WP_Post Object ( [ID] => 620718 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-04-12 10:47:24 [post_date_gmt] => 2019-04-12 08:47:24 [post_content] => Il Gruppo PSA sta valutando la possibilità di acquisire Jaguar Land Rover. E’ stato il capo del gruppo Carlos Tavares a confermare questa ipotesi, “se sarà vantaggiosa per l’azienda francese”. Non ci sono state ancora trattative, almeno per il momento, ma in futuro potrebbe venir ricalcata l’operazione fatta con Opel/Vauxhall, con cui il marchio tedesco in crisi è stato riportato in attivo.

PSA ed un marchio di lusso tra i brand

In un’intervista ad Autocar India, Tavares ha parlato di questo possibile affare, con l’idea di avere un marchio di lusso importante all’interno del Gruppo PSA, in attesa della crescita del giovane marchio DS. Il tutto, però, “purché non sia una distrazione per il gruppo”, che sta crescendo con continuità ed è nel mezzo del piano Push to Pass, con l’elettrificazione in primo piano. Come dicevamo, non ci sono ancora discussioni in corso con Tata Motors (proprietaria di Jaguar Land Rover), ma “se ci saranno opportunità, ovviamente, le prenderemo in considerazione”. Un po’ come accaduto nel 2017, con l’acquisizione di Vauxhall/Opel.

PSA e la ‘rinascita’ di Opel

Jaguar Land Rover si trova in un momento di difficoltà, con un passivo di 3,54 miliardi nel 2018 ed un futuro incerto, visto il calo del mercato cinese e la diminuzione della domanda per i diesel. Così, il gruppo indiano Tata Motors valuterebbe quasi certamente una possibile cessione di un marchio comunque ancora importante a livello mondiale. Con PSA pronta a ripercorrere quanto fatto, appunto, con Opel: “Abbiamo dimostrato che possiamo trasformare in appena 12 mesi una società che era in rosso da 20 anni in un’azienda che fa profitti – le parole di Tavares - Questo è qualcosa che abbiamo dimostrato di saper fare”. Chissà questa operazione non possa venir replicata anche con Jaguar Land Rover. [post_title] => Gruppo PSA: c’è interesse per Jaguar Land Rover [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => gruppo-psa-ce-interesse-per-jaguar-land-rover [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-12 10:47:24 [post_modified_gmt] => 2019-04-12 08:47:24 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=620718 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Gruppo PSA: c’è interesse per Jaguar Land Rover

Il gruppo francese pensa di ripercorrere l'operazione Opel

Il Gruppo PSA pensa di acquisire Jaguar Land Rover, per riproporre un'operazione simile a quella fatta nel 2017 con Opel/Vauxhall. La conferma è arrivata dalle parole di Tavares, anche se non ci sono ancora trattative in corso.
Gruppo PSA: c’è interesse per Jaguar Land Rover

Il Gruppo PSA sta valutando la possibilità di acquisire Jaguar Land Rover. E’ stato il capo del gruppo Carlos Tavares a confermare questa ipotesi, “se sarà vantaggiosa per l’azienda francese”. Non ci sono state ancora trattative, almeno per il momento, ma in futuro potrebbe venir ricalcata l’operazione fatta con Opel/Vauxhall, con cui il marchio tedesco in crisi è stato riportato in attivo.

PSA ed un marchio di lusso tra i brand

In un’intervista ad Autocar India, Tavares ha parlato di questo possibile affare, con l’idea di avere un marchio di lusso importante all’interno del Gruppo PSA, in attesa della crescita del giovane marchio DS. Il tutto, però, “purché non sia una distrazione per il gruppo”, che sta crescendo con continuità ed è nel mezzo del piano Push to Pass, con l’elettrificazione in primo piano.

Come dicevamo, non ci sono ancora discussioni in corso con Tata Motors (proprietaria di Jaguar Land Rover), ma “se ci saranno opportunità, ovviamente, le prenderemo in considerazione”. Un po’ come accaduto nel 2017, con l’acquisizione di Vauxhall/Opel.

PSA e la ‘rinascita’ di Opel

Jaguar Land Rover si trova in un momento di difficoltà, con un passivo di 3,54 miliardi nel 2018 ed un futuro incerto, visto il calo del mercato cinese e la diminuzione della domanda per i diesel. Così, il gruppo indiano Tata Motors valuterebbe quasi certamente una possibile cessione di un marchio comunque ancora importante a livello mondiale.

Con PSA pronta a ripercorrere quanto fatto, appunto, con Opel: “Abbiamo dimostrato che possiamo trasformare in appena 12 mesi una società che era in rosso da 20 anni in un’azienda che fa profitti – le parole di Tavares – Questo è qualcosa che abbiamo dimostrato di saper fare”. Chissà questa operazione non possa venir replicata anche con Jaguar Land Rover.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati