Karma Pininfarina GT: la sportiva green si scopre al Salone di Shanghai 2019 [FOTO]

Un elegante Gran Turismo a due porte

La Karma Pininfarina GT si presenta al Salone di Shanghai mettendo in mostra le sue forme da Gran Turismo a due porte, equipaggiata con motorizzazione elettrica. Potrebbe esser prodotta in serie limitata.

Pininfarina è grande protagonista al Salone di Shanghai dove presente due nuovi progetti, entrambi emblema della combinazione tra il miglior design italiano e la tecnologia ecologica. Dalla collaborazione con Karma Automotive nasce la nuovissima Karma Pininfarina GT, al fianco della quale viene presenta da Grove Hydrogen Automotive una nuova concept car creata dal team cinese di Pininfarina Shanghai.

Karma Pininfarina GT: pura Gran Turismo a due porte

La Karma Pininfarina GT scopre le proprie forme mostrando il frutto della collaborazione tra Karma Automotive, marchio automobilistico californiano specializzato nelle produzione di veicoli elettrici di lusso, e Pininfarina. La vettura che è venuta fuori da questa partnership è una Gran Turismo a due porte, con telaio in alluminio e design lussuoso, che ha le stesse proporzioni della Karma Revero.

La Karma Pininfarina GT propone un design fatto di linee fluide, silhouette sinuosa e decisa allo stesso tempo. Sulle fiancate, completamente nuove, si notano le maniglie a filo, mentre il tettuccio nero a contrasto mette in risalto la tinta color grigio della carrozzeria, impreziosita da dettagli in nero lucido o grigio canna di fucile. Sul frontale della vettura si nota la calandra con stecche simmetriche e fari LED caratterizzanti. Nel posteriore invece risaltano i fanali a LED a forma di boomerang.

Interni all’insegna della raffinatezza

Gli interni della Karma Pininfarina GT sono caratterizzati dall’utilizzo di raffinate pelli bianche, tono su tono, con profili borgogna che contrastano con la pelle color crema. Dentro la vettura si nota la particolare trapuntatura dei sedili, le parti rivestite in pelle Nabuk e gli elementi in alluminio satinato. C’è anche un richiamo al suo essere “made in Italy” con una piccola bandiera italiana goffrata sullo schienale dei sedili.

Pininfarina spiega che questa vettura, nata come concept, potrebbe trasformarsi in auto in serie limitata qualora raccogliesse un buon numero di manifestazioni d’interesse. Se ciò dovesse accadere le vetture saranno costruite nell’atelier di Pininfarina fuori Torino, con i clienti che potranno configurare personalmente la loro GT, creando un auto su misura.

La collaborazione con Grove

L’altra novità, presentata da Grove Hydrogen Automotive, giovane azienda cinese che produce celle a combustibile a idrogeno, è una concept car progettata dalla filiale di Shanghai di Pininfarina. Il prototipo è il primo step di una collaborazione destinata a proseguire tra le due aziende, con Pininfarina che curerà il design delle vetture a idrogeno a marchio Grove che saranno lanciate sul mercato a partire dal 2020.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati