WP_Post Object ( [ID] => 616445 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-03-29 10:19:06 [post_date_gmt] => 2019-03-29 09:19:06 [post_content] => La Porsche Taycan, primo modello 100% elettrico della Casa di Stoccarda, sarà svelata tra sei mesi. In queste settimane l'attesa sportiva a zero emissioni del marchio tedesco sta portando avanti le fasi conclusive dei test come ci raccontano queste foto ufficiali che mostrano la Porsche Taycan alle prese con i collaudi in diversi contesti climatici in giro per il mondo.

Test in condizioni estreme di freddo e caldo

In Scandinavia, vicino al Circolo Polare Artico, la Taycan viene messa alla prova su neve e ghiaccio, con temperature estremamente rigide, dimostrando di saper essere in grado di affrontare condizioni glaciali proibitive. All'estremo opposto per clima e temperature si collocano invece i test condotti tra le zone desertiche del Sud Africa e di Dubai, dove la Porsche Taycan ha testato la resistenza, il caricamento e la tenuta della batteria in condizioni di caldo torrido.

Batteria ricaricata più di 100.000 volte

Nel completo programma di test la Porsche Taycan è stata collaudata a temperature comprese tra -35 e 50 gradi Celsius, con prove condotte in 30 Paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Finlandia e Emirati Arabia. Durante questi test, dove l'umidità dell'aria variava tra il 20 e il 100% e l'altitudine era compresa tra -85 e +3.000 metri rispetto al livello del mare, la Porsche Taycan ha ricaricato le sue batterie più di 100.000 volte.

Sei milioni di km percorsi prima del debutto

Per l'impegnativo programma di test Porsche ha coinvolto circa 1.000 persone tra collaudatori, ingegneri e tecnici. I collaudi porteranno la Taycan a percorrere circa 6 milioni di chilometri prima del lancio entro fine anno, e tra questi un terzo riguarderanno prove di resistenza. "Dopo aver effettuato simulazioni al computer e test di laboratorio completi nella fase iniziale, ora abbiamo raggiunto la fase finale di questo impegnativo programma di test", ha dichiarato Stefan Weckbah, responsabile della linea modello, che ha poi aggiunto: "Prima che la Taycan venga lanciato sul mercato a fine anno, avremo coperto circa sei milioni di chilometri in tutto il mondo. Siamo già molto contenti dello stato attuale dell'auto. La Taycan sarà una vera Porsche".

Sviluppo anche in digitale

Lo sviluppo della Porsche Taycan ha previsto anche l'utilizzo di prototipi digitali che sono stati "costruiti" virtualmente tenendo conto di ogni singolo aspetto dall'auto vera per poi essere "guidati" per oltre 10 milioni di chilometri in diverse località virtuali, tra cui il circuito del Nurburgring. Alle prese con la famosa pista tedesca, i responsabili del progetto Taycan si sono concentrati sulla gestione dell'energia elettrica, aspetto fondamentale per permettere all'elettrica di Porsche di chiudere il giro del tracciato in 8 minuti. Con un autonomia stimata di oltre 500 chilometri nel ciclo NEDC, la Porsche Taycan può accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi nella versione top di gamma. Collegando la batteria per soli quattro minuti, grazie alla sua rete elettrica da 800 Volt, la sportiva elettrica recupera 100 chilometri di autonomia (NEDC). [post_title] => Porsche Taycan: sempre più vicina alle forme definitive [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => porsche-taycan-sempre-piu-vicina-alle-forme-definitive-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-03-29 10:19:06 [post_modified_gmt] => 2019-03-29 09:19:06 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=616445 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Porsche Taycan: sempre più vicina alle forme definitive [FOTO]

Prima del lancio avrà percorso più di 6 milioni di chilometri

Porsche Taycan si avvicina a grandi passi al debutto di settembre e lo fa portando avanti un impegnativo programma di test in giro per il mondo, con condizioni climatiche di freddo e caldo estremo.

La Porsche Taycan, primo modello 100% elettrico della Casa di Stoccarda, sarà svelata tra sei mesi. In queste settimane l’attesa sportiva a zero emissioni del marchio tedesco sta portando avanti le fasi conclusive dei test come ci raccontano queste foto ufficiali che mostrano la Porsche Taycan alle prese con i collaudi in diversi contesti climatici in giro per il mondo.

Test in condizioni estreme di freddo e caldo

In Scandinavia, vicino al Circolo Polare Artico, la Taycan viene messa alla prova su neve e ghiaccio, con temperature estremamente rigide, dimostrando di saper essere in grado di affrontare condizioni glaciali proibitive. All’estremo opposto per clima e temperature si collocano invece i test condotti tra le zone desertiche del Sud Africa e di Dubai, dove la Porsche Taycan ha testato la resistenza, il caricamento e la tenuta della batteria in condizioni di caldo torrido.

Batteria ricaricata più di 100.000 volte

Nel completo programma di test la Porsche Taycan è stata collaudata a temperature comprese tra -35 e 50 gradi Celsius, con prove condotte in 30 Paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Finlandia e Emirati Arabia. Durante questi test, dove l’umidità dell’aria variava tra il 20 e il 100% e l’altitudine era compresa tra -85 e +3.000 metri rispetto al livello del mare, la Porsche Taycan ha ricaricato le sue batterie più di 100.000 volte.

Sei milioni di km percorsi prima del debutto

Per l’impegnativo programma di test Porsche ha coinvolto circa 1.000 persone tra collaudatori, ingegneri e tecnici. I collaudi porteranno la Taycan a percorrere circa 6 milioni di chilometri prima del lancio entro fine anno, e tra questi un terzo riguarderanno prove di resistenza.

“Dopo aver effettuato simulazioni al computer e test di laboratorio completi nella fase iniziale, ora abbiamo raggiunto la fase finale di questo impegnativo programma di test”, ha dichiarato Stefan Weckbah, responsabile della linea modello, che ha poi aggiunto: “Prima che la Taycan venga lanciato sul mercato a fine anno, avremo coperto circa sei milioni di chilometri in tutto il mondo. Siamo già molto contenti dello stato attuale dell’auto. La Taycan sarà una vera Porsche”.

Sviluppo anche in digitale

Lo sviluppo della Porsche Taycan ha previsto anche l’utilizzo di prototipi digitali che sono stati “costruiti” virtualmente tenendo conto di ogni singolo aspetto dall’auto vera per poi essere “guidati” per oltre 10 milioni di chilometri in diverse località virtuali, tra cui il circuito del Nurburgring. Alle prese con la famosa pista tedesca, i responsabili del progetto Taycan si sono concentrati sulla gestione dell’energia elettrica, aspetto fondamentale per permettere all’elettrica di Porsche di chiudere il giro del tracciato in 8 minuti.

Con un autonomia stimata di oltre 500 chilometri nel ciclo NEDC, la Porsche Taycan può accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi nella versione top di gamma. Collegando la batteria per soli quattro minuti, grazie alla sua rete elettrica da 800 Volt, la sportiva elettrica recupera 100 chilometri di autonomia (NEDC).

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati