WP_Post Object ( [ID] => 614370 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-03-21 19:44:40 [post_date_gmt] => 2019-03-21 18:44:40 [post_content] => Qualche settimana fa al Salone di Ginevra Alfa Romeo ha presentato Tonale, una concept car che prefigura il nuovo SUV compatto del Biscione con alimentazione ibrida plug-in.  Mentre il prototipo del marchio di Arese ha già ricevuto numerosi apprezzamenti e attestati di stima da addetti ai lavori e appassionati, in giro per il web ci sono diversi designer e creativi che pensano di poter far meglio e propongono così i loro progetti grafici. Tra questi c'è Jesse Diephuis autore dei rendering allegati in calce all'articolo che danno forma a un piccolo SUV che è stato chiamato Alfa Romeo Stella.

Sta alla Giulietta come Stelvio sta alla Giulia

Così come nel caso della Tonale, questa riproduzione digitale prevede un nuovo crossover Alfa Romeo concepito per collocarsi al di sotto delle Stelvio nella gamma del marchio italiano. La Stella condividerebbe alcuni componenti con la Giulietta, anche se rispetto a quest'ultima sarebbe maggiormente focalizzata sull'off-road.

Spunti stilistici fedeli al Biscione

Come si può vedere nelle immagini, la Stella presenta numerosi elementi stilistici tipicamente Alfa Romeo, tra cui la griglia frontale con il classico trilobo (anche se qui forse è un po' troppo elaborato ed eccessivo per gli standard del Biscione), le superficie lineari della carrozzeria e la particolare configurazione del design "a cerchi" delle ruote. I fanali applicati su questo concept ricordano quelli della Giulietta, mentre i fari anteriori riportano più al mondo Porsche che ad Alfa Romeo. La lunghezza di 4.351 mm dell'Alfa Romeo Stella la rende più corta di 336 mm rispetto allo Stelvio, posizionandola per dimensione a metà tra Audi Q2 e Q3. Il design, nelle intenzioni dell'autore di questo render, punta su uno stile fresco, vivace e sportivo per cercare di fare breccia prevalentemente sul target di mercato composto dagli automobilisti più giovani, ampliando dunque la platea d'azione di Alfa Romeo. [post_title] => Alfa Romeo Tonale: c'è chi ne ha ipotizzato un'alternativa [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-tonale-ce-chi-ne-ha-ipotizzato-unalternativa-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-21 19:44:40 [post_modified_gmt] => 2019-03-21 18:44:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=614370 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo Tonale: c’è chi ne ha ipotizzato un’alternativa [RENDERING]

Un SUV compatto di nome Stella

Si chiama Alfa Romeo Stella il crossover realizzato digitalmente dal designer Jesse Diephuis che ci propone la sua personale interpretazione di modello alternativo al concept Tonale presentato a Ginevra.

Qualche settimana fa al Salone di Ginevra Alfa Romeo ha presentato Tonale, una concept car che prefigura il nuovo SUV compatto del Biscione con alimentazione ibrida plug-in. 

Mentre il prototipo del marchio di Arese ha già ricevuto numerosi apprezzamenti e attestati di stima da addetti ai lavori e appassionati, in giro per il web ci sono diversi designer e creativi che pensano di poter far meglio e propongono così i loro progetti grafici. Tra questi c’è Jesse Diephuis autore dei rendering allegati in calce all’articolo che danno forma a un piccolo SUV che è stato chiamato Alfa Romeo Stella.

Sta alla Giulietta come Stelvio sta alla Giulia

Così come nel caso della Tonale, questa riproduzione digitale prevede un nuovo crossover Alfa Romeo concepito per collocarsi al di sotto delle Stelvio nella gamma del marchio italiano. La Stella condividerebbe alcuni componenti con la Giulietta, anche se rispetto a quest’ultima sarebbe maggiormente focalizzata sull’off-road.

Spunti stilistici fedeli al Biscione

Come si può vedere nelle immagini, la Stella presenta numerosi elementi stilistici tipicamente Alfa Romeo, tra cui la griglia frontale con il classico trilobo (anche se qui forse è un po’ troppo elaborato ed eccessivo per gli standard del Biscione), le superficie lineari della carrozzeria e la particolare configurazione del design “a cerchi” delle ruote. I fanali applicati su questo concept ricordano quelli della Giulietta, mentre i fari anteriori riportano più al mondo Porsche che ad Alfa Romeo.

La lunghezza di 4.351 mm dell’Alfa Romeo Stella la rende più corta di 336 mm rispetto allo Stelvio, posizionandola per dimensione a metà tra Audi Q2 e Q3. Il design, nelle intenzioni dell’autore di questo render, punta su uno stile fresco, vivace e sportivo per cercare di fare breccia prevalentemente sul target di mercato composto dagli automobilisti più giovani, ampliando dunque la platea d’azione di Alfa Romeo.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati