WP_Post Object ( [ID] => 623001 [post_author] => 86 [post_date] => 2019-04-18 16:55:21 [post_date_gmt] => 2019-04-18 14:55:21 [post_content] => Un evento “elettrizzante” quello messo in piedi da Kia a Francoforte. Elettrizzante come la gamma della Soul (senza E, per intenderci) già ampiamente esplorata anche con diverse motorizzazioni disponibili, che ora si rinforza con due versioni completamente elettriche: la long-range da 64 kWh e la standard da 39.2 kWh. Con lo sguardo al futuro, si solidifica un look esterno “boxy” già rodato soprattutto sul mercato americano, rimodernando la sostanza di questa vettura di casa Kia. Dal punto di vista della situazione europea è sempre più forte la necessità di avere minori emissioni di CO2. Una situazione ben chiara a Kia, che già in tempi non sospetti, nel 2015, aveva introdotto la prima Soul elettrica. Da allora di passi in avanti ne sono stati fatti, sia sulla tecnologia interna che, soprattutto, sull'autonomia e le prestazioni, rendendo questa vettura sempre meno irraggiungibile dall'utente medio finale. Basti pensare che il primo modello elettrico aveva un'autonomia di 200 km, mentre ora siamo arrivati a oltre 452 con una singola ricarica completa.

Il design della nuova Kia e-Soul

Viene messo più volte l'accento sul design “boxy” (scatoloso) della e-Soul. Effettivamente, risalta subito all'occhio quello che a prima vista può sembrare un azzardo, ma che posto sotto attento esame, risulta essere la qualità che contraddistingue questa Kia dalle rivali. Al posto della tradizionale griglia di raffreddamento anteriore, la e-Soul è dotata di un frontale inedito disegnato al fine di integrare lo sportello di ricarica posizionato sul lato guidatore, armoniosamente inserito nella linea della vettura. I fendinebbia ridisegnati e con tecnologia LED, sostituiscono quelli rotondi della precedente Soul EV. Con una lunghezza di 4.195 mm, la nuova e-Soul è più lunga di 55 mm rispetto alla precedente generazione, con un passo di 2.600 mm (+30 mm) e uno sbalzo anteriore cresciuto di 15 mm. La nuova forma delle superfici vetrate conduce lo sguardo verso il tetto, sottolineato da una finitura nero opaco con il nome del modello. La nuova e-Soul è anche equipaggiata con cerchi in lega da 17 pollici a cinque razze che aumentano il senso di compattezza della macchina. Sottolineato dalla finitura nero lucido, le forme del posteriore sono più morbide, arrotondate, grazie anche ai paraurti riprogettati che ospitano nuovi gruppi ottici a LED. La nuova e-Soul è disponibile in una gamma di cinque colorazioni alla quale si aggiungono altre cinque combinazioni bicolore, che miscelano colori vivaci con le tonalità metalliche per il tetto e le calotte degli specchietti retrovisori esterni.

A bordo della nuova Kia e-Soul

Tutto questo si traduce in un design audace esternamente, che rispecchia l'anima vibrante interna all'abitacolo. Viene posto l'accento su un aggettivo che in primo luogo, fino alla prova su strada, lascia spiazzati: la musica. Sin dalla nascita della prima Kia Soul, la musica è stata un tema dominante del suo design. Nella terza generazione, questa continua a essere una componente fondamentale del carattere dell'auto. Per la nuova generazione, designer e ingegneri hanno ulteriormente "alzato il volume", traendo ancora più ispirazioni per gli interni proprio dal suono. L’abitacolo di e-Soul è rifinito con forme e trame ispirate all'acustica dei suoni, con l’obiettivo di creare un'esperienza sensoriale coinvolgente. Salendo sulla e-Soul si entra in un abitacolo vibrante e giovanile, che strizza l'occhio al futuro: l'occhio cade subito sull’Head-Up Display da 7’’ trasparente, che compare a comando proprio vicino all'attacco tra parabrezza e volante. Su questo display, regolabile in angolatura e luminosità, vengono mostrate le informazioni più importanti, come velocità e navigatore, riducendo drasticamente le distrazioni durante la guida. Tutta la tecnologia della macchina è comunque controllata da un solido e capacitivo schermo da 10,25’’ posto al centro dell’abitacolo. Inoltre, l’abitacolo dell'e-Soul può essere personalizzato grazie al Sound Mood Lighting, che permette di avere una fonte di luce soffusa sui pannelli delle porte, caratterizzati in questo caso da una speciale finitura 3D nella parte superiore. In tutto sono 8 i colori personalizzabili e 6 i temi che illuminano l’abitacolo.

Il motore elettrico della Kia e-Soul

La nuova Kia e-Soul sarà disponibile in Europa in due declinazioni di potenza e autonomia per soddisfare le esigenze e i budget di tutti gli automobilisti che amano viaggiare a “emissioni zero”. L'e-Soul è disponibile nella versione long-range (64 kWh) o in quella mid-range (39,2 kWh). Qualunque sia la scelta, entrambe le varianti offrono un’autonomia notevolmente migliorata rispetto alla precedente generazione di Soul EV. Anche le prestazioni su strada sono migliorate, grazie a motori elettrici significativamente più potenti che forniscono fino a 395 Nm di coppia, il 39% in più rispetto alla precedente versione elettrica (285 Nm). La versione dell'e-Soul con batteria da 64 kWh long-range è equipaggiata con un motore elettrico da 150 kW (204 CV), con un incremento di potenza dell'84% rispetto alla precedente Soul EV (81,4 kW e 110 CV) e un’autonomia massima fino a 452 chilometri (rilevazioni sul ciclo combinato WLTP). Il consumo energetico della batteria da 64 kWh è di soli 157 Wh/km. Il consumo energetico in ambito urbano è pari a 109 Wh/km. Accreditata di una coppia massima di 395 Nm, la versione da 64 kWh dell'e-Soul accelera da 0 a 100 km/h in soli 7,9 secondi. Nel caso della versione mid-range da 39,2 kWh, il motore elettrico ha una potenza di 100 kW (136 CV), con una coppia massima di 395 Nm e il 23% in più di potenza rispetto alla precedente Soul EV, con anche l'efficienza significativamente migliorata della batteria che consente all'e-Soul di percorrere fino a 276 km con una singola carica. L'efficienza energetica è stimata in 156 Wh/km (sempre ciclo combinato WLTP). Il sistema di ricarica Combined Charging System (CCS) è disponibile su entrambi i modelli, consentendo di accorciare i tempi per la ricarica; entrambi i pacchi batteria possono essere ricaricati dal 20 fino all'80% della capacità in soli 42 minuti (utilizzando un sistema fast-charger da 100 kW). L'e-Soul è equipaggiata di serie con l'innovativo sistema di frenata rigenerativa di Kia, azionabile grazie ai paddle dietro al volante. Il sistema consente ai conducenti di scegliere il livello di recupero dell'energia cinetica per massimizzare autonomia ed efficienza. Questo permette di scegliere tra 5 livelli di frenata rigenerativa (nessuno, da 1 a 3, o modalità “single pedal”), a seconda del livello di recupero di energia che si vuole ottenere. La modalità di guida “single pedal” consente alla vettura di recuperare la massima quantità di energia in fase di decelerazione e consente di arrestare la vettura in molti casi senza dover premere il pedale del freno. Il sistema di frenata rigenerativa può anche regolare automaticamente il livello di frenata se rileva il rallentamento della vettura che precede, un vantaggio per la guida soprattutto nei tratti in discesa. Grazie allo Smart Eco Pedal Guide un display sul quadro strumenti permette di monitorare in tempo reale lo stato della batteria e l’assorbimento di energia grazie alle informazioni provenienti direttamente dal pedale dell'acceleratore.

Nuova Kia e-Soul: tecnologica non solo nel motore

L'e-Soul è tra i primi modelli Kia in Europa a offrire l'innovativo Uvo Connect, un sistema pensato per portare la guida nell'era digitale, connettendo i passeggeri al mondo circostante per fornire loro costantemente informazioni preziose sul viaggio. Accessibile tramite il nuovo display touchscreen da 10,25 pollici (disponibile a richiesta) o da uno smartphone, Uvo Connect dispone del sistema Kia Live che utilizza una SIM card dedicata per mantenere l’auto connessa e aggiornata in tempo reale. Il nuovo sistema permette ai passeggeri di accedere alle informazioni sul traffico in tempo reale, alle previsioni meteo, ai punti di interesse e alla disponibilità di parcheggi pubblici o in aree specifiche, incluso (se possibile) dettagli circa prezzo e posti disponibili. Il nuovo sistema di navigazione touchscreen con schermo da 10,25 pollici è dotato di connessione Bluetooth “multi-connection” che permette agli occupanti di collegare due dispositivi mobili contemporaneamente e di accedere alle funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. Il conducente può così, per esempio, visualizzare sul display informazioni sulla navigazione mentre il passeggero può scegliere le sue canzoni preferite o controllare le previsioni del tempo. Il sistema di infotainment controlla anche le preferenze di ricarica del veicolo, le impostazioni del Sound Mood Lighting e i settaggi dei sistemi di sicurezza. Sulla e-Soul il grande schermo al centro della plancia è integrato da un secondo display TFT-LCD Supervision da 7 pollici nel quadro strumenti che visualizza le informazioni di guida essenziali per il conducente. Grazie al sistema Drive Mode Select è possibile adattare l'auto allo stile di guida preferito o alle condizioni della strada. Si tratta di una nuova esperienza di guida, più personalizzabile grazie alle quattro modalità: Eco, Comfort, Sport ed Eco +. Le quattro opzioni consentono di selezionare l’ottimale erogazione di potenza, di gestire al meglio la batteria, di personalizzare la frenata rigenerativa, le impostazioni della climatizzazione e dei limiti di velocità, per aiutare gli utenti a ottenere la massima efficienza nelle diverse condizioni di guida. La nuova e-Soul adotta un rapporto dello sterzo sensibilmente più diretto rispetto al passato grazie a interventi sulla cinematica e sulla scatola guida, allo scopo di aumentare la precisione, l’agilità e la rapidità di risposta della vettura. La Kia e-Soul è particolarmente silenziosa alle basse velocità grazie al suo propulsore elettrico, ma anche a velocità elevate la riduzione del rumore aerodinamico è ulteriormente ridotta grazie al sottoscocca completamente piatto che ospita anche il nuovo alloggiamento in alluminio della batteria. Rispetto al modello precedente, è stato impiegato più materiale fonoassorbente in particolare nella zona del pianale, nei montanti posteriori e nella zona dei passaruota. La rumorosità proveniente dalla strada è ulteriormente filtrata grazie alla maggior rigidità del complesso dello sterzo e all’impiego di un innovativo materiale insonorizzante (Thinsulate) che assolve anche a funzione antivibrante nella zona del pianale e dei passaruota. A seconda del mercato, la e-Soul è disponibile con i più avanzati sistemi di assistenza (ADAS) che aiutano a ridurre molti dei pericoli intrinseci e gli stress legati alla guida. Le tecnologie disponibili includono Forward Collision-avoidance Assist (FCA), Blind-spot Collision Warning (BCW) e Blind-spot Collision-avoid Assist-Rear (BCA-R), Smart Cruise Control (SCC) con Stop & Go e Lane Keeping Assist (LKA), Driver Attention Warning (DAW) e High Beam Assist (HBA). Il sistema Lane Follow Assist (LFA), considerato come “Livello 2” della guida autonoma, controlla l'accelerazione, la frenata e lo sterzo, monitorando gli altri veicoli sulla strada. Attivo a velocità fino a 130 km/h, il sistema LFA utilizza sensori, videocamere e radar per mantenere la distanza di sicurezza dall'auto che precede e per monitorare la segnaletica stradale, mantenendo la e-Soul al centro della corsia corretta. Inoltre, la e-Soul è dotata di Rear View Monitor (RVM) con Parking Assist guidance e Rear Cross-traffic Collision-avoidance Assist (RCCA) per manovre facili e sicure. Abbiamo avuto modo di provare la nuova e-Soul sulle strade di Francoforte, con la possibilità quindi di andare oltre i nostri abituali 130 km/h in autostrada. Nelle strade cittadine, è scattante e agile, peccato solo per quel design, forse un po’ troppo “boxy” per i gusti europei, che dà una prima impressione di pesantezza. Basta poi premere l’acceleratore per smentire le prime impressioni e sentire tra le mani un’auto tecnologica ed energica sotto ogni punto di vista. Lo stesso discorso vale per le rapide accelerazioni durante i sorpassi in autostrada: la nuova e-Soul sa essere aggressiva quando serve. Detto questo, rimane ancora quella sensazione scomoda di dover costantemente guardare l’autonomia per non rimanere a piedi: una sensazione più lieve in un paese come la Germania, ma ancora opprimente in molte zone d’Italia. Per fortuna, Kia sta muovendo collaborazioni per incrementare l’installazione di colonnine di ricarica in giro per il Paese.

Quanto costa la nuova Kia e-Soul?

Come tutti i modelli Kia, anche la nuova e-Soul sarà venduta in Europa con l’esclusiva garanzia Kia di 7 anni o 150.000 km, una garanzia unica sul mercato che copre anche il motore elettrico e il pacco batteria. La nuova e-Soul arriverà a luglio, con un listino a partire da 39.500 € per poche centinaia di modelli distribuiti in Italia. [post_title] => Kia e-Soul MY 2019: TEST DRIVE in anteprima della seconda generazione [FOTO e VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => kia-esoul-soul-elettrica-test-drive-prova-strada-autonomia-consumi-inquinamento-potenza-francoforte-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-18 23:06:24 [post_modified_gmt] => 2019-04-18 21:06:24 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=623001 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Kia e-Soul MY 2019: TEST DRIVE in anteprima della seconda generazione [FOTO e VIDEO]

Kia e-Soul: Soluzione eco-friendly al top della tecnologia

Un test drive in anteprima tra le strade di Francoforte: così Kia ha voluto presentarci la sua nuova e-Soul che arriva alla terza generazione, sempre più green e sempre più tecnologica. Se da una parte il design “boxy” rimane invariato, dall’altra Kia riesce a distinguersi per un motore elettrico performante in velocità e autonomia

Un evento “elettrizzante” quello messo in piedi da Kia a Francoforte. Elettrizzante come la gamma della Soul (senza E, per intenderci) già ampiamente esplorata anche con diverse motorizzazioni disponibili, che ora si rinforza con due versioni completamente elettriche: la long-range da 64 kWh e la standard da 39.2 kWh. Con lo sguardo al futuro, si solidifica un look esterno “boxy” già rodato soprattutto sul mercato americano, rimodernando la sostanza di questa vettura di casa Kia. Dal punto di vista della situazione europea è sempre più forte la necessità di avere minori emissioni di CO2. Una situazione ben chiara a Kia, che già in tempi non sospetti, nel 2015, aveva introdotto la prima Soul elettrica. Da allora di passi in avanti ne sono stati fatti, sia sulla tecnologia interna che, soprattutto, sull’autonomia e le prestazioni, rendendo questa vettura sempre meno irraggiungibile dall’utente medio finale. Basti pensare che il primo modello elettrico aveva un’autonomia di 200 km, mentre ora siamo arrivati a oltre 452 con una singola ricarica completa.

Il design della nuova Kia e-Soul

Viene messo più volte l’accento sul design “boxy” (scatoloso) della e-Soul. Effettivamente, risalta subito all’occhio quello che a prima vista può sembrare un azzardo, ma che posto sotto attento esame, risulta essere la qualità che contraddistingue questa Kia dalle rivali. Al posto della tradizionale griglia di raffreddamento anteriore, la e-Soul è dotata di un frontale inedito disegnato al fine di integrare lo sportello di ricarica posizionato sul lato guidatore, armoniosamente inserito nella linea della vettura. I fendinebbia ridisegnati e con tecnologia LED, sostituiscono quelli rotondi della precedente Soul EV. Con una lunghezza di 4.195 mm, la nuova e-Soul è più lunga di 55 mm rispetto alla precedente generazione, con un passo di 2.600 mm (+30 mm) e uno sbalzo anteriore cresciuto di 15 mm. La nuova forma delle superfici vetrate conduce lo sguardo verso il tetto, sottolineato da una finitura nero opaco con il nome del modello. La nuova e-Soul è anche equipaggiata con cerchi in lega da 17 pollici a cinque razze che aumentano il senso di compattezza della macchina. Sottolineato dalla finitura nero lucido, le forme del posteriore sono più morbide, arrotondate, grazie anche ai paraurti riprogettati che ospitano nuovi gruppi ottici a LED. La nuova e-Soul è disponibile in una gamma di cinque colorazioni alla quale si aggiungono altre cinque combinazioni bicolore, che miscelano colori vivaci con le tonalità metalliche per il tetto e le calotte degli specchietti retrovisori esterni.

A bordo della nuova Kia e-Soul

Tutto questo si traduce in un design audace esternamente, che rispecchia l’anima vibrante interna all’abitacolo. Viene posto l’accento su un aggettivo che in primo luogo, fino alla prova su strada, lascia spiazzati: la musica. Sin dalla nascita della prima Kia Soul, la musica è stata un tema dominante del suo design. Nella terza generazione, questa continua a essere una componente fondamentale del carattere dell’auto. Per la nuova generazione, designer e ingegneri hanno ulteriormente “alzato il volume”, traendo ancora più ispirazioni per gli interni proprio dal suono.
L’abitacolo di e-Soul è rifinito con forme e trame ispirate all’acustica dei suoni, con l’obiettivo di creare un’esperienza sensoriale coinvolgente. Salendo sulla e-Soul si entra in un abitacolo vibrante e giovanile, che strizza l’occhio al futuro: l’occhio cade subito sull’Head-Up Display da 7’’ trasparente, che compare a comando proprio vicino all’attacco tra parabrezza e volante. Su questo display, regolabile in angolatura e luminosità, vengono mostrate le informazioni più importanti, come velocità e navigatore, riducendo drasticamente le distrazioni durante la guida. Tutta la tecnologia della macchina è comunque controllata da un solido e capacitivo schermo da 10,25’’ posto al centro dell’abitacolo. Inoltre, l’abitacolo dell’e-Soul può essere personalizzato grazie al Sound Mood Lighting, che permette di avere una fonte di luce soffusa sui pannelli delle porte, caratterizzati in questo caso da una speciale finitura 3D nella parte superiore. In tutto sono 8 i colori personalizzabili e 6 i temi che illuminano l’abitacolo.

Il motore elettrico della Kia e-Soul

La nuova Kia e-Soul sarà disponibile in Europa in due declinazioni di potenza e autonomia per soddisfare le esigenze e i budget di tutti gli automobilisti che amano viaggiare a “emissioni zero”.
L’e-Soul è disponibile nella versione long-range (64 kWh) o in quella mid-range (39,2 kWh). Qualunque sia la scelta, entrambe le varianti offrono un’autonomia notevolmente migliorata rispetto alla precedente generazione di Soul EV. Anche le prestazioni su strada sono migliorate, grazie a motori elettrici significativamente più potenti che forniscono fino a 395 Nm di coppia, il 39% in più rispetto alla precedente versione elettrica (285 Nm). La versione dell’e-Soul con batteria da 64 kWh long-range è equipaggiata con un motore elettrico da 150 kW (204 CV), con un incremento di potenza dell’84% rispetto alla precedente Soul EV (81,4 kW e 110 CV) e un’autonomia massima fino a 452 chilometri (rilevazioni sul ciclo combinato WLTP). Il consumo energetico della batteria da 64 kWh è di soli 157 Wh/km. Il consumo energetico in ambito urbano è pari a 109 Wh/km. Accreditata di una coppia massima di 395 Nm, la versione da 64 kWh dell’e-Soul accelera da 0 a 100 km/h in soli 7,9 secondi.
Nel caso della versione mid-range da 39,2 kWh, il motore elettrico ha una potenza di 100 kW (136 CV), con una coppia massima di 395 Nm e il 23% in più di potenza rispetto alla precedente Soul EV, con anche l’efficienza significativamente migliorata della batteria che consente all’e-Soul di percorrere fino a 276 km con una singola carica. L’efficienza energetica è stimata in 156 Wh/km (sempre ciclo combinato WLTP).
Il sistema di ricarica Combined Charging System (CCS) è disponibile su entrambi i modelli, consentendo di accorciare i tempi per la ricarica; entrambi i pacchi batteria possono essere ricaricati dal 20 fino all’80% della capacità in soli 42 minuti (utilizzando un sistema fast-charger da 100 kW). L’e-Soul è equipaggiata di serie con l’innovativo sistema di frenata rigenerativa di Kia, azionabile grazie ai paddle dietro al volante. Il sistema consente ai conducenti di scegliere il livello di recupero dell’energia cinetica per massimizzare autonomia ed efficienza. Questo permette di scegliere tra 5 livelli di frenata rigenerativa (nessuno, da 1 a 3, o modalità “single pedal”), a seconda del livello di recupero di energia che si vuole ottenere. La modalità di guida “single pedal” consente alla vettura di recuperare la massima quantità di energia in fase di decelerazione e consente di arrestare la vettura in molti casi senza dover premere il pedale del freno. Il sistema di frenata rigenerativa può anche regolare automaticamente il livello di frenata se rileva il rallentamento della vettura che precede, un vantaggio per la guida soprattutto nei tratti in discesa. Grazie allo Smart Eco Pedal Guide un display sul quadro strumenti permette di monitorare in tempo reale lo stato della batteria e l’assorbimento di energia grazie alle informazioni provenienti direttamente dal pedale dell’acceleratore.

Nuova Kia e-Soul: tecnologica non solo nel motore

L’e-Soul è tra i primi modelli Kia in Europa a offrire l’innovativo Uvo Connect, un sistema pensato per portare la guida nell’era digitale, connettendo i passeggeri al mondo circostante per fornire loro costantemente informazioni preziose sul viaggio.
Accessibile tramite il nuovo display touchscreen da 10,25 pollici (disponibile a richiesta) o da uno smartphone, Uvo Connect dispone del sistema Kia Live che utilizza una SIM card dedicata per mantenere l’auto connessa e aggiornata in tempo reale. Il nuovo sistema permette ai passeggeri di accedere alle informazioni sul traffico in tempo reale, alle previsioni meteo, ai punti di interesse e alla disponibilità di parcheggi pubblici o in aree specifiche, incluso (se possibile) dettagli circa prezzo e posti disponibili. Il nuovo sistema di navigazione touchscreen con schermo da 10,25 pollici è dotato di connessione Bluetooth “multi-connection” che permette agli occupanti di collegare due dispositivi mobili contemporaneamente e di accedere alle funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. Il conducente può così, per esempio, visualizzare sul display informazioni sulla navigazione mentre il passeggero può scegliere le sue canzoni preferite o controllare le previsioni del tempo. Il sistema di infotainment controlla anche le preferenze di ricarica del veicolo, le impostazioni del Sound Mood Lighting e i settaggi dei sistemi di sicurezza. Sulla e-Soul il grande schermo al centro della plancia è integrato da un secondo display TFT-LCD Supervision da 7 pollici nel quadro strumenti che visualizza le informazioni di guida essenziali per il conducente.

Grazie al sistema Drive Mode Select è possibile adattare l’auto allo stile di guida preferito o alle condizioni della strada. Si tratta di una nuova esperienza di guida, più personalizzabile grazie alle quattro modalità: Eco, Comfort, Sport ed Eco +. Le quattro opzioni consentono di selezionare l’ottimale erogazione di potenza, di gestire al meglio la batteria, di personalizzare la frenata rigenerativa, le impostazioni della climatizzazione e dei limiti di velocità, per aiutare gli utenti a ottenere la massima efficienza nelle diverse condizioni di guida. La nuova e-Soul adotta un rapporto dello sterzo sensibilmente più diretto rispetto al passato grazie a interventi sulla cinematica e sulla scatola guida, allo scopo di aumentare la precisione, l’agilità e la rapidità di risposta della vettura. La Kia e-Soul è particolarmente silenziosa alle basse velocità grazie al suo propulsore elettrico, ma anche a velocità elevate la riduzione del rumore aerodinamico è ulteriormente ridotta grazie al sottoscocca completamente piatto che ospita anche il nuovo alloggiamento in alluminio della batteria. Rispetto al modello precedente, è stato impiegato più materiale fonoassorbente in particolare nella zona del pianale, nei montanti posteriori e nella zona dei passaruota. La rumorosità proveniente dalla strada è ulteriormente filtrata grazie alla maggior rigidità del complesso dello sterzo e all’impiego di un innovativo materiale insonorizzante (Thinsulate) che assolve anche a funzione antivibrante nella zona del pianale e dei passaruota.
A seconda del mercato, la e-Soul è disponibile con i più avanzati sistemi di assistenza (ADAS) che aiutano a ridurre molti dei pericoli intrinseci e gli stress legati alla guida. Le tecnologie disponibili includono Forward Collision-avoidance Assist (FCA), Blind-spot Collision Warning (BCW) e Blind-spot Collision-avoid Assist-Rear (BCA-R), Smart Cruise Control (SCC) con Stop & Go e Lane Keeping Assist (LKA), Driver Attention Warning (DAW) e High Beam Assist (HBA). Il sistema Lane Follow Assist (LFA), considerato come “Livello 2” della guida autonoma, controlla l’accelerazione, la frenata e lo sterzo, monitorando gli altri veicoli sulla strada. Attivo a velocità fino a 130 km/h, il sistema LFA utilizza sensori, videocamere e radar per mantenere la distanza di sicurezza dall’auto che precede e per monitorare la segnaletica stradale, mantenendo la e-Soul al centro della corsia corretta. Inoltre, la e-Soul è dotata di Rear View Monitor (RVM) con Parking Assist guidance e Rear Cross-traffic Collision-avoidance Assist (RCCA) per manovre facili e sicure.

Abbiamo avuto modo di provare la nuova e-Soul sulle strade di Francoforte, con la possibilità quindi di andare oltre i nostri abituali 130 km/h in autostrada. Nelle strade cittadine, è scattante e agile, peccato solo per quel design, forse un po’ troppo “boxy” per i gusti europei, che dà una prima impressione di pesantezza. Basta poi premere l’acceleratore per smentire le prime impressioni e sentire tra le mani un’auto tecnologica ed energica sotto ogni punto di vista. Lo stesso discorso vale per le rapide accelerazioni durante i sorpassi in autostrada: la nuova e-Soul sa essere aggressiva quando serve. Detto questo, rimane ancora quella sensazione scomoda di dover costantemente guardare l’autonomia per non rimanere a piedi: una sensazione più lieve in un paese come la Germania, ma ancora opprimente in molte zone d’Italia. Per fortuna, Kia sta muovendo collaborazioni per incrementare l’installazione di colonnine di ricarica in giro per il Paese.

Quanto costa la nuova Kia e-Soul?

Come tutti i modelli Kia, anche la nuova e-Soul sarà venduta in Europa con l’esclusiva garanzia Kia di 7 anni o 150.000 km, una garanzia unica sul mercato che copre anche il motore elettrico e il pacco batteria. La nuova e-Soul arriverà a luglio, con un listino a partire da 39.500 € per poche centinaia di modelli distribuiti in Italia.

Kia e-Soul MY 2019: TEST DRIVE in anteprima della seconda generazione [FOTO e VIDEO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Kia XCeed 2019: la guida all’acquisto

Nuova Kia XCeed: viaggio nella gamma del crossover sportivo
La Kia XCeed 2019 è senza dubbio una delle novità più interessanti tra quelle che si sono presentate nell’ultimo anno