WP_Post Object ( [ID] => 624877 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-04-24 15:47:40 [post_date_gmt] => 2019-04-24 13:47:40 [post_content] => I prezzi dei carburanti tornano a salire vertiginosamente, con un aumento boom in queste ore per benzina, gasolio e affini, in seguito all'inasprimento delle sanzioni Usa all'Iran e alle tensioni in Libia. Fattori quest'ultimi che contribuiscono al forte aumento del prezzo del petrolio e, di conseguenza, dei suoi derivati. 

Oltre i 2 euro al litro

Così alla vigilia del ponte del 25 aprile, con milioni di italiani pronti a mettersi in viaggio sulle strade, gli automobilisti devono fare i conti con i prezzi dei carburanti schizzati alle stelle: in alcune stazioni di servizio in autostrada la benzina supera i 2 euro al litro. Il prezzo della benzina, come rivelato dall'Osservatorio carburanti del Mise, è andato oltre i 2 euro al litro in diversi distributori: 2,041 euro/litro a Lucignano est (Arezzo) sulla A1 Milano-Napoli; 2,071 euro/litro a San Pietro (Napoli); 2,051 euro/litro ad Arno ovest (Firenze); 2,020 euro/litro a San Zenone est (Milano).

Rincari per benzina e diesel

Aumenti dei carburanti segnalati anche da Quotidiano energia, con Eni, Ip e Italiana Petroli che hanno rialzato di 1 centesimo i prezzi medi raccomandati di benzina e diesel. Il prezzo medio nazionale praticato in modalità self è di 1,618 euro al litro, con i diversi marchi che vanno da 1,618 a 1,633 euro al litro (no-logo a 1,598 euro/litro). Per quanto riguarda invece il diesel, il prezzo medio nazionale praticato è di 1,508 euro al litro, con le compagnie che passano da 1,509 a 1,518 euro al litro (no-logo a 1,486 euro/litro). Relativamente al servito, il prezzo medio della benzina è di 1,750 euro al litro, con range dei marchi compreso tra 1,721 e 1,820 euro/litro (no-logo a 1,643 euro). Il diesel invece ha un prezzo medio di 1,643 euro al litro, con le compagnie che vanno da 1,628 a 1,725 euro al litro (no-logo a 1,531 euro). Il Gpl, infine, va da 0,637 a 0,663 euro al litro (no-logo a 0,632 euro). L'aumento dei prezzi dei carburanti potrebbe continuare a essere ancora più consistente, dato che secondo gli analisti il prezzo del petrolio rischia di continuare a salire da 75 a 85 dollari al barile. Aumento che potrebbe farsi sentire in maniera ancora più decisa sul portafoglio degli automobilisti italiani. [post_title] => Benzina, prezzi in forte aumento: superati i 2 euro al litro in autostrada [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => benzina-prezzi-in-forte-aumento-superati-i-2-euro-al-litro-in-autostrada [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-24 15:47:40 [post_modified_gmt] => 2019-04-24 13:47:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=624877 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Benzina, prezzi in forte aumento: superati i 2 euro al litro in autostrada

Mazzata per gli automobilisti alla vigilia del ponte del 25 aprile

Boom dei prezzi dei carburanti, derivanti dall'aumento del prezzo del petrolio, con la benzina che in alcuni distributori in autostrada ha superato la soglia dei 2 euro al litro.
Benzina, prezzi in forte aumento: superati i 2 euro al litro in autostrada

I prezzi dei carburanti tornano a salire vertiginosamente, con un aumento boom in queste ore per benzina, gasolio e affini, in seguito all’inasprimento delle sanzioni Usa all’Iran e alle tensioni in Libia. Fattori quest’ultimi che contribuiscono al forte aumento del prezzo del petrolio e, di conseguenza, dei suoi derivati. 

Oltre i 2 euro al litro

Così alla vigilia del ponte del 25 aprile, con milioni di italiani pronti a mettersi in viaggio sulle strade, gli automobilisti devono fare i conti con i prezzi dei carburanti schizzati alle stelle: in alcune stazioni di servizio in autostrada la benzina supera i 2 euro al litro. Il prezzo della benzina, come rivelato dall’Osservatorio carburanti del Mise, è andato oltre i 2 euro al litro in diversi distributori: 2,041 euro/litro a Lucignano est (Arezzo) sulla A1 Milano-Napoli; 2,071 euro/litro a San Pietro (Napoli); 2,051 euro/litro ad Arno ovest (Firenze); 2,020 euro/litro a San Zenone est (Milano).

Rincari per benzina e diesel

Aumenti dei carburanti segnalati anche da Quotidiano energia, con Eni, Ip e Italiana Petroli che hanno rialzato di 1 centesimo i prezzi medi raccomandati di benzina e diesel. Il prezzo medio nazionale praticato in modalità self è di 1,618 euro al litro, con i diversi marchi che vanno da 1,618 a 1,633 euro al litro (no-logo a 1,598 euro/litro). Per quanto riguarda invece il diesel, il prezzo medio nazionale praticato è di 1,508 euro al litro, con le compagnie che passano da 1,509 a 1,518 euro al litro (no-logo a 1,486 euro/litro).

Relativamente al servito, il prezzo medio della benzina è di 1,750 euro al litro, con range dei marchi compreso tra 1,721 e 1,820 euro/litro (no-logo a 1,643 euro). Il diesel invece ha un prezzo medio di 1,643 euro al litro, con le compagnie che vanno da 1,628 a 1,725 euro al litro (no-logo a 1,531 euro). Il Gpl, infine, va da 0,637 a 0,663 euro al litro (no-logo a 0,632 euro).

L’aumento dei prezzi dei carburanti potrebbe continuare a essere ancora più consistente, dato che secondo gli analisti il prezzo del petrolio rischia di continuare a salire da 75 a 85 dollari al barile. Aumento che potrebbe farsi sentire in maniera ancora più decisa sul portafoglio degli automobilisti italiani.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati