WP_Post Object ( [ID] => 620285 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-04-11 12:31:36 [post_date_gmt] => 2019-04-11 10:31:36 [post_content] => La BMW Serie 8 Cabrio offre una visione diversa dell'accentuata grinta già trasmessa dalla Coupé bavarese. L'assenza del tetto amplifica delle sensazione di dinamismo peculiari e incalzanti, attorniati da elementi di ricercata eleganza.

Estetica

La nuova Cabrio, mostrata lo scorso novembre, presenta lo stesso design tagliente e schiacciato, le differenti nervature, le cromature che accentuano le scelte estetiche e dei gruppi ottici LED con una firma articolata e sportiva che caratterizzano l'omonima Coupé. Ma cambia la zona alta, avvolta da un tetto in tela, selezionabile tra una tinta argento Antracite e un'altra scura. Una copertura arricchita con le medesime cuciture visibili sulla plancia, da quanto anticipato. Questa può essere aperta e richiusa anche in movimento, sino a una velocità di 50 chilometri orari secondo le indicazioni rilasciate. L'operazione risulta completa nell'arco di 15 secondi. Diversi i sistemi di assistenza legati alla vettura, da un Cruise Control adattivo, passando per dispositivi di assistenza nelle manovre di parcheggio, a una soluzione Rear Cross Traffic Alert, quindi al mantenimento di corsia o un sistema di frenata d'emergenza automatica con riconoscimento di pedoni. Il variegato lato tecnologico della vettura comprende anche un quadro strumenti digitale compreso in uno schermo da 12,3 pollici, quindi la possibilità di usufruire delle indicazioni su un head-up display e centralmente un altro display destinato al sistema infotainment da 10,25 pollici.

Propulsori e dinamismo

La nuova Serie 8 Cabrio presenta sotto il cofano un poderoso 4.4 litri V8 a benzina che sviluppa 530 cavalli e 750 Nm di coppia massima. Un'unità collocata sulla versione M850i Xdrive che può disporre di differenziale M Sport, sistema frenante M e cerchi da 20 pollici, il cui scatto da 0 a 100 km/h è racchiuso in 3,9 secondi, sino a un picco massimo di velocità limitata a 250 km/h, riportando sempre le indicazioni diffuse. L'alternativa 840d xDrive, animata da un propulsore sei cilindri di 3.0 litri diesel da 320 cavalli e 680 Nm, scatta sino a 100 km/h in 5,2 secondi toccando sempre i 250 km/h di velocità. Le citate motorizzazioni sono accoppiate a un cambio automatico Steptronic Sport a otto rapporti, oltre a disporre di trazione integrale. Interessanti anche le indiscrezioni e i primi scatti su un particolare esemplare in fase di sviluppo che anticiperebbe una vociferata BMW Serie 8 Grand Coupé. Un'ulteriore possibile variante con quattro porte della famiglia Serie 8, che potrebbe essere introdotta entro l'anno. [post_title] => BMW Serie 8 Cabrio: prova, info e caratteristiche [FOTO E VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-serie-8-cabrio-prova-info-caratteristiche [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-11 12:31:36 [post_modified_gmt] => 2019-04-11 10:31:36 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=620285 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW Serie 8 Cabrio: prova, info e caratteristiche [FOTO E VIDEO]

Motori a benzina e diesel da 530 e 320 cavalli

La nuova BMW Serie 8 Cabrio rappresenta la variante a tetto aperto della coupé sportiva d'alta gamma, introdotta dalla casa bavarese. Una panoramica delle sue particolarità

La BMW Serie 8 Cabrio offre una visione diversa dell’accentuata grinta già trasmessa dalla Coupé bavarese. L’assenza del tetto amplifica delle sensazione di dinamismo peculiari e incalzanti, attorniati da elementi di ricercata eleganza.

Estetica

La nuova Cabrio, mostrata lo scorso novembre, presenta lo stesso design tagliente e schiacciato, le differenti nervature, le cromature che accentuano le scelte estetiche e dei gruppi ottici LED con una firma articolata e sportiva che caratterizzano l’omonima Coupé. Ma cambia la zona alta, avvolta da un tetto in tela, selezionabile tra una tinta argento Antracite e un’altra scura. Una copertura arricchita con le medesime cuciture visibili sulla plancia, da quanto anticipato. Questa può essere aperta e richiusa anche in movimento, sino a una velocità di 50 chilometri orari secondo le indicazioni rilasciate. L’operazione risulta completa nell’arco di 15 secondi.
Diversi i sistemi di assistenza legati alla vettura, da un Cruise Control adattivo, passando per dispositivi di assistenza nelle manovre di parcheggio, a una soluzione Rear Cross Traffic Alert, quindi al mantenimento di corsia o un sistema di frenata d’emergenza automatica con riconoscimento di pedoni. Il variegato lato tecnologico della vettura comprende anche un quadro strumenti digitale compreso in uno schermo da 12,3 pollici, quindi la possibilità di usufruire delle indicazioni su un head-up display e centralmente un altro display destinato al sistema infotainment da 10,25 pollici.

Propulsori e dinamismo

La nuova Serie 8 Cabrio presenta sotto il cofano un poderoso 4.4 litri V8 a benzina che sviluppa 530 cavalli e 750 Nm di coppia massima. Un’unità collocata sulla versione M850i Xdrive che può disporre di differenziale M Sport, sistema frenante M e cerchi da 20 pollici, il cui scatto da 0 a 100 km/h è racchiuso in 3,9 secondi, sino a un picco massimo di velocità limitata a 250 km/h, riportando sempre le indicazioni diffuse. L’alternativa 840d xDrive, animata da un propulsore sei cilindri di 3.0 litri diesel da 320 cavalli e 680 Nm, scatta sino a 100 km/h in 5,2 secondi toccando sempre i 250 km/h di velocità. Le citate motorizzazioni sono accoppiate a un cambio automatico Steptronic Sport a otto rapporti, oltre a disporre di trazione integrale.
Interessanti anche le indiscrezioni e i primi scatti su un particolare esemplare in fase di sviluppo che anticiperebbe una vociferata BMW Serie 8 Grand Coupé. Un’ulteriore possibile variante con quattro porte della famiglia Serie 8, che potrebbe essere introdotta entro l’anno.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati