WP_Post Object ( [ID] => 617352 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-04-02 19:54:42 [post_date_gmt] => 2019-04-02 17:54:42 [post_content] => Heritage HUB è un luogo che va oltre le testimonianze di varie storie importanti, sconfinate, coinvolgenti, romantiche. I traguardi e le passioni di FCA Heritage pulsano silenziose, nell'ex Officina 81 a Mirafiori. Se ne percepiscono le vibrazioni. I giovani di oggi, quelli che lo sono stati e che continuano ad esserlo, ma anche quelli che giungeranno, possono godere di una prospettiva variegata e stuzzicante della genialità costruttiva firmata dagli uomini legati a Fiat, Abarth, Alfa Romeo e Lancia. Inaugurato in giornata, questo luogo polifunzionale avvicina ulteriormente gli appassionati a coloro che da tempo curano e preservano l'essenza storica del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Dalle strutture dell'ex Officina 81 di via Plava a Mirafiori (Torino), restaurate in modo conservativo, ai numerosi esemplari dei vari marchi italiani legati al Gruppo; ogni angolo trabocca di vivacità. Tecnica antica e tecnologia contemporanea appaiono fuse in spazi multiformi, arricchiti da pannelli fotografici e testuali che scandiscono più di un percorso per differenti palati di appassionati. Varie le sezioni, ognuna con specifiche connotazioni già anticipate dalla denominazione. Da approfondimenti legati allo stile in Archistars, Concepts anche "fuoriserie" o Style marks, alla funzionalità in Small and safe, passando al tema della compatibilità ambientale in Eco and Sustainable, quindi alle emozioni legate alle autovetture in Epic journeys, sino alle performance messe in evidenza nelle aree Records and races e The rally era. In evidenza anche personaggi di spessore nei rispettivi campi d'azione come ad esempio Dante Giacosa, che firmò alcune delle Fiat più celebri del passato o l'indimenticabile Carlo Abarth, che ha portato il marchio dello Scorpione ai vertici della sportività internazionale. Così come celeberrime sono le avventure di Miki Biasion affiancato da Tiziano Siviero nella conquista a bordo della Lancia Delta HF Integrale Gruppo A, nel mitico e durissimo Rally Safari del 1988. Ma soprattutto è calamitante la marea di modelli in esposizione, ognuno con peculiarità, tecnologie, soluzioni ed elementi estetici da riscoprire con calma. Racconti nei racconti, ammirandone ad esempio aspetto o palmares, in un universo dove rumore e silenzio creano colonne sonore che amplificano l'esperienza. L'occhio viaggia dalle piccole e compatte Fiat alle più elaborate e futuristiche Abarth, raggiungendo picchi d'entusiasmo posando gli occhi su un'esclusiva Alfa Romeo 8C Competizione o sulle poderose Lancia Delta dei rally o le performanti Beta Montecarlo Turbo e LC2 protagoniste nelle competizioni Endurance. Tra visionari prototipi e celebri realizzazioni del passato, la mente di chi ha vissuto pienamente o buona parte dello scorso secolo ripesca facilmente i ricordi di quei tempi, assaporando la magia piacevole o intensa del vissuto, di fatti reali seppur distanti. Tra le otto aree tematiche nello spazio centrale, con ben 250 modelli storici distribuiti in un'aera di 15.000 m2 e anche il panorama "Reloaded by creators" nonché i servici di FCA Heritage, da quanto segnalato, l'esperienza multisensoriale proposta dal Gruppo risulta vasta e gratificante. Inoltre una nuova sezione "Brand" sul portale di FCA Heritage offre ulteriori spunti per approfondire vicende e conoscere personaggi che hanno firmato questo prezioso "archivio tridimensionale", riportando l'espressione usata nell'occasione, per poi condividere le rispettive esperienze a livello culturale. Ci sono storie che vanno raccontate senza sosta, perché diventano sempre più belle ogni giorno che passa. Video realizzati da: Enrico di Mauro [post_title] => FCA Heritage: inaugurato un Heritage HUB che raccoglie una grande memoria storica nell'ex Officina 81 [FOTO E VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fca-heritage-inaugurato-un-heritage-hub-che-raccoglie-una-grande-memoria-storica-nellex-officina-81-foto-e-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-02 19:54:42 [post_modified_gmt] => 2019-04-02 17:54:42 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=617352 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

FCA Heritage: inaugurato un Heritage HUB che raccoglie una grande memoria storica nell’ex Officina 81 [FOTO E VIDEO]

Uno spazio polifunzionale in cui raccontare tante storie

Heritage HUB di FCA Heritage è una vasta area inaugurata a Torino che, oltre a ospitare il dipartimento della divisione storica, permette di assaporare i risultati di una genialità senza tempo

Heritage HUB è un luogo che va oltre le testimonianze di varie storie importanti, sconfinate, coinvolgenti, romantiche. I traguardi e le passioni di FCA Heritage pulsano silenziose, nell’ex Officina 81 a Mirafiori. Se ne percepiscono le vibrazioni. I giovani di oggi, quelli che lo sono stati e che continuano ad esserlo, ma anche quelli che giungeranno, possono godere di una prospettiva variegata e stuzzicante della genialità costruttiva firmata dagli uomini legati a Fiat, Abarth, Alfa Romeo e Lancia.

Inaugurato in giornata, questo luogo polifunzionale avvicina ulteriormente gli appassionati a coloro che da tempo curano e preservano l’essenza storica del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Dalle strutture dell’ex Officina 81 di via Plava a Mirafiori (Torino), restaurate in modo conservativo, ai numerosi esemplari dei vari marchi italiani legati al Gruppo; ogni angolo trabocca di vivacità. Tecnica antica e tecnologia contemporanea appaiono fuse in spazi multiformi, arricchiti da pannelli fotografici e testuali che scandiscono più di un percorso per differenti palati di appassionati.
Varie le sezioni, ognuna con specifiche connotazioni già anticipate dalla denominazione. Da approfondimenti legati allo stile in Archistars, Concepts anche “fuoriserie” o Style marks, alla funzionalità in Small and safe, passando al tema della compatibilità ambientale in Eco and Sustainable, quindi alle emozioni legate alle autovetture in Epic journeys, sino alle performance messe in evidenza nelle aree Records and races e The rally era.

In evidenza anche personaggi di spessore nei rispettivi campi d’azione come ad esempio Dante Giacosa, che firmò alcune delle Fiat più celebri del passato o l’indimenticabile Carlo Abarth, che ha portato il marchio dello Scorpione ai vertici della sportività internazionale. Così come celeberrime sono le avventure di Miki Biasion affiancato da Tiziano Siviero nella conquista a bordo della Lancia Delta HF Integrale Gruppo A, nel mitico e durissimo Rally Safari del 1988. Ma soprattutto è calamitante la marea di modelli in esposizione, ognuno con peculiarità, tecnologie, soluzioni ed elementi estetici da riscoprire con calma. Racconti nei racconti, ammirandone ad esempio aspetto o palmares, in un universo dove rumore e silenzio creano colonne sonore che amplificano l’esperienza.

L’occhio viaggia dalle piccole e compatte Fiat alle più elaborate e futuristiche Abarth, raggiungendo picchi d’entusiasmo posando gli occhi su un’esclusiva Alfa Romeo 8C Competizione o sulle poderose Lancia Delta dei rally o le performanti Beta Montecarlo Turbo e LC2 protagoniste nelle competizioni Endurance. Tra visionari prototipi e celebri realizzazioni del passato, la mente di chi ha vissuto pienamente o buona parte dello scorso secolo ripesca facilmente i ricordi di quei tempi, assaporando la magia piacevole o intensa del vissuto, di fatti reali seppur distanti. Tra le otto aree tematiche nello spazio centrale, con ben 250 modelli storici distribuiti in un’aera di 15.000 m2 e anche il panorama “Reloaded by creators” nonché i servici di FCA Heritage, da quanto segnalato, l’esperienza multisensoriale proposta dal Gruppo risulta vasta e gratificante. Inoltre una nuova sezione “Brand” sul portale di FCA Heritage offre ulteriori spunti per approfondire vicende e conoscere personaggi che hanno firmato questo prezioso “archivio tridimensionale”, riportando l’espressione usata nell’occasione, per poi condividere le rispettive esperienze a livello culturale. Ci sono storie che vanno raccontate senza sosta, perché diventano sempre più belle ogni giorno che passa.

Video realizzati da: Enrico di Mauro

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati