Gruppo Volkswagen: performance solida nel 2018 per tutti i marchi

Il colosso di Wolfsburg ha illustrato i risultati dell'ultimo anno

Il Gruppo Volkswagen illustra le performance sul mercato dei suoi brand nel 2018. Annata da consegne record per i marchi Volkswagen, Porsche, Skoda e SEAT.
Gruppo Volkswagen: performance solida nel 2018 per tutti i marchi

Ancora una volta, nell’anno fiscale 2018, il Gruppo Volkswagen ha beneficiato del proprio ampio posizionamento e della solida performance registrata sia dalle Marche, sia dai Servizi Finanziari.

Herbert Diess, Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Volkswagen Aktiengesellschaft, ha commentato: “Il 2018 è stato un anno di successo per il Gruppo Volkswagen. Ci siamo comportati molto bene, nonostante i forti venti contrari. Tutte le Marche del Gruppo hanno lavorato intensamente per contribuire a questo risultato. Ora dobbiamo raddoppiare gli sforzi, accelerare il passo e portare avanti con determinazione il percorso di trasformazione che abbiamo intrapreso”.

Nel 2018 la marca Volkswagen ha portato avanti la propria offensiva di prodotto facendo segnare un +6,8% sul fatturato, che si è attestato a 84,6 miliardi di Euro. L’utile operativo ante voci straordinarie è ammontato a 3,2 (3,3) miliardi di Euro. L’incremento delle vendite e l’ottimizzazione dei costi di prodotto hanno avuto un effetto positivo. Maggiori costi di vendita, derivanti da fattori come gli incentivi ecologici, gli effetti dei tassi di cambio e gli investimenti anticipati per nuovi prodotti – legati in particolar modo all’implementazione della campagna per la mobilità elettrica – hanno inciso sull’utile operativo. Ulteriori sfide sono state poste dal passaggio alla procedura di test WLTP. Il margine operativo ante voci straordinarie è stato pari al 3,8 (4,2)%. La tematica Diesel ha generato voci straordinarie per -1,9 (-2,8) miliardi di Euro.

Audi ha registrato un fatturato di 59,2 (59,8) miliardi di Euro nell’anno fiscale 2018, in uno scenario di mercato complicato. L’utile operativo ante voci straordinarie si è attestato a 4,7 (5,1) miliardi di Euro. Le migliorie apportate al mix, gli effetti positivi dei tassi di cambio e l’ottimizzazione dei costi di prodotto non sono bastati per compensare i minori volumi e i maggiori costi di vendita, entrambi legati principalmente all’introduzione del WLTP, e l’incremento dei costi di ammortamento dovuti all’ampio volume di spese in conto capitale. Audi ha generato un margine operativo ante voci straordinarie pari al 7,9 (8,5)%. Le voci straordinarie legate alla tematica Diesel sono ammontate a -1,2 (-0,4) miliardi di Euro. Gli indicatori finanziari di Audi includono anche i dati relativi a Lamborghini e Ducati.

Con 17,3 miliardi di Euro, il fatturato 2018 di Skoda ha fatto segnare un +4,4% rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è diminuito del 14,6%, attestandosi a 1,4 miliardi di Euro; il calo è legato soprattutto agli effetti negativi dei tassi di cambio, all’impatto negativo del WLTP, all’incremento dei costi del personale e all’incremento degli investimenti anticipati per nuovi prodotti. In parallelo, la crescita dei volumi di vendita, l’ottimizzazione dei costi di prodotto e un miglior posizionamento di prezzo hanno portato effetti positivi. Il margine operativo è passato dal 9,7% dell’anno precedente all’8,0%.

SEAT ha portato avanti il proprio trend positivo anche nel 2018: il fatturato si è attestato a 10,2 miliardi di Euro, con un +3,1% rispetto alla performance record dell’anno precedente. L’utile operativo è incrementato fino a 254 (191) milioni di Euro, facendo segnare anche in questo caso un nuovo record. Gli effetti positivi dei volumi e del mix hanno più che compensato l’impatto negativo derivante dall’aumento dei costi e dai tassi di cambio. Il margine operativo SEAT è cresciuto al 2,5 (1,9)%.

Nel periodo di riferimento Bentley ha generato un fatturato pari a 1,5 miliardi di Euro, con un calo del 16,0% rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è sceso a -288 (55) milioni di Euro, influenzato principalmente dai ritardi nell’introduzione della nuova Continental GT, dalla riorganizzazione del fondo pensione e dalle oscillazioni dei tassi di cambio. Il margine operativo è stato pari al -18,6 (3,0)%.

Il 2018 è stato ancora una volta un anno di successo per Porsche: il fatturato registrato da Porsche Automotive ha fatto segnare un +9,2%, con 23,7 miliardi di Euro. L’utile operativo è incrementato del 2,7% rispetto all’anno precedente, a 4,1 miliardi di Euro. La crescita è attribuibile in particolare ai maggiori volumi e agli effetti positivi del mix, che hanno compensato i maggiori costi sostenuti in ambito Ricerca & Sviluppo, in particolare per e-mobility e digitalizzazione. Il margine operativo nel 2018 si è attestato al 17,4 (18,5)%.

Con 11,9 miliardi di Euro, il fatturato di Volkswagen Veicoli Commerciali nel 2018 è rimasto in linea con quello dell’anno precedente. Nonostante gli effetti positivi legati al mix e all’ottimizzazione dei costi materiali, l’utile operativo è sceso a 780 (853) milioni di Euro, in particolare a causa di maggiori investimenti anticipati per nuovi prodotti, trend sfavorevoli dei tassi di cambio e sfide legate al WLTP. Di conseguenza, il margine operativo del Brand si è attestato al 6,6 (7,2)%.

Nel 2018 il fatturato della marca Scania è incrementato fino a 13,4 (12,8) miliardi di Euro. L’utile operativo ha fatto segnare un +4,4%, con 1,3 miliardi di Euro, un risultato attribuibile principalmente a maggiori volumi, effetti positivi del mix, tassi di cambio favorevoli e un miglioramento del business nell’ambito dei servizi finanziari. Per contro, l’incremento dei costi ha avuto un impatto negativo. Il margine operativo è rimasto invariato rispetto all’anno precedente, attestandosi al 10,1%.

Grazie a un incremento dei volumi, il fatturato di MAN Veicoli Commerciali è cresciuto fino a 12,1 miliardi di Euro, con un +9,2% rispetto all’anno precedente. In seguito agli investimenti destinati alla riorganizzazione delle attività in India, l’utile operativo è sceso a 332 (362) milioni di Euro. Il margine operativo del brand si è attestato al 2,7 (3,3)%.

Nel segmento Power Engineering, MAN ha fatto segnare un incremento del fatturato fino a 3,6 (3,3) miliardi di Euro. L’utile operativo si è confermato al livello dell’anno precedente, con 193 milioni di Euro. In questo caso, gli effetti positivi derivanti dai maggiori volumi sono stati contrastati da un mix sfavorevole. Il margine operativo si è attestato al 5,3 (5,9)%.

Nel 2018 Volkswagen Financial Services ha generato un fatturato pari a 32,8 miliardi di Euro, facendo registrare un +2,9% rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è incrementato a 2,6 miliardi di Euro – un nuovo record, che corrisponde a un +6,2%. Un risultato attribuibile principalmente alla crescita del business.

Previsioni

Il Gruppo stima che le consegne ai clienti del Gruppo Volkswagen nel 2019 possano moderatamente incrementare rispetto all’anno precedente, considerando le condizioni di mercato costantemente impegnative. Le sfide principali deriveranno in particolare dalla situazione economica, dalla maggiore concorrenza, dalla volatilità dei tassi di cambio e dai rigorosi requisiti del WLTP. Si prevede che il fatturato del Gruppo Volkswagen possa incrementare fino al 5% rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda l’utile operativo, per il 2019 si stima un margine tra il 6,5 e il 7,5%.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati