WP_Post Object ( [ID] => 612845 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-03-19 17:10:11 [post_date_gmt] => 2019-03-19 16:10:11 [post_content] => Il nuovo Land Rover Defender torna protagonista con una serie di avvistamenti del prototipo che suggeriscono un avvicinamento del momento del debutto del nuovo fuoristrada inglese. Oltre ad una nuova sessione di test portati avanti tra le temperature invernali rigide e le strade ghiacciate del Circolo Polare Artico (ai quali fa riferimento il video spia qui sopra), il nuovo Defender è stato immortalato, come testimoniano le foto spia della gallery in calce, per la prima volta sulla pista del Nurburgring.

Presenza insolita al Nurburgring

Quest'ultimo avvistamento sul tracciato tedesco è particolarmente indicativo del cambiamento di filosofia del nuovo Defender. Mentre il suo predecessore era prettamente un fuoristrada che non era a proprio agio su asfalto e superfici regolari, il nuovo modello di Land Rover punta invece ad essere un "tuttofare" molto più completo. Il fatto che a memoria non si ricordi di aver mai visto in fase di test un Defender al Nurburgring è significativo del repentino cambio d'approccio del modello rispetto alla tradizione classica del veicolo britannico.

Più leggero e più agile

Il nuovo Land Rover Defender sarà costruito su una nuova piattaforma con monoscocca in alluminio ad alta resistenza e sospensioni posteriori indipendenti. Questa soluzione si traduce in un corpo auto più leggero e rigido, con evidenti vantaggi sulla dinamica di guida. Come si vede dalle foto spia, per il momento il nuovo Defender nasconde completamente con coperture mimetiche le sue forme esterne.

Attese anche varianti elettrificate

La nuova piattaforma Modular Longitudinal Architecture (MLA) permetterà al nuovo Defender di adottare diverse tipologie di alimentazione, tra cui motori a combustione interna, powertrain ibridi leggeri e ibridi plug-in, oltre a propulsore elettrici per varianti a zero emissioni. Tra le unità endotermiche, nella gamma del nuovo Defender si attendono motori diesel e benzina turbo da 2.0 litri e sei cilindri da 3.0 litri. Il nuovo Land Rover Defender è atteso al debutto verso la fine di quest'anno, probabilmente al Salone di Francoforte di settembre, per poi esordire sul mercato nei primi mesi del 2020. [post_title] => Land Rover Defender: test a tutto campo, dalla neve alla pista del Nurbugring [FOTO e VIDEO SPIA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => land-rover-defender-test-a-tutto-campo-dalla-neve-alla-pista-del-nurbugring-foto-e-video-spia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-19 17:11:03 [post_modified_gmt] => 2019-03-19 16:11:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=612845 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Land Rover Defender: test a tutto campo, dalla neve alla pista del Nurbugring [FOTO e VIDEO SPIA]

Il SUV è per la prima volta sul circuito del 'Ring

Il nuovo Land Rover Defender,che si proporrà come un "tuttofare", sottolinea il cambio radicale di filosofia rispetto al passato portando avanti i collaudi al Nurburgring, scenario insolito per il fuoristrada britannico.

Il nuovo Land Rover Defender torna protagonista con una serie di avvistamenti del prototipo che suggeriscono un avvicinamento del momento del debutto del nuovo fuoristrada inglese.

Oltre ad una nuova sessione di test portati avanti tra le temperature invernali rigide e le strade ghiacciate del Circolo Polare Artico (ai quali fa riferimento il video spia qui sopra), il nuovo Defender è stato immortalato, come testimoniano le foto spia della gallery in calce, per la prima volta sulla pista del Nurburgring.

Presenza insolita al Nurburgring

Quest’ultimo avvistamento sul tracciato tedesco è particolarmente indicativo del cambiamento di filosofia del nuovo Defender. Mentre il suo predecessore era prettamente un fuoristrada che non era a proprio agio su asfalto e superfici regolari, il nuovo modello di Land Rover punta invece ad essere un “tuttofare” molto più completo. Il fatto che a memoria non si ricordi di aver mai visto in fase di test un Defender al Nurburgring è significativo del repentino cambio d’approccio del modello rispetto alla tradizione classica del veicolo britannico.

Più leggero e più agile

Il nuovo Land Rover Defender sarà costruito su una nuova piattaforma con monoscocca in alluminio ad alta resistenza e sospensioni posteriori indipendenti. Questa soluzione si traduce in un corpo auto più leggero e rigido, con evidenti vantaggi sulla dinamica di guida. Come si vede dalle foto spia, per il momento il nuovo Defender nasconde completamente con coperture mimetiche le sue forme esterne.

Attese anche varianti elettrificate

La nuova piattaforma Modular Longitudinal Architecture (MLA) permetterà al nuovo Defender di adottare diverse tipologie di alimentazione, tra cui motori a combustione interna, powertrain ibridi leggeri e ibridi plug-in, oltre a propulsore elettrici per varianti a zero emissioni. Tra le unità endotermiche, nella gamma del nuovo Defender si attendono motori diesel e benzina turbo da 2.0 litri e sei cilindri da 3.0 litri.

Il nuovo Land Rover Defender è atteso al debutto verso la fine di quest’anno, probabilmente al Salone di Francoforte di settembre, per poi esordire sul mercato nei primi mesi del 2020.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati