WP_Post Object ( [ID] => 624839 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-04-24 12:58:40 [post_date_gmt] => 2019-04-24 10:58:40 [post_content] => La nuova Renault Captur è attesa entro la fine dell'anno, con il crossover compatto della Losanga che dovrebbe portare in dote una serie di cambiamenti radicali, voltando pagina in maniera più netta di quanto Renault non abbia fatto con la Clio. Per tenere il passo delle concorrenza nell'affollato segmento B la Renault Captur, secondo le indiscrezioni emerse finora, introdurrà diverse novità in termini di tecnologia, sistemi di assistenza alla guida e motorizzazioni.

Crossover più largo e spazioso

Tuttavia c'è grande curiosità per scoprire come la Renault Captur cambierà sotto l'aspetto stilistico. Attendendo un crossover più spazioso, grazie ad una maggiore larghezza derivante dall'adozione della piattaforma CMF-B, la nuova Captur promette una design più sportivo ed accattivante, almeno per quanto fatto vedere attraverso i prototipi avvistati ultimamente in fase di collaudo.

Frontale più aggressivo

Un tratto distintivo del design della nuova Renault Captur, che sarà curato dal team diretto da Laurens van den Acker, sarà la conferma dell'ampia calandra a V aperta a caratterizzare il frontale. Un'idea di come potrebbe presentarsi la nuova Renault Captur ce la dà il rendering qui sopra, apparso di recente in Rete, che propone una vettura con linee tese, forme atletiche ed un anteriore più grintoso, con mascherina rivista, nuove prese d'aria laterali e gruppi ottici affilati e taglienti.

Attesa la variante ibrida plug-in

Al di là dell'appeal estetico, la nuova Renault Captur dovrebbe aggiornarsi con le tecnologie di assistenza alla guida introdotte di recente sulla nuova Clio. Sul versante delle motorizzazioni, nella gamma della vettura oltre ai benzina turbo da 1.0 e 1.3 litri ed al diesel dCi 1.5, ci dovrebbe essere anche una variante ibrida plug-in. La Renault Captur ibrida dovrebbe sfruttare un powertrain con un benzina da 90 CV e un elettrico da 40 CV, supportato da una batteria da 9,8 kWh, in grado di offrire oltre 40 chilometri di autonomia in modalità elettrica. [post_title] => Renault Captur: aspettando la nuova generazione del crossover [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => renault-captur-aspettando-la-nuova-generazione-del-crossover-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-24 12:58:40 [post_modified_gmt] => 2019-04-24 10:58:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=624839 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Renault Captur: aspettando la nuova generazione del crossover [RENDERING]

Ipotizzato uno stile più dinamico con linee più tese

La Renault Captur di nuova generazione viene immaginata da un nuovo rendering che ipotizza il crossover francese con linee più tese e decise e con un frontale completamente rinnovato per un aspetto complessivo più grintoso e moderno.
Renault Captur: aspettando la nuova generazione del crossover [RENDERING]

La nuova Renault Captur è attesa entro la fine dell’anno, con il crossover compatto della Losanga che dovrebbe portare in dote una serie di cambiamenti radicali, voltando pagina in maniera più netta di quanto Renault non abbia fatto con la Clio.

Per tenere il passo delle concorrenza nell’affollato segmento B la Renault Captur, secondo le indiscrezioni emerse finora, introdurrà diverse novità in termini di tecnologia, sistemi di assistenza alla guida e motorizzazioni.

Crossover più largo e spazioso

Tuttavia c’è grande curiosità per scoprire come la Renault Captur cambierà sotto l’aspetto stilistico. Attendendo un crossover più spazioso, grazie ad una maggiore larghezza derivante dall’adozione della piattaforma CMF-B, la nuova Captur promette una design più sportivo ed accattivante, almeno per quanto fatto vedere attraverso i prototipi avvistati ultimamente in fase di collaudo.

Frontale più aggressivo

Un tratto distintivo del design della nuova Renault Captur, che sarà curato dal team diretto da Laurens van den Acker, sarà la conferma dell’ampia calandra a V aperta a caratterizzare il frontale. Un’idea di come potrebbe presentarsi la nuova Renault Captur ce la dà il rendering qui sopra, apparso di recente in Rete, che propone una vettura con linee tese, forme atletiche ed un anteriore più grintoso, con mascherina rivista, nuove prese d’aria laterali e gruppi ottici affilati e taglienti.

Attesa la variante ibrida plug-in

Al di là dell’appeal estetico, la nuova Renault Captur dovrebbe aggiornarsi con le tecnologie di assistenza alla guida introdotte di recente sulla nuova Clio. Sul versante delle motorizzazioni, nella gamma della vettura oltre ai benzina turbo da 1.0 e 1.3 litri ed al diesel dCi 1.5, ci dovrebbe essere anche una variante ibrida plug-in. La Renault Captur ibrida dovrebbe sfruttare un powertrain con un benzina da 90 CV e un elettrico da 40 CV, supportato da una batteria da 9,8 kWh, in grado di offrire oltre 40 chilometri di autonomia in modalità elettrica.

Renault Captur: aspettando la nuova generazione del crossover [RENDERING]
4.3 (86.67%) 3 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati