV dispongono già del compatto 0.9 TCe. Un’introduzione che completa la proposta della casa.
Ma, nel corso dell’intervista, si fa un accenno anche ai nuovi sviluppi in tema di elettrificazione e di unità elettriche. “Noi seguiamo molto quello che ci chiedono i nostri clienti”, aggiunge nell’occasione Francesco Fontana Giusti. “Oggi si parla di elettrico. Per adesso non è previsto su Dacia, ma le strade sono aperte. Questo è un marchio che risponde alle esigenze presenti del cliente.”

La proposta

Già ordinabili da fine febbraio, sono previsti degli appuntamenti “porte aperte” iniziando dal 23 marzo. Le cifre partono, nel caso di Sandero Stepway Techroad, da 12.450,00 euro (disponibile nelle versioni con motori 0.9 TCe 90 cavalli e nell’alternativa variante GPL, quindi anche 1.5 Blue dCi 95 cavalli). Invece da 13.900,00 euro se si propende per una Dokker (unità 1.6 SCe 100 cavalli, 1.6 SCe GPL 110 cavalli e il nuovo propulsore turbo 1.3 TCe FAP 130 cavalli, quindi un’unità 1.5 Blue dCi 95 cavalli). Si parte poi da 14.000,00 euro optando per una Logan MCV ( 0.9 TCe 90 cavalli e 1.5 Blue dCi 95 cavalli), mentre poco superiore (da 14.300,00 euro) è la cifra iniziale legata alla Lodgy disponibile nei modelli a 5 o 7 posti, spinti da unità 1.6 SCe 100 cavalli, 1.6 SCe GPL 110 cavalli, 1.3 TCe FAP 130 cavalli, 1.5 Blue dCi 115 cavalli. Infine Duster, da 16.350,00 euro. Questa panoramica comprende motori 1.6 SCe 115 cavalli, anche in variante GPL, quindi i nuovi 1.3 TCe FAP da 130 e 150 cavalli su modelli a trazione anteriore. Mentre un propulsore 1.5 Blue dCi 115 cavalli è disponibile sulla già accennata versione a due ruote motrici, ma anche nell’alternativa a trazione integrale. Segnalata anche una proposta di finanziamento.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati