WP_Post Object ( [ID] => 615484 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-03-26 20:03:04 [post_date_gmt] => 2019-03-26 19:03:04 [post_content] => "Maison Citroën Centenary Edition" celebra la storia stessa del Doppio Chevron nel corso della Milano Design Week. Passato e presente del brand sintetizzati in un allestimento curato da Matteo Ragni Studio, arricchito anche da un oggetto di stile ispirato proprio al logo del costruttore francese.

Esempi rappresentativi di una lunga storia

Nel corso della Milano Design Week, in programma tra il 9 e il 14 aprile, le suggerite "suggestioni" che riempiono questo spazio sono il fulcro di una sintesi della ricerca visionaria e anche non convenzionale del marchio transalpino, coniugando scelte estetiche e comfort come fattori cruciali del proprio sviluppo. "Maison Citroën Centenary Edition" che porta la firma di Matteo Ragni Studio, in base a quanto segnalato, presenta caratteristiche e tinte che rimandano a "La Maison Citroën", ossia al concept di showroom che delinea i punti vendita del marchio, raccogliendo esperienze multi-sensoriali e digitali rivolte alla potenziale clientela. In questo caso si parla di un speciale "percorso" costellato di prospettive e testimonianze, che riassumono i 100 anni festeggiati dal costruttore francese. In rilievo restano stile e comfort, già citati, così come è protagonista un oggetto di design rappresentativo che rimanda al logo della casa con la firma del noto designer Matteo Ragni. Un elemento all'interno di uno spazio in via Stendhal, che comprende una parete interattiva sulla quale ammirare alcuni dei momenti topici della storia centenaria di Citroën, sino alla recentissima e compatta Ami One Concept elettrica presentata al Salone di Ginevra. Protagoniste anche un'iconica 2CV, una delle vetture più rappresentative e ricordate del marchio, quindi una versione di C5 Aircross. La rappresentante del periodo attuale. Il nuovo SUV di dimensioni generose include soluzioni tecnologiche e propone un dinamismo versatile per rispondere alle attuali esigenze di spostamento. Due rappresentanti di una variegata produzione, in particolare la storica 2CV in veste celebrativa considerando la carrozzeria bianca che riporta la scritta "Origins since 1919" e particolari in color bronzo che si rifanno alla tinta dell'anniversario, da quanto indicato. Peculiare, comunque, è l'elaborata scultura che ricalca il Double Chevron all'interno di un'opera denominata "Made With Icons". La casa segnala nell'occasione il designer Jean-Baptiste Sénéquier. Attraverso 263 oggetti si richiama il simbolo del costruttore, offrendo una sintesi della sua innovazione estetica e tecnica. [post_title] => Citroen: alla Milano Design Week un allestimento denominato "Maison Citroën Centenary Edition" [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => citroen-alla-milano-design-week-un-allestimento-denominato-maison-citroen-centenary-edition-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-26 20:03:04 [post_modified_gmt] => 2019-03-26 19:03:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=615484 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Citroen: alla Milano Design Week un allestimento denominato “Maison Citroën Centenary Edition” [FOTO]

Un omaggio a una storia centenaria

Citroën anticipa un particolare allestimento, in occasione della Milano Design Week, che omaggia il lungo percorso del marchio e porta la firma di Matteo Ragni Studio

“Maison Citroën Centenary Edition” celebra la storia stessa del Doppio Chevron nel corso della Milano Design Week. Passato e presente del brand sintetizzati in un allestimento curato da Matteo Ragni Studio, arricchito anche da un oggetto di stile ispirato proprio al logo del costruttore francese.

Esempi rappresentativi di una lunga storia

Nel corso della Milano Design Week, in programma tra il 9 e il 14 aprile, le suggerite “suggestioni” che riempiono questo spazio sono il fulcro di una sintesi della ricerca visionaria e anche non convenzionale del marchio transalpino, coniugando scelte estetiche e comfort come fattori cruciali del proprio sviluppo. “Maison Citroën Centenary Edition” che porta la firma di Matteo Ragni Studio, in base a quanto segnalato, presenta caratteristiche e tinte che rimandano a “La Maison Citroën”, ossia al concept di showroom che delinea i punti vendita del marchio, raccogliendo esperienze multi-sensoriali e digitali rivolte alla potenziale clientela.
In questo caso si parla di un speciale “percorso” costellato di prospettive e testimonianze, che riassumono i 100 anni festeggiati dal costruttore francese. In rilievo restano stile e comfort, già citati, così come è protagonista un oggetto di design rappresentativo che rimanda al logo della casa con la firma del noto designer Matteo Ragni. Un elemento all’interno di uno spazio in via Stendhal, che comprende una parete interattiva sulla quale ammirare alcuni dei momenti topici della storia centenaria di Citroën, sino alla recentissima e compatta Ami One Concept elettrica presentata al Salone di Ginevra. Protagoniste anche un’iconica 2CV, una delle vetture più rappresentative e ricordate del marchio, quindi una versione di C5 Aircross. La rappresentante del periodo attuale. Il nuovo SUV di dimensioni generose include soluzioni tecnologiche e propone un dinamismo versatile per rispondere alle attuali esigenze di spostamento. Due rappresentanti di una variegata produzione, in particolare la storica 2CV in veste celebrativa considerando la carrozzeria bianca che riporta la scritta “Origins since 1919” e particolari in color bronzo che si rifanno alla tinta dell’anniversario, da quanto indicato.
Peculiare, comunque, è l’elaborata scultura che ricalca il Double Chevron all’interno di un’opera denominata “Made With Icons”. La casa segnala nell’occasione il designer Jean-Baptiste Sénéquier. Attraverso 263 oggetti si richiama il simbolo del costruttore, offrendo una sintesi della sua innovazione estetica e tecnica.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati