WP_Post Object ( [ID] => 617842 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-04-04 09:56:27 [post_date_gmt] => 2019-04-04 07:56:27 [post_content] => Con l'obiettivo di formare una nuova generazione di esperti dell'automotive viene lanciato il master universitario di secondo livello in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT), proposto dall'Università di Modena e Reggio Emilia e dall'Università di Trento, le cui iscrizioni terminano il 19 aprile.  Il nuovo percorso formativo post-laurea nasce dalla partnership con Fiat Chrysler Automobiles e CRF (il centro ricerche del Gruppo) e con la Fondazione Bruno Kessler di Trento. Il master fornirà ai partecipanti gli elementi necessari per affrontare una delle sfide ingegneristiche più importanti per il futuro del mercato dell'auto: progettare e sviluppare sistemi intelligenti per veicoli connessi e autonomi.

Master di un anno per 20, in inglese, dal 20 maggio a Trento

Il master è in inglese e si svolgerà presso l'Università di Trento a partire dal 20 maggio, avrà un anno di durata con 1.500 ore tra lezioni e tirocinio. Disponibili anche borse di studio che permetteranno ai partecipanti di ottenere 60 crediti formativi universitari (CFU). I posti disponibili sono venti, con la chiusura delle iscrizioni fissata per venerdì 19 aprile. Il master è riservato a chi ha un background prevalentemente ingegneristico e nello specifico ai laureati magistrali in Ingegneria Meccatronica, Ingegneria Informatica, Informatica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria dell'Automazione, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Meccanica, Scienza e Ingegneria dei Materiali, Ingegneria Aerospaziale e Astronautica, Ingegneria Biomedica e Ingegneria Chimica. FCA e il CRF sottolinea l'importanza delle conoscenze in materia d'intelligenza artificiale, machine learning, cybersecurity e sensor fusion, da affiancare alla formazione meccanica classica, per i futuri professioni dell'automotive ai quali sono richieste qualifiche elevate e specializzate, adatte a coprire ruoli nella progettazione e nello sviluppo di sistemi intelligenti per i veicoli connessi e autonomi. Ulteriori informazioni sul master universitario in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT) sono disponibili all'indirizzo www.unitn.it/master-adbot. [post_title] => FCA e CRF partner per un master universitario sulla guida autonoma [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fca-e-crf-partner-per-un-master-universitario-sulla-guida-autonoma [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-04 09:56:27 [post_modified_gmt] => 2019-04-04 07:56:27 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=617842 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

FCA e CRF partner per un master universitario sulla guida autonoma

Per formare una nuova generazione di esperti dell'automotive

FCA e il CRF affiancano le Università di Trento e Modena e Reggio Emilia nel nuovo master universitario di secondo livello in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT). I posti disponibili sono 20, iscrizioni fino al 19 aprile.
FCA e CRF partner per un master universitario sulla guida autonoma

Con l’obiettivo di formare una nuova generazione di esperti dell’automotive viene lanciato il master universitario di secondo livello in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT), proposto dall’Università di Modena e Reggio Emilia e dall’Università di Trento, le cui iscrizioni terminano il 19 aprile. 

Il nuovo percorso formativo post-laurea nasce dalla partnership con Fiat Chrysler Automobiles e CRF (il centro ricerche del Gruppo) e con la Fondazione Bruno Kessler di Trento. Il master fornirà ai partecipanti gli elementi necessari per affrontare una delle sfide ingegneristiche più importanti per il futuro del mercato dell’auto: progettare e sviluppare sistemi intelligenti per veicoli connessi e autonomi.

Master di un anno per 20, in inglese, dal 20 maggio a Trento

Il master è in inglese e si svolgerà presso l’Università di Trento a partire dal 20 maggio, avrà un anno di durata con 1.500 ore tra lezioni e tirocinio. Disponibili anche borse di studio che permetteranno ai partecipanti di ottenere 60 crediti formativi universitari (CFU). I posti disponibili sono venti, con la chiusura delle iscrizioni fissata per venerdì 19 aprile. Il master è riservato a chi ha un background prevalentemente ingegneristico e nello specifico ai laureati magistrali in Ingegneria Meccatronica, Ingegneria Informatica, Informatica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria dell’Automazione, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Meccanica, Scienza e Ingegneria dei Materiali, Ingegneria Aerospaziale e Astronautica, Ingegneria Biomedica e Ingegneria Chimica.

FCA e il CRF sottolinea l’importanza delle conoscenze in materia d’intelligenza artificiale, machine learning, cybersecurity e sensor fusion, da affiancare alla formazione meccanica classica, per i futuri professioni dell’automotive ai quali sono richieste qualifiche elevate e specializzate, adatte a coprire ruoli nella progettazione e nello sviluppo di sistemi intelligenti per i veicoli connessi e autonomi. Ulteriori informazioni sul master universitario in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT) sono disponibili all’indirizzo www.unitn.it/master-adbot.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati