WP_Post Object ( [ID] => 612675 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-03-19 18:09:43 [post_date_gmt] => 2019-03-19 17:09:43 [post_content] => Lo sguardo è scolpito, il cuore batte più forte scatenando una progressione incalzante. Poche parole per sintetizzare le nuove BMW X3 M e X4 M Competition, che rappresentano un nuovo livello espressivo del reparto Motorsport.

Potenza meccanica e tecnologica

Le nuove versioni siglate M presentano elementi di rinforzo e una tecnologia affinata che lavora assieme a un opportuno assetto, uno sterzo M con M Servotronic con rapporto variabile, dunque un impianto frenante compound M ad elevate prestazioni. Attraverso un pulsate si possono selezionare tre dedicate impostazioni, richiedendo una maggior reattività da parte di sospensioni specifiche M a controllo elettronico nella parte anteriore a doppio snodo e in quella posteriore a 5 bracci, nonché il controllo degli ammortizzatori, la sofisticata trazione M xDrive, lo stesso dialogo tra propulsione, trasmissione e sterzo. Segnalato il possibile slittamento controllato delle ruote in M Dynamic Mode attraverso il DSC (Dynamic Stability Control) che può essere disattivato, quindi un selettore iDrive con una gestione anche tramite l’opzionale Head-Up display. Usando invece i pulsanti M sul volante, si può propendere per due differenti configurazioni generali e optare tra le diverse modalità di guida.

Un propulsore da 510 cavalli

Al centro del progetto figura un nuovo motore a sei cilindri in linea di 3.0 litri. Un cuore che esprime un carattere energico e un elevato regime, caratterizzato dalla tecnologia M TwinPower Turbo di BMW. Sui nuovi esemplari BMW X3 M e X4 M la potenza ammonta già a 480 cavalli e la coppia a 600 Nm. Ma il bi-turbo presente sotto il cofano delle BMW X3 M Competition e X4 M Competition genera anche 30 cavalli in più, arrivando a 510 cavalli di potenza. Una spinta orchestrata attraverso una trasmissione automatica M Steptronic a otto marce con Drivelogic e tradotta da una trazione integrale M xDrive. Una soluzione già presente sulla BMW M5, che privilegia nel complesso la trazione posteriore con due modalità di guida AWD e un controllo continuo di potenza e coppia motrice. Lo scatto da 0 a 100 km/h delle BMW X3 M e X4 M risulta completo in 4,2 secondi, da quanto segnalato. Invece, sulla medesima distanza, il tempo dei modelli Competition risulta leggermente inferiore: 4,1 secondi.

Un aspetto muscoloso

La cura di ogni singolo dettaglio risulta tipica degli specialisti del reparto M, iniziando dalle componenti esterne e dalla canalizzazione dei flussi d’aria, valutando un'efficienza complessiva degli elementi sollecitati, dunque l'aerodinamica. I particolari in tinta nero lucida spiccano osservando ad esempio il tipico doppio rene, le calotte degli specchietti, le appendici, le ruote voluminose da 21 pollici e gli scarichi contrassegnati M, rimarcando l'aspetto sportivo. Un segnalato pacchetto Carbon, poi, presenta componenti in fibra di carbonio pensate per prese d’aria, air blades frontali ed estrattore. Sulle BMW X4 M e BMW X4 M Competition, può essere visibile anche uno spoiler della stessa tipologia. Considerando sempre le indicazioni diffuse, sono presenti di serie dei fari a LED, un pacchetto di navigazione ConnectedDrive con Navigation System Professional, altoparlanti hi-fi e ruote in lega leggera contrassegnate M da 20 pollici. Opzionali, oltre a servizi digitali di BMW Connected e BMW ConnectedDrive, diversi accessori e sistemi avanzati di assistenza alla guida. Un volante in pelle M e una leva del cambio, sempre contrassegnata M, rappresentano due elementi nevralgici della postazione di guida. L'ambiente, studiato dagli esperti della divisione sportiva, comprende sedili M Sport regolabili elettricamente in pelle Merino o Vernasca, da quanto segnalato. Sulle Competition si indicano anche opzionali rivestimenti con inserti in Alcantara in pelle bicolore. [post_title] => Nuove BMW X3 M e X4 M Competition: un ulteriore esempio di potenza [FOTO E VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuove-bmw-x3-m-e-x4-m-competition-un-ulteriore-esempio-di-potenza-foto-e-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-19 18:09:43 [post_modified_gmt] => 2019-03-19 17:09:43 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=612675 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuove BMW X3 M e X4 M Competition: un ulteriore esempio di potenza [FOTO E VIDEO]

Una spinta da 510 cavalli

La casa bavarese, assieme alle spumeggianti versioni di X3 M e X4 M, propone versioni dei suoi SAV (Sports Activity Vehicle) e SAC (Sports Activity Coupé) ancora più energiche

Lo sguardo è scolpito, il cuore batte più forte scatenando una progressione incalzante. Poche parole per sintetizzare le nuove BMW X3 M e X4 M Competition, che rappresentano un nuovo livello espressivo del reparto Motorsport.

Potenza meccanica e tecnologica

Le nuove versioni siglate M presentano elementi di rinforzo e una tecnologia affinata che lavora assieme a un opportuno assetto, uno sterzo M con M Servotronic con rapporto variabile, dunque un impianto frenante compound M ad elevate prestazioni. Attraverso un pulsate si possono selezionare tre dedicate impostazioni, richiedendo una maggior reattività da parte di sospensioni specifiche M a controllo elettronico nella parte anteriore a doppio snodo e in quella posteriore a 5 bracci, nonché il controllo degli ammortizzatori, la sofisticata trazione M xDrive, lo stesso dialogo tra propulsione, trasmissione e sterzo.
Segnalato il possibile slittamento controllato delle ruote in M Dynamic Mode attraverso il DSC (Dynamic Stability Control) che può essere disattivato, quindi un selettore iDrive con una gestione anche tramite l’opzionale Head-Up display. Usando invece i pulsanti M sul volante, si può propendere per due differenti configurazioni generali e optare tra le diverse modalità di guida.

Un propulsore da 510 cavalli

Al centro del progetto figura un nuovo motore a sei cilindri in linea di 3.0 litri. Un cuore che esprime un carattere energico e un elevato regime, caratterizzato dalla tecnologia M TwinPower Turbo di BMW. Sui nuovi esemplari BMW X3 M e X4 M la potenza ammonta già a 480 cavalli e la coppia a 600 Nm. Ma il bi-turbo presente sotto il cofano delle BMW X3 M Competition e X4 M Competition genera anche 30 cavalli in più, arrivando a 510 cavalli di potenza. Una spinta orchestrata attraverso una trasmissione automatica M Steptronic a otto marce con Drivelogic e tradotta da una trazione integrale M xDrive. Una soluzione già presente sulla BMW M5, che privilegia nel complesso la trazione posteriore con due modalità di guida AWD e un controllo continuo di potenza e coppia motrice. Lo scatto da 0 a 100 km/h delle BMW X3 M e X4 M risulta completo in 4,2 secondi, da quanto segnalato. Invece, sulla medesima distanza, il tempo dei modelli Competition risulta leggermente inferiore: 4,1 secondi.

Un aspetto muscoloso

La cura di ogni singolo dettaglio risulta tipica degli specialisti del reparto M, iniziando dalle componenti esterne e dalla canalizzazione dei flussi d’aria, valutando un’efficienza complessiva degli elementi sollecitati, dunque l’aerodinamica.
I particolari in tinta nero lucida spiccano osservando ad esempio il tipico doppio rene, le calotte degli specchietti, le appendici, le ruote voluminose da 21 pollici e gli scarichi contrassegnati M, rimarcando l’aspetto sportivo.
Un segnalato pacchetto Carbon, poi, presenta componenti in fibra di carbonio pensate per prese d’aria, air blades frontali ed estrattore. Sulle BMW X4 M e BMW X4 M Competition, può essere visibile anche uno spoiler della stessa tipologia. Considerando sempre le indicazioni diffuse, sono presenti di serie dei fari a LED, un pacchetto di navigazione ConnectedDrive con Navigation System Professional, altoparlanti hi-fi e ruote in lega leggera contrassegnate M da 20 pollici. Opzionali, oltre a servizi digitali di BMW Connected e BMW ConnectedDrive, diversi accessori e sistemi avanzati di assistenza alla guida.
Un volante in pelle M e una leva del cambio, sempre contrassegnata M, rappresentano due elementi nevralgici della postazione di guida. L’ambiente, studiato dagli esperti della divisione sportiva, comprende sedili M Sport regolabili elettricamente in pelle Merino o Vernasca, da quanto segnalato. Sulle Competition si indicano anche opzionali rivestimenti con inserti in Alcantara in pelle bicolore.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati