WP_Post Object ( [ID] => 616855 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-04-01 14:34:42 [post_date_gmt] => 2019-04-01 12:34:42 [post_content] => La Ferrari P80/C, l'esemplare unico svelato qualche giorno fa e realizzato per un facoltoso cliente di Hong Kong, è stata trasformata digitalmente in una roadster. L'idea è del designer russo Aksyonov Nikita che si è messo a lavoro sull'aspetto della one-off del Cavallino realizzato un render che ci mostra come potrebbe apparire in una variante di carrozzeria "aperta".

Destinata a rimare una coupé unica

Nella realtà una versione senza tetto fisso della Ferrari P80/C non ci sarà mai, come si può facilmente immaginare per un progetto unico che richiesto ben quattro anni di sviluppo. La P80/C non è omologata per l'utilizzato stradale e non è conforme a nessun regolamento di serie, ma è stato commissionata da un ricco collezionista che ha voluto per se una Ferrari che rispondesse esattamente ai propri gusti e desideri. Il proprietario della Ferrari P80/C, che intende rimanere anonimo, ha commissionato alla Casa di Maranello un'auto che incarnasse l'interpretazione moderna della 330 P3/P4 e della Dino 206 S. Di certo per questo esemplare unico sarà stata sborsata una cifra elevata (che non è stata rivelata), che quasi sicuramente potrebbe prevedere anche una clausola con cui Ferrari garantisce che la P80/C non avrà nessun seguito, in nessun forma, mantenendo così la sua esclusività da one-off.

Realizzata partendo dalla 488 GT3

Basata sulla 488 GT3, la Ferrari P80/C ha un passo più lungo rispetto alla 488 GTB stradale, con la cabina di guida che è stata spostata in avanti. L'abitacolo della one-off del Cavallino somiglia molto a quello della 488 GT3, anche se sono stati apportati alcuni aggiornamenti. Inoltre grazie al nuovo kit aerodinamico sviluppato ad hoc per questa supercar, la Ferrari P80/C offre un'efficienza aerodinamica migliorata di circa il 5% rispetto alla 488 GT3. [post_title] => Ferrari P80/C: ecco come sarebbe la nuova one-off in versione roadster [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ferrari-p80-c-ecco-come-sarebbe-la-nuova-one-off-in-versione-roadster-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-01 14:34:42 [post_modified_gmt] => 2019-04-01 12:34:42 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=616855 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ferrari P80/C: ecco come sarebbe la nuova one-off in versione roadster [RENDERING]

L'esclusiva supercar immaginata senza tetto fisso

Ferrari P80/C Roadster è l'idea messa nero su bianco dal rendering realizzato dal designer Aksyonov Nikita che ipotizza una versione "open-top" della nuova supercar in esemplare unico realizzata dal Cavallino Rampante.
Ferrari P80/C: ecco come sarebbe la nuova one-off in versione roadster [RENDERING]

La Ferrari P80/C, l’esemplare unico svelato qualche giorno fa e realizzato per un facoltoso cliente di Hong Kong, è stata trasformata digitalmente in una roadster. L’idea è del designer russo Aksyonov Nikita che si è messo a lavoro sull’aspetto della one-off del Cavallino realizzato un render che ci mostra come potrebbe apparire in una variante di carrozzeria “aperta”.

Destinata a rimare una coupé unica

Nella realtà una versione senza tetto fisso della Ferrari P80/C non ci sarà mai, come si può facilmente immaginare per un progetto unico che richiesto ben quattro anni di sviluppo. La P80/C non è omologata per l’utilizzato stradale e non è conforme a nessun regolamento di serie, ma è stato commissionata da un ricco collezionista che ha voluto per se una Ferrari che rispondesse esattamente ai propri gusti e desideri.

Il proprietario della Ferrari P80/C, che intende rimanere anonimo, ha commissionato alla Casa di Maranello un’auto che incarnasse l’interpretazione moderna della 330 P3/P4 e della Dino 206 S. Di certo per questo esemplare unico sarà stata sborsata una cifra elevata (che non è stata rivelata), che quasi sicuramente potrebbe prevedere anche una clausola con cui Ferrari garantisce che la P80/C non avrà nessun seguito, in nessun forma, mantenendo così la sua esclusività da one-off.

Realizzata partendo dalla 488 GT3

Basata sulla 488 GT3, la Ferrari P80/C ha un passo più lungo rispetto alla 488 GTB stradale, con la cabina di guida che è stata spostata in avanti. L’abitacolo della one-off del Cavallino somiglia molto a quello della 488 GT3, anche se sono stati apportati alcuni aggiornamenti. Inoltre grazie al nuovo kit aerodinamico sviluppato ad hoc per questa supercar, la Ferrari P80/C offre un’efficienza aerodinamica migliorata di circa il 5% rispetto alla 488 GT3.

Ferrari P80/C: ecco come sarebbe la nuova one-off in versione roadster [RENDERING]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati