WP_Post Object ( [ID] => 623004 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-04-18 15:08:42 [post_date_gmt] => 2019-04-18 13:08:42 [post_content] => Interventi mirati, accentuando la nuova personalità della MINI Clubman. È l'essenza del rinnovato esemplare presentato dal marchio britannico.

Stile più espressivo

Filante e con tocchi sia sportivi, sia eleganti, la rivista Clubman presenta i tratti riconoscibili che consentono di distinguerla nel panorama delle compatte d'alta gamma, ma allo stesso tempo arricchiti da dettagli e contenuti funzionali a intensificarne resa visiva e funzionalità. Ad esempio i fari anteriori sono riconoscibili per l'articolata configurazione e i fari a LED opzionali risultano riplasmati. Opzionali gli stessi proiettori adattivi a LED con funzione Matrix per gli abbaglianti, preziosi in condizioni di scarsa visibilità senza infastidire gli altri automobilisti. Una soluzione composta da quattro segmenti attivati e disattivati all'occorrenza, a velocità superiori ai 70 km/h, in base anche a quanto rilevato dalla fotocamera frontale e quanto segnalato dal costruttore. Opzionali poi anche i fendinebbia a LED, al posto delle luci di posizione standard come raggio supplementare di luce diurna, da quanto segnalato. Connotativa soprattutto la grafica associata alle luci posteriori LED che ricordano la Union Jack britannica, così come particolari sono i dettagli cromati od opzionali in tinta Piano Black anche per gli interni. Senza dimenticare le ruote in lega leggera da 16 o 17 pollici, oppure si può optare per misure da 18 e 19 pollici con design caratteristici, quindi tre nuove tinte British Racing Green metallic, Indian Summer Red metallic o MINI Yours Enigmatic Black metallic, che anticipa anche le ulteriori personalizzazioni opzionali permesse dal programma MINI Yours. Identificativi anche i nuovi rivestimenti in pelle per definire meglio l'abitacolo, i servizi di MINI Connected, disponendo come base di un sistema infotainment gestibile tramite uno schermo centrale a colori da 6,5 pollici e un impianto audio con sei altoparlanti e una presa USB, oppure propendere per un opzionale è più avanzato Connected Navigation Plus legato a un altro schermo a colori da 8,8 pollici più avanzato, oltre alla gamma di accessori MINI Original, nonché opzionali sospensioni sportive. La vettura in questo caso risulta più bassa di 10 millimetri, propendendo per due caratteristiche tipologie di assetto tramite i MINI Driving Mode sempre opzionali, considerando quanto segnalato. La Clubman è riconoscibile anche dal profilo filante e dalle distintive split doors, dietro le quali si cela un vano di carico che può contenere da 360 a 1.250 litri abbattendo le sedute retrostanti.

Motori e versioni

Otto le varianti disponibili in fase di lancio. La spinta è fornita da propulsori a benzina di 3 cilindri e un altro motore di 4 cilindri, quindi un'unità diesel a 3 cilindri e altre due a 4 cilindri arricchiti dalla tecnolgoia MINI TwinPower Turbo. Più avanti è attesa la nuova John Cooper Works Clubman. Il modello di vertice presenta già un sistema di trazione integrale ALL4, soluzione proposta anche per le due versioni più potenti della rinnovata panoramica, ovvero Cooper S Clubman e Cooper SD Clubman. I motori sono associati a un cambio manuale a 6 marce e in alternativa una trasmissione Steptronic a 7 velocità con doppia frizione, indirizzata su MINI One Clubman, Cooper Clubman, Cooper S Clubman e One D Clubman. Un cambio sportivo Steptronic a 7 marce è proposto anche per la Cooper S Clubman. La versione Cooper D Clubman, poi, può essere equipaggiata con una trasmissione Steptronic a 8 marce, standard su MINI Cooper S Clubman ALL4, Cooper SD Clubman e Cooper SD Clubman ALL4, opzionalmente sostituibile con una variante sportiva della medesima trasmissione, sempre riportando quanto segnalato. Nel dettaglio, secondo le valutazioni prelimiari effettuate e le indicazioni fornite, la spinta della MINI One Clubman ammonta a 102 cavalli, con uno scatto 0-100 km/h coperto in 11,3 secondi (11,6 secondi) raggiungendo i 185 km/h; la potenza della MINI Cooper Clubman raggiunge i 136 cavalli, consentendole uno scatto da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi, spingendola sino a 205 km/h. La più potente MINI Cooper S Clubman da 192 cavalli è ancora più rapida nello scatto, completandolo in 7,3 secondi (7,2 secondi), toccando quindi i 228 km/h, infine la MINI Cooper S Clubman ALL4 da 192 cavalli, raggiunge da ferma i 100 km/h in 6,9 secondi arrivando a 225 km/h. Passando alla panoramica diesel, la MINI One D Clubman da 116 cavalli tocca i 100 km/h in 10,8 secondi spingendo sino a 192 km/h. La MINI Cooper D Clubman da 150 cavalli copre la distanza 0-100 km/h in 8,9 secondi (8,6 secondi), arrivando a 212 km/h, mentre le MINI Cooper SD Clubman a trazione anteriore e ALL4 entrambe da 190 cavalli, lo scatto varia da 7,6 o 7,4 secondi rispettivamente, così come diverge leggermente il picco massimo di velocità riferito: 225 km/h e 222 km/h, da quanto segnalato. [post_title] => Nuova MINI Clubman 2020: le caratteristiche della rinnovata shooting brake [FOTO E VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-mini-clubman-2020-caratteristiche-motorizzazioni-versioni-accessori [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-18 15:08:42 [post_modified_gmt] => 2019-04-18 13:08:42 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=623004 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova MINI Clubman 2020: le caratteristiche della rinnovata shooting brake [FOTO E VIDEO]

Stile affinato e diversi contenuti

Introdotta la rinnovata gamma di MINI Clubman, riconoscibile in particolare dalla nuova configurazione dei fari posteriori con motivo Union Jack

Interventi mirati, accentuando la nuova personalità della MINI Clubman. È l’essenza del rinnovato esemplare presentato dal marchio britannico.

Stile più espressivo

Filante e con tocchi sia sportivi, sia eleganti, la rivista Clubman presenta i tratti riconoscibili che consentono di distinguerla nel panorama delle compatte d’alta gamma, ma allo stesso tempo arricchiti da dettagli e contenuti funzionali a intensificarne resa visiva e funzionalità. Ad esempio i fari anteriori sono riconoscibili per l’articolata configurazione e i fari a LED opzionali risultano riplasmati. Opzionali gli stessi proiettori adattivi a LED con funzione Matrix per gli abbaglianti, preziosi in condizioni di scarsa visibilità senza infastidire gli altri automobilisti. Una soluzione composta da quattro segmenti attivati e disattivati all’occorrenza, a velocità superiori ai 70 km/h, in base anche a quanto rilevato dalla fotocamera frontale e quanto segnalato dal costruttore. Opzionali poi anche i fendinebbia a LED, al posto delle luci di posizione standard come raggio supplementare di luce diurna, da quanto segnalato. Connotativa soprattutto la grafica associata alle luci posteriori LED che ricordano la Union Jack britannica, così come particolari sono i dettagli cromati od opzionali in tinta Piano Black anche per gli interni. Senza dimenticare le ruote in lega leggera da 16 o 17 pollici, oppure si può optare per misure da 18 e 19 pollici con design caratteristici, quindi tre nuove tinte British Racing Green metallic, Indian Summer Red metallic o MINI Yours Enigmatic Black metallic, che anticipa anche le ulteriori personalizzazioni opzionali permesse dal programma MINI Yours.
Identificativi anche i nuovi rivestimenti in pelle per definire meglio l’abitacolo, i servizi di MINI Connected, disponendo come base di un sistema infotainment gestibile tramite uno schermo centrale a colori da 6,5 pollici e un impianto audio con sei altoparlanti e una presa USB, oppure propendere per un opzionale è più avanzato Connected Navigation Plus legato a un altro schermo a colori da 8,8 pollici più avanzato, oltre alla gamma di accessori MINI Original, nonché opzionali sospensioni sportive. La vettura in questo caso risulta più bassa di 10 millimetri, propendendo per due caratteristiche tipologie di assetto tramite i MINI Driving Mode sempre opzionali, considerando quanto segnalato. La Clubman è riconoscibile anche dal profilo filante e dalle distintive split doors, dietro le quali si cela un vano di carico che può contenere da 360 a 1.250 litri abbattendo le sedute retrostanti.

Motori e versioni

Otto le varianti disponibili in fase di lancio. La spinta è fornita da propulsori a benzina di 3 cilindri e un altro motore di 4 cilindri, quindi un’unità diesel a 3 cilindri e altre due a 4 cilindri arricchiti dalla tecnolgoia MINI TwinPower Turbo. Più avanti è attesa la nuova John Cooper Works Clubman. Il modello di vertice presenta già un sistema di trazione integrale ALL4, soluzione proposta anche per le due versioni più potenti della rinnovata panoramica, ovvero Cooper S Clubman e Cooper SD Clubman. I motori sono associati a un cambio manuale a 6 marce e in alternativa una trasmissione Steptronic a 7 velocità con doppia frizione, indirizzata su MINI One Clubman, Cooper Clubman, Cooper S Clubman e One D Clubman. Un cambio sportivo Steptronic a 7 marce è proposto anche per la Cooper S Clubman. La versione Cooper D Clubman, poi, può essere equipaggiata con una trasmissione Steptronic a 8 marce, standard su MINI Cooper S Clubman ALL4, Cooper SD Clubman e Cooper SD Clubman ALL4, opzionalmente sostituibile con una variante sportiva della medesima trasmissione, sempre riportando quanto segnalato.
Nel dettaglio, secondo le valutazioni prelimiari effettuate e le indicazioni fornite, la spinta della MINI One Clubman ammonta a 102 cavalli, con uno scatto 0-100 km/h coperto in 11,3 secondi (11,6 secondi) raggiungendo i 185 km/h; la potenza della MINI Cooper Clubman raggiunge i 136 cavalli, consentendole uno scatto da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi, spingendola sino a 205 km/h. La più potente MINI Cooper S Clubman da 192 cavalli è ancora più rapida nello scatto, completandolo in 7,3 secondi (7,2 secondi), toccando quindi i 228 km/h, infine la MINI Cooper S Clubman ALL4 da 192 cavalli, raggiunge da ferma i 100 km/h in 6,9 secondi arrivando a 225 km/h.
Passando alla panoramica diesel, la MINI One D Clubman da 116 cavalli tocca i 100 km/h in 10,8 secondi spingendo sino a 192 km/h. La MINI Cooper D Clubman da 150 cavalli copre la distanza 0-100 km/h in 8,9 secondi (8,6 secondi), arrivando a 212 km/h, mentre le MINI Cooper SD Clubman a trazione anteriore e ALL4 entrambe da 190 cavalli, lo scatto varia da 7,6 o 7,4 secondi rispettivamente, così come diverge leggermente il picco massimo di velocità riferito: 225 km/h e 222 km/h, da quanto segnalato.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati