WP_Post Object ( [ID] => 614244 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-03-21 17:20:24 [post_date_gmt] => 2019-03-21 16:20:24 [post_content] => Lo sforzo dei 25.000 lavoratori di Porsche, che ha permesso al marchio di Stoccarda di raggiungere risultati da record nel 2018, viene ampiamente riconosciuto dall'azienda tedesca con un bonus extra in busta paga che quest'anno è ancora più consistente rispetto agli anni passati: 9.700 euro per ogni dipendente.  Il maxi-premio che la Casa di Zuffenhausen ha stanziato per i propri lavoratori è suddiviso in due parti: la prima da 9.000 euro pagata direttamente in busta paga e la seconda da 700 euro sarà invece erogata nel fondo pensione Porsche VarioRente o in un altro fondo pensione scelto dal dipendente.

Ricompensa per il grande sforzo di squadra

Il bonus arriverà nello stipendio di aprile dei 25.000 dipendenti di Porsche AG. Si tratta, come spiegato dal presidente del consiglio d'amministrazione, Oliver Blume, della ricompensa per il "grande sforzo di squadra" che ha permesso al costruttore tedesco di consegnare nel 2018 256.255 auto, con un incremento del 4% rispetto all'anno precedente, e di portare i ricavi a 28,5 miliardi di euro (+10% sul 2017). Lo scorso anno anno Porsche ha registrato numeri in crescita anche per quel che riguarda il risultato operativo, l'utile sugli investimenti e la forza lavoro.

Premio annuale in crescita

I 9.700 euro di bonus che Porsche ha riconosciuto quest'anno ai dipendenti confermano un trend in crescita, che segue quello dei risultati. Il premio annuale era stato di 9.656 euro un anno fa, 9.111 euro due anni fa, 8.911 euro tre anni fa e 8.600 euro quattro anni fa. [post_title] => Porsche, super bonus di 9.700 euro ai dipendenti [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => porsche-super-bonus-di-9-700-euro-ai-dipendenti [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-21 17:20:24 [post_modified_gmt] => 2019-03-21 16:20:24 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=614244 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Porsche, super bonus di 9.700 euro ai dipendenti

Premio per i risultati da record del 2018

Il consueto bonus annuale di Porsche per i suoi lavoratori quest'anno è di ben 9.700 euro. Una ricompensa per i risultati da record, in termini di consegne e ricavi, ottenuti dalla Casa tedesca nel 2018.
Porsche, super bonus di 9.700 euro ai dipendenti

Lo sforzo dei 25.000 lavoratori di Porsche, che ha permesso al marchio di Stoccarda di raggiungere risultati da record nel 2018, viene ampiamente riconosciuto dall’azienda tedesca con un bonus extra in busta paga che quest’anno è ancora più consistente rispetto agli anni passati: 9.700 euro per ogni dipendente. 

Il maxi-premio che la Casa di Zuffenhausen ha stanziato per i propri lavoratori è suddiviso in due parti: la prima da 9.000 euro pagata direttamente in busta paga e la seconda da 700 euro sarà invece erogata nel fondo pensione Porsche VarioRente o in un altro fondo pensione scelto dal dipendente.

Ricompensa per il grande sforzo di squadra

Il bonus arriverà nello stipendio di aprile dei 25.000 dipendenti di Porsche AG. Si tratta, come spiegato dal presidente del consiglio d’amministrazione, Oliver Blume, della ricompensa per il “grande sforzo di squadra” che ha permesso al costruttore tedesco di consegnare nel 2018 256.255 auto, con un incremento del 4% rispetto all’anno precedente, e di portare i ricavi a 28,5 miliardi di euro (+10% sul 2017). Lo scorso anno anno Porsche ha registrato numeri in crescita anche per quel che riguarda il risultato operativo, l’utile sugli investimenti e la forza lavoro.

Premio annuale in crescita

I 9.700 euro di bonus che Porsche ha riconosciuto quest’anno ai dipendenti confermano un trend in crescita, che segue quello dei risultati. Il premio annuale era stato di 9.656 euro un anno fa, 9.111 euro due anni fa, 8.911 euro tre anni fa e 8.600 euro quattro anni fa.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati