WP_Post Object ( [ID] => 613899 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-03-21 15:10:09 [post_date_gmt] => 2019-03-21 14:10:09 [post_content] => La sicurezza è da sempre un tema chiave per Volvo e la casa svedese sta lavorando per combattere la guida in stato di alterazione e la distrazione al volante. A questo proposito, sui modelli del marchio a partire dal 2020, saranno installate delle telecamere, in grado di consentire all’auto di intervenire, nel caso il conducente sia chiaramente distratto o in stato di alterazione psicofisica.

Il funzionamento della tecnologia Volvo

Queste telecamere saranno in grado di monitorare l’automobilista, per verificare se è in grado di guidare in sicurezza oppure no. Valutando varie situazioni, come la mancanza di sollecitazioni dello sterzo per periodi di tempo prolungati, i casi in cui il guidatore tiene gli occhi chiusi o non ha lo sguardo rivolto alla strada per periodi di tempo prolungati, così come i cambi di corsia repentini o i tempi di reazione troppo lenti. Tale intervento potrebbe portare autonomamente la vettura ad una riduzione della velocità della vettura, una segnalazione al servizio di assistenza Volvo on Call o, come ultima opzione, il progressivo rallentamento ed il suo parcheggio in totale sicurezza. “Il nostro obiettivo – le parole di Henrik Green, vicepresidente ricerca e sviluppo Volvo - è arrivare a evitare del tutto gli incidenti piuttosto che minimizzare l’impatto dell’auto quando l’incidente è ormai imminente e inevitabile”. L’introduzione delle telecamere su tutti i modelli Volvo partirà all’inizio del 2020, mentre maggiori dettagli sul numero di telecamere a bordo e sul loro posizionamento verranno forniti in seguito.

Volvo Care Key e la riduzione di velocità

La casa svedese ha già programmato anche la limitazione della velocità a 180 km/h di tutti i veicoli di produzione a partire dal 2021 ed ha presentato anche il sistema Care Key. Quest’ultimo consente ai possessori di un veicolo della casa svedese di limitare autonomamente la velocità massima dell’auto, prima di prestarla ad altri. Anche questo dispositivo sarà disponibile su tutti i modelli, a partire dal MY 2021. [post_title] => Volvo: nuove tecnologie contro alterazione e distrazione al volante [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volvo-nuove-tecnologie-contro-alterazione-e-distrazione-al-volante [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-21 15:10:09 [post_modified_gmt] => 2019-03-21 14:10:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=613899 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volvo: nuove tecnologie contro alterazione e distrazione al volante

Dal 2020 verranno installate delle telecamere di monitoraggio

Volvo prosegue il suo lavoro per una maggiore sicurezza e, per combattere alterazione e distrazione al volante, installerà delle telecamere di monitoraggio, grazie alle quali l'auto potrà anche fermarsi, se il conducente è distratto.
Volvo: nuove tecnologie contro alterazione e distrazione al volante

La sicurezza è da sempre un tema chiave per Volvo e la casa svedese sta lavorando per combattere la guida in stato di alterazione e la distrazione al volante. A questo proposito, sui modelli del marchio a partire dal 2020, saranno installate delle telecamere, in grado di consentire all’auto di intervenire, nel caso il conducente sia chiaramente distratto o in stato di alterazione psicofisica.

Il funzionamento della tecnologia Volvo

Queste telecamere saranno in grado di monitorare l’automobilista, per verificare se è in grado di guidare in sicurezza oppure no. Valutando varie situazioni, come la mancanza di sollecitazioni dello sterzo per periodi di tempo prolungati, i casi in cui il guidatore tiene gli occhi chiusi o non ha lo sguardo rivolto alla strada per periodi di tempo prolungati, così come i cambi di corsia repentini o i tempi di reazione troppo lenti.

Tale intervento potrebbe portare autonomamente la vettura ad una riduzione della velocità della vettura, una segnalazione al servizio di assistenza Volvo on Call o, come ultima opzione, il progressivo rallentamento ed il suo parcheggio in totale sicurezza.

“Il nostro obiettivo – le parole di Henrik Green, vicepresidente ricerca e sviluppo Volvo – è arrivare a evitare del tutto gli incidenti piuttosto che minimizzare l’impatto dell’auto quando l’incidente è ormai imminente e inevitabile”. L’introduzione delle telecamere su tutti i modelli Volvo partirà all’inizio del 2020, mentre maggiori dettagli sul numero di telecamere a bordo e sul loro posizionamento verranno forniti in seguito.

Volvo Care Key e la riduzione di velocità

La casa svedese ha già programmato anche la limitazione della velocità a 180 km/h di tutti i veicoli di produzione a partire dal 2021 ed ha presentato anche il sistema Care Key.

Quest’ultimo consente ai possessori di un veicolo della casa svedese di limitare autonomamente la velocità massima dell’auto, prima di prestarla ad altri. Anche questo dispositivo sarà disponibile su tutti i modelli, a partire dal MY 2021.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Volvo: aggiornati i motori ibridi plug-in

Tante novità per le versioni elettrificate svedesi
L’offensiva elettrificata di Volvo prosegue. La casa svedese, infatti, ha annunciato l’aggiornamento dei propri motori ibridi plug-in T6 e T8,