WP_Post Object ( [ID] => 615734 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-03-27 12:05:02 [post_date_gmt] => 2019-03-27 11:05:02 [post_content] => Il Gruppo Fiat Chrysler Automobiles sarebbe fino nella lista delle potenziali acquisizione di Renault, un'operazione però che il costruttore francese porterebbe avanti solo in una fase successiva al raggiungimento dell'obiettivo primario della Losanga: la fusione con Nissan, da raggiungere nel giro dei prossimi 12 mesi. Soltanto a quel punto, Renault penserebbe concretamente all'acquisizione di un altro costruttore automobilistico, che potrebbe essere appunto FCA.

Renault e Nissan ora sarebbero più propense alla fusione

Per il momento non c'è nulla di certo o di ufficiale, ma si tratta soltanto di indiscrezioni che sono state riportate dal Financial Times, importante quotidiano finanziario britannico. La nuova strategia di Renault, derivante anche dall'arresto dell'ex ad Carlos Ghosn dello scorso novembre, punterebbe alla fusione con Nissan, operazione che finora era stata esclusa sia dalla Losanga che dalla Casa giapponese, con l'intenzione comunque per entrambe di rivedere la struttura dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. Ora però, con l'arrivo di Jean-Dominique Senard alla presidenza di Renault e quello di nuovo comitato esecutivo per la gestione dell'Alleanza, l'approccio di Renault e Nissan sarebbe cambiato rispetto a qualche mese fa, con entrambe le parti orientate positivamente verso una possibile fusione.

Su FCA colloqui avviati già ai tempi di Ghosn

Una volta che dovesse andare in porto l'operazione di fusione tra Renault e Nissan, il costruttore francese a quel punto avrebbe in agenda l'acquisizione di un costruttore di peso, come potrebbe essere FCA, per potersi così porre in competizione con gli altri colossi mondiale dell'auto Volkswagen e Toyota. Già in passato Ghosn e i vertici di FCA hanno parlato di un'operazione di questo tipo. Non è un mistero, come sottolinea anche il Financial Times, che Fiat Chrysler, attraverso il suo presidente John Elkann, sia impegnata attivamente alla ricerca di un partner o possibile acquirente. Tra le diverse pretendenti, che comprendono anche Case coreane e cinesi, ci sarebbero anche i francesi del Groupe PSA. [post_title] => Renault avrebbe messo nel mirino il Gruppo FCA, ma solo dopo la fusione con Nissan [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => renault-avrebbe-messo-nel-mirino-il-gruppo-fca-ma-solo-dopo-la-fusione-con-nissan [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-27 12:05:02 [post_modified_gmt] => 2019-03-27 11:05:02 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=615734 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Renault avrebbe messo nel mirino il Gruppo FCA, ma solo dopo la fusione con Nissan

L'indiscrezione sulla possibile acquisizione è del Financial Times

Renault, secondo il Financial Times, vorrebbe realizzare la fusione con Nissan nel giro di un anno, per poi acquisire un altro costruttore, che potrebbe essere FCA, al fine di costituire una nuova aggregazione nel settore automotive.
Renault avrebbe messo nel mirino il Gruppo FCA, ma solo dopo la fusione con Nissan

Il Gruppo Fiat Chrysler Automobiles sarebbe fino nella lista delle potenziali acquisizione di Renault, un’operazione però che il costruttore francese porterebbe avanti solo in una fase successiva al raggiungimento dell’obiettivo primario della Losanga: la fusione con Nissan, da raggiungere nel giro dei prossimi 12 mesi.

Soltanto a quel punto, Renault penserebbe concretamente all’acquisizione di un altro costruttore automobilistico, che potrebbe essere appunto FCA.

Renault e Nissan ora sarebbero più propense alla fusione

Per il momento non c’è nulla di certo o di ufficiale, ma si tratta soltanto di indiscrezioni che sono state riportate dal Financial Times, importante quotidiano finanziario britannico. La nuova strategia di Renault, derivante anche dall’arresto dell’ex ad Carlos Ghosn dello scorso novembre, punterebbe alla fusione con Nissan, operazione che finora era stata esclusa sia dalla Losanga che dalla Casa giapponese, con l’intenzione comunque per entrambe di rivedere la struttura dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. Ora però, con l’arrivo di Jean-Dominique Senard alla presidenza di Renault e quello di nuovo comitato esecutivo per la gestione dell’Alleanza, l’approccio di Renault e Nissan sarebbe cambiato rispetto a qualche mese fa, con entrambe le parti orientate positivamente verso una possibile fusione.

Su FCA colloqui avviati già ai tempi di Ghosn

Una volta che dovesse andare in porto l’operazione di fusione tra Renault e Nissan, il costruttore francese a quel punto avrebbe in agenda l’acquisizione di un costruttore di peso, come potrebbe essere FCA, per potersi così porre in competizione con gli altri colossi mondiale dell’auto Volkswagen e Toyota. Già in passato Ghosn e i vertici di FCA hanno parlato di un’operazione di questo tipo. Non è un mistero, come sottolinea anche il Financial Times, che Fiat Chrysler, attraverso il suo presidente John Elkann, sia impegnata attivamente alla ricerca di un partner o possibile acquirente. Tra le diverse pretendenti, che comprendono anche Case coreane e cinesi, ci sarebbero anche i francesi del Groupe PSA.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati