WP_Post Object ( [ID] => 613757 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-03-20 19:26:31 [post_date_gmt] => 2019-03-20 18:26:31 [post_content] => Uno schema composto da 12 altoparlanti, distribuiti in un abitacolo studiato per accogliere l'impianto. Il suono all'interno della nuova DS 3 Crossback porta la firma di Focal, nome che collabora con il brand DS Automobiles e conosciuto tra gli appassionati di sistemi Hi-Fi.

L'impianto

Il veicolo del pregiato marchio transalpino presenta a bordo una soluzione Focal Electra©, come accennato, composta da ben 12 altoparlanti localizzati secondo uno schema preciso. Nel filmato diffuso si sottolinea questa distribuzione, fornendo alcune indicazioni sull'impianto. Si segnalano: un amplificatore di 515 Watt appartenente alla Classe D/Classe AB con tecnologia ibrida, quattro tweeter invertiti sviluppati in alluminio, quattro woofer affiancati anche da tre altoparlanti per le medie frequenze con trattamento Polyglass, modellando tutti insieme il suono di bordo. L'ottimizzazione sonora è resa anche dal subwoofer Power Flower© localizzato nella base del bagagliaio.

Estetica tecnologica

II DS Matrix LED Vision con fari Full LED e un fascio luminoso Matrix Beam sono uno degli aspetti altrettanto connotativi del modello. Una scelta che consente una calibrazione automatica della luce, evitando di infastidire gli altri automobilisti, ma sempre garantendo un'illuminazione efficace. Realizzato su tre moduli LED che fungono da anabbaglianti, un modulo Matrix Beam come luce abbagliante e 15 segmenti indipendenti per l'illuminazione, rappresenta uno degli aspetti caratteristici di un'auto curata a livello estetico. L'attenzione per i particolari è percepibile dai dettagli, come ad esempio un fascio luminoso porpora al momento dell'accensione, ma in evidenza figurano anche un sistema Active Safety Brake dedicato alla frenata in situazioni d’emergenza. Uno degli fattori più evoluti. La casa ha posto in rilievo le “capacità di intercettazione” del sistema di fronte a veicoli, pedoni, ciclisti durante il giorno e in condizioni di scarsa luminosità. Un radar di nuova generazione, localizzato al di sotto dell’ampia calandra frontale, rileva potenziali presenze sul percorso, da quanto sottolineato. Il sistema segnala inizialmente il fatto tramite un messaggio visivo, seguito da un altro segnale visivo e acustico. In caso di mancata risposta, attiva una frenata automatica per evitare o ridurre al minimo l’impatto. L’azione, riportando sempre le indicazioni fornite, varia tra i 5 e i 140 km/h di velocità. Dunque una soluzione versatile sia in occasione di possibili “code” autostradali, ma anche nelle trafficate realtà urbane. Il controllo dell’auto può essere ripreso accelerando, da quanto indicato. [post_title] => DS 3 Crossback: un prospetto della qualità sonora proposta dall'impianto Hi-Fi Focal [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ds-3-crossback-un-prospetto-della-qualita-sonora-proposta-dallimpianto-hi-fi-focal-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-20 19:26:31 [post_modified_gmt] => 2019-03-20 18:26:31 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=613757 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

DS 3 Crossback: un prospetto della qualità sonora proposta dall’impianto Hi-Fi Focal [VIDEO]

Un sistema composto da 12 altoparlanti

Le caratteristiche dell'impianto Focal Electra© proposto a bordo del nuovo veicolo compatto transalpino
DS 3 Crossback: un prospetto della qualità sonora proposta dall’impianto Hi-Fi Focal [VIDEO]

Uno schema composto da 12 altoparlanti, distribuiti in un abitacolo studiato per accogliere l’impianto. Il suono all’interno della nuova DS 3 Crossback porta la firma di Focal, nome che collabora con il brand DS Automobiles e conosciuto tra gli appassionati di sistemi Hi-Fi.

L’impianto

Il veicolo del pregiato marchio transalpino presenta a bordo una soluzione Focal Electra©, come accennato, composta da ben 12 altoparlanti localizzati secondo uno schema preciso. Nel filmato diffuso si sottolinea questa distribuzione, fornendo alcune indicazioni sull’impianto. Si segnalano: un amplificatore di 515 Watt appartenente alla Classe D/Classe AB con tecnologia ibrida, quattro tweeter invertiti sviluppati in alluminio, quattro woofer affiancati anche da tre altoparlanti per le medie frequenze con trattamento Polyglass, modellando tutti insieme il suono di bordo. L’ottimizzazione sonora è resa anche dal subwoofer Power Flower© localizzato nella base del bagagliaio.

Estetica tecnologica

II DS Matrix LED Vision con fari Full LED e un fascio luminoso Matrix Beam sono uno degli aspetti altrettanto connotativi del modello. Una scelta che consente una calibrazione automatica della luce, evitando di infastidire gli altri automobilisti, ma sempre garantendo un’illuminazione efficace. Realizzato su tre moduli LED che fungono da anabbaglianti, un modulo Matrix Beam come luce abbagliante e 15 segmenti indipendenti per l’illuminazione, rappresenta uno degli aspetti caratteristici di un’auto curata a livello estetico.
L’attenzione per i particolari è percepibile dai dettagli, come ad esempio un fascio luminoso porpora al momento dell’accensione, ma in evidenza figurano anche un sistema Active Safety Brake dedicato alla frenata in situazioni d’emergenza. Uno degli fattori più evoluti.
La casa ha posto in rilievo le “capacità di intercettazione” del sistema di fronte a veicoli, pedoni, ciclisti durante il giorno e in condizioni di scarsa luminosità. Un radar di nuova generazione, localizzato al di sotto dell’ampia calandra frontale, rileva potenziali presenze sul percorso, da quanto sottolineato. Il sistema segnala inizialmente il fatto tramite un messaggio visivo, seguito da un altro segnale visivo e acustico. In caso di mancata risposta, attiva una frenata automatica per evitare o ridurre al minimo l’impatto. L’azione, riportando sempre le indicazioni fornite, varia tra i 5 e i 140 km/h di velocità. Dunque una soluzione versatile sia in occasione di possibili “code” autostradali, ma anche nelle trafficate realtà urbane. Il controllo dell’auto può essere ripreso accelerando, da quanto indicato.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati