WP_Post Object ( [ID] => 591859 [post_author] => 67 [post_date] => 2019-04-09 12:44:00 [post_date_gmt] => 2019-04-09 10:44:00 [post_content] => La nuova Alpine A110 è una biposto coupè sportiva che ha saputo coniugare con maestria i tratti stilistici dell'iconica versione del 1962 al meglio dell'ingegneria francese attuale.E' il trionfo della leggerezza ( 1.100Kg) abbinata ad un pacchetto motore, cambio, telaio e motore che rendono l'esperienza di guida entusiasmante. Precisa, affilata, comoda e ben realizzata, si pone in termini di abitabilità e comfort un gradino sopra le sue dirette concorrenti.

Design e Interni: [xrr rating=5/5]

I 4 fari a led e la spina dorsale centrale sul cofano sono segni inequivocabili del Dna Alpine, così come la silhouette delle fiancate, il lunotto avvolgente e la parte posteriore dove risaltano su tutto i riusciti gruppi ottici, lo scarico centrale e il bell'estrattore dell'aria che giunge dal sottoscocca, dove il "fondo piatto" e i convogliatori di flussi contribuiscono a garantire la sufficiente deportanza nonostante l'assenza di spoilers. Infatti la Alpine A110 associa alla bassa resistenza aerodinamica, tra le più basse della categoria con un Cx di 0,32, un'ottima deportanza.

Sintesi armoniosa di comfort & sportività                                                                                                                                           

Gli interni sono studiati per accogliere agevolmente anche persone di statura elevata e l'abitacolo risulta essere complessivamente comodo e per nulla claustrofobico. Più che buoni, nonostante la vocazione racing ed essenziale per questioni di peso di Alpine, anche i materiali, le plastiche e le finiture in generale. Ciò che balza subito agli occhi sono i bei sedili Sabelt ( da 13,1 kg), lo schermo touch screen da 10" e i molti dettagli che contribuiscono ad rendere l'esperienza a bordo davvero diversa e coinvolgente. Belli ad esempio i loghi Alpine sulle bocchette di aerazione, le placchette con la bandiera francese sui pannelli porta, il design del tunnel centrale e del volante. Anche l'impianto infotainment per qualità video, audio e semplicità di utilizzo è risultato essere efficace e al livello del resto.

Comportamento su Strada: [xrr rating=4.5/5]

L'A110 dispone di 3 diverse modalità di guida, Normal- Sport- Track, in cui la configurazione del motore, della trasmissione, dello sterzo, del controllo elettronico della stabilità, il sound dello scarico e il display sul cruscotto si adattano alle diverse condizioni di guida ( e agli umori del conducente). Nella Alpine A110 la massa del veicolo è concentrata al centro. Il serbatoio del carburante dietro all'assale anteriore, il motore davanti all'assale posteriore, le sospensioni a doppi triangoli sovrapposti, consentono al guidatore di sentirsi tutt'uno con la vettura. E' questo il punto di forza di questa bella biposto. L'auto poi è composta quasi esclusivamente di alluminio ( 96%) e materiali compositi, il telaio viene costruito in Italia dalla Cecomp, la ripartizione dei pesi è 44% all'avantreno e 56% al retrotreno. Al volante è facile trovare la corretta posizione di guida grazie alla notevole abitabilità interna e alle molteplici regolazioni possibili del sedile e del volante. Trovata la corretta posizione, bastano pochi metri per capire subito che l'Alpine te la senti cucita addosso come un "maglioncino di cachemire e seta, in una fresca sera d'estate"... Il feeling con la meccanica è altissimo date le premesse inerenti il telaio, le sospensioni e la distribuzione dei pesi ed è molto facile essere portati a schiacciare con veemenza sull'acceleratore, e ritrovarsi proiettati nel limbo degli "oggetti del desiderio" per chiunque ami guidare veramente. Il comportamento generale è sempre affidabile e composto, nel complesso, merito anche del sistema di stabilità che "ti fa fare tutto, ma ti rallenta e corregge di brutto". Lo sterzo è preciso e veloce anche se avrei preferito un anteriore "più piantato" perchè tende ad alleggerirsi un pò troppo nelle accelerazioni "violente", sia nel misto che nello stretto, ed è un pelo troppo nervoso nelle frenate decise, specialmente se vi trovate su asfalto leggermente irregolare o, peggio, inclinato verso i bordi della strada ( reazione peraltro accentuata  da una leggera convergenza fuori posto dell'esemplare provato). Per ovviare a tutto questo, comunque, aiuta parecchio "usare poco" e delicatamente lo sterzo, nessuna paura. I freni sono potenti, ben modulabili e non risentono particolarmente dell'affaticamento; portato al limite il cambio Getrag a 7 rapporti è ottimo nel salire di marcia, meno - per velocità - in scalata. L'Alpine al volante è dunque un'auto dalla dinamica esaltante, ben costruita e pure molto bella. Una delle auto" più belle da guidare" che io abbia mai provato e penso che se venisse corretta in quei due piccoli ma importanti dettagli inerenti la dinamica di marcia, sarebbe davvero la mia macchina perfetta: "un'auto da corsa, comoda e... targata".

Motore e Prestazioni: [xrr rating=4.5/5]

Il propulsore è un 4 cilindri 1.800 turbo, 16valvole e doppio albero da 252cv che insieme al cambio robotizzato Getrag a 7 rapporti consentono alla Alpine di raggiungere lo 0-100 in 4,5" e una velocità massima ( autolimitata) di 250 km/h. Quindi i freni Brembo in alluminio e cerchi in lega da 18" completano un quadro che complessivamente risulta molto ben riuscito sotto il profilo dell'erogazione, della risposta, delle prestazioni e pure del "sound pieno" ma non troppo invasivo.

Consumi e Costi: [xrr rating=4.5/5]

Con un listino di 58.000 euro e un consumo medio di 6,2 l x 100 km, la nuova Alpine promette prestazioni esaltanti abbinate a un look decisamente riuscito e un'esperienza di guida assoluta. [review pros="Look Prestazioni Handling " cons="Cambio un pò lento in scalata Assenza differenziale autobloccante  Comando Cruise control fuori luogo "] Caratteristiche tecniche & prestazioni
  • Carrozzeria:  Coupè
  • Posizione Motore: Centrale- Posteriore
  • Trazione: Posteriore
  • Dimensioni: Lungh.(4.180)- Largh.(1.798) - Alt.(1.252)
  • Peso: 1.103 kg
  • Posti: 2
  • Serbatoio: 45Litri
  • Cilindrata: 1.798cc
  • Potenza: 185Kw - 252CV a 6.000 giri/min
  • Coppia: 320Nm
  • Alimentazione: Iniezione Diretta & Turbocompressore
  • Cambio: automatico - robotizzato - doppia frizione - 7 rapporti
  • Telaio: alluminio
  • Sospensioni: doppio triangolo sovrapposto
  • Freni: Brembo da 320mm
  • Cerchi & Pneumatici: da 18" (Ant. 205/40-18 - Post. 235/40-18)
  • Velocità Max: 250Km/h
  • Accelerazione 0-100km/h: 4,5"
  • Consumo medio: 6,2 l x 100 km
  • Coefficiente Aerodinamico (Cx): 0,32
Vi lascio al video della nostra prova, alla sua pagella conclusiva e scusate se durante il test drive mi è scappato un "portanza" invece che "deportanza" devo essermi distratto per colpa... di questa bellissima e divertentissima nuova Alpine A110. [xrrgroup][xrr label="Motore:" rating="4.5/5" group="s1" ] [xrr label="Ripresa:" rating="04.5/5" group="s1"] [xrr label="Cambio:" rating="4.0/5" group="s1"] [xrr label="Frenata:" rating="4.5/5" group="s1"] [xrr label="Sterzo:" rating="4/5" group="s1"] [xrr label="Tenuta di Strada:" rating="4/5" group="s1" ] [xrr label="Comfort:" rating="5/5" group="s1" ] [xrr label="Posizione di guida:" rating="5/5" group="s1" ] [xrr label="Dotazione:" rating="4/5" group="s1" ] [xrr label="Qualità/Prezzo:" rating="4/5" group="s1" ] [xrr label="Design:" rating="5/5" group="s1" ] [xrr label="Consumi:" rating="4.5/5" group="s1" ] [/xrrgroup] "Buona Passione a Tutti"... e la strada non è una pista!     [post_title] => Alpine A110: Instant Classic [VIDEO TEST DRIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alpine-a110-instant-classic-video-test-drive [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-07-18 12:57:41 [post_modified_gmt] => 2019-07-18 10:57:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=591859 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alpine A110: Instant Classic [VIDEO TEST DRIVE]

Bella, divertente e pure comoda...

Alpine A110 - la nuova A110 è una biposto coupè sportiva. Il trionfo della leggerezza abbinata ad un pacchetto telaio, motore e cambio capaci di rendere l'esperienza di guida davvero entusiasmante.
Alpine A110: Instant Classic [VIDEO TEST DRIVE]

La nuova Alpine A110 è una biposto coupè sportiva che ha saputo coniugare con maestria i tratti stilistici dell’iconica versione del 1962 al meglio dell’ingegneria francese attuale.E’ il trionfo della leggerezza ( 1.100Kg) abbinata ad un pacchetto motore, cambio, telaio e motore che rendono l‘esperienza di guida entusiasmante. Precisa, affilata, comoda e ben realizzata, si pone in termini di abitabilità e comfort un gradino sopra le sue dirette concorrenti.

Design e Interni:  ★★★★★ 

I 4 fari a led e la spina dorsale centrale sul cofano sono segni inequivocabili del Dna Alpine, così come la silhouette delle fiancate, il lunotto avvolgente e la parte posteriore dove risaltano su tutto i riusciti gruppi ottici, lo scarico centrale e il bell’estrattore dell’aria che giunge dal sottoscocca, dove il “fondo piatto” e i convogliatori di flussi contribuiscono a garantire la sufficiente deportanza nonostante l’assenza di spoilers. Infatti la Alpine A110 associa alla bassa resistenza aerodinamica, tra le più basse della categoria con un Cx di 0,32, un’ottima deportanza.

Sintesi armoniosa di comfort & sportività                                                                                                                                           

Gli interni sono studiati per accogliere agevolmente anche persone di statura elevata e l’abitacolo risulta essere complessivamente comodo e per nulla claustrofobico. Più che buoni, nonostante la vocazione racing ed essenziale per questioni di peso di Alpine, anche i materiali, le plastiche e le finiture in generale.

Ciò che balza subito agli occhi sono i bei sedili Sabelt ( da 13,1 kg), lo schermo touch screen da 10″ e i molti dettagli che contribuiscono ad rendere l’esperienza a bordo davvero diversa e coinvolgente. Belli ad esempio i loghi Alpine sulle bocchette di aerazione, le placchette con la bandiera francese sui pannelli porta, il design del tunnel centrale e del volante. Anche l’impianto infotainment per qualità video, audio e semplicità di utilizzo è risultato essere efficace e al livello del resto.

Comportamento su Strada:  ★★★★½ 

L’A110 dispone di 3 diverse modalità di guida, Normal- Sport- Track, in cui la configurazione del motore, della trasmissione, dello sterzo, del controllo elettronico della stabilità, il sound dello scarico e il display sul cruscotto si adattano alle diverse condizioni di guida ( e agli umori del conducente).

Nella Alpine A110 la massa del veicolo è concentrata al centro. Il serbatoio del carburante dietro all’assale anteriore, il motore davanti all’assale posteriore, le sospensioni a doppi triangoli sovrapposti, consentono al guidatore di sentirsi tutt’uno con la vettura. E’ questo il punto di forza di questa bella biposto. L’auto poi è composta quasi esclusivamente di alluminio ( 96%) e materiali compositi, il telaio viene costruito in Italia dalla Cecomp, la ripartizione dei pesi è 44% all’avantreno e 56% al retrotreno. Al volante è facile trovare la corretta posizione di guida grazie alla notevole abitabilità interna e alle molteplici regolazioni possibili del sedile e del volante. Trovata la corretta posizione, bastano pochi metri per capire subito che l’Alpine te la senti cucita addosso come un “maglioncino di cachemire e seta, in una fresca sera d’estate”… Il feeling con la meccanica è altissimo date le premesse inerenti il telaio, le sospensioni e la distribuzione dei pesi ed è molto facile essere portati a schiacciare con veemenza sull’acceleratore, e ritrovarsi proiettati nel limbo degli “oggetti del desiderio” per chiunque ami guidare veramente. Il comportamento generale è sempre affidabile e composto, nel complesso, merito anche del sistema di stabilità che “ti fa fare tutto, ma ti rallenta e corregge di brutto”. Lo sterzo è preciso e veloce anche se avrei preferito un anteriore “più piantato” perchè tende ad alleggerirsi un pò troppo nelle accelerazioni “violente”, sia nel misto che nello stretto, ed è un pelo troppo nervoso nelle frenate decise, specialmente se vi trovate su asfalto leggermente irregolare o, peggio, inclinato verso i bordi della strada ( reazione peraltro accentuata  da una leggera convergenza fuori posto dell’esemplare provato). Per ovviare a tutto questo, comunque, aiuta parecchio “usare poco” e delicatamente lo sterzo, nessuna paura. I freni sono potenti, ben modulabili e non risentono particolarmente dell’affaticamento; portato al limite il cambio Getrag a 7 rapporti è ottimo nel salire di marcia, meno – per velocità – in scalata. L’Alpine al volante è dunque un’auto dalla dinamica esaltante, ben costruita e pure molto bella. Una delle auto” più belle da guidare” che io abbia mai provato e penso che se venisse corretta in quei due piccoli ma importanti dettagli inerenti la dinamica di marcia, sarebbe davvero la mia macchina perfetta: “un’auto da corsa, comoda e… targata”.

Motore e Prestazioni:  ★★★★½ 

Il propulsore è un 4 cilindri 1.800 turbo, 16valvole e doppio albero da 252cv che insieme al cambio robotizzato Getrag a 7 rapporti consentono alla Alpine di raggiungere lo 0-100 in 4,5″ e una velocità massima ( autolimitata) di 250 km/h. Quindi i freni Brembo in alluminio e cerchi in lega da 18″ completano un quadro che complessivamente risulta molto ben riuscito sotto il profilo dell’erogazione, della risposta, delle prestazioni e pure del “sound pieno” ma non troppo invasivo.

Consumi e Costi:  ★★★★½ 

Con un listino di 58.000 euro e un consumo medio di 6,2 l x 100 km, la nuova Alpine promette prestazioni esaltanti abbinate a un look decisamente riuscito e un’esperienza di guida assoluta.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Look Prestazioni Handling Cambio un pò lento in scalata Assenza differenziale autobloccante Comando Cruise control fuori luogo

Caratteristiche tecniche & prestazioni

  • Carrozzeria:  Coupè
  • Posizione Motore: Centrale- Posteriore
  • Trazione: Posteriore
  • Dimensioni: Lungh.(4.180)- Largh.(1.798) – Alt.(1.252)
  • Peso: 1.103 kg
  • Posti: 2
  • Serbatoio: 45Litri
  • Cilindrata: 1.798cc
  • Potenza: 185Kw – 252CV a 6.000 giri/min
  • Coppia: 320Nm
  • Alimentazione: Iniezione Diretta & Turbocompressore
  • Cambio: automatico – robotizzato – doppia frizione – 7 rapporti
  • Telaio: alluminio
  • Sospensioni: doppio triangolo sovrapposto
  • Freni: Brembo da 320mm
  • Cerchi & Pneumatici: da 18″ (Ant. 205/40-18 – Post. 235/40-18)
  • Velocità Max: 250Km/h
  • Accelerazione 0-100km/h: 4,5″
  • Consumo medio: 6,2 l x 100 km
  • Coefficiente Aerodinamico (Cx): 0,32

Vi lascio al video della nostra prova, alla sua pagella conclusiva e scusate se durante il test drive mi è scappato un “portanza” invece che “deportanza” devo essermi distratto per colpa… di questa bellissima e divertentissima nuova Alpine A110.

Motore:★★★★½ 
Ripresa:★★★★½ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★★½ 
Sterzo:★★★★☆ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★★★ 
Posizione di guida:★★★★★ 
Dotazione:★★★★☆ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★★ 
Consumi:★★★★½ 

“Buona Passione a Tutti”… e la strada non è una pista!

 

 

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati