WP_Post Object ( [ID] => 625407 [post_author] => 51 [post_date] => 2019-04-26 17:54:01 [post_date_gmt] => 2019-04-26 15:54:01 [post_content] => Come abbiamo avuto modo di vedere nel precedente articolo, la nuova DS 7 Crossback E-Tense 4X4, che rappresenta l'approccio del costruttore premium francese all'utilizzo della tecnologia plug-in hybrid, sarà anche il frutto dell'esperienza di DS Automobiles nel campionato di Formula E. Come già successo in passato con la Formula 1 che è stata una vera e propria musa ispiratrice per le vetture ad alte prestazioni da strada, oggi come oggi la Formula E rappresenta un punto di incontro tra la tecnologia elettrica utilizzata in pista e quella che potrà essere utilizzata sulle nuove vetture ibride, plug-in hybrid ed elettriche del presente e del futuro.

La Formula E come ispiratrice dei nuovi modelli ibridi firmati DS

Dell'importante trasferimento tecnologico dalla pista della Formula E alle vetture di tutti i giorni ne abbiamo parlato con Xavier Mestelan-Pinon, Direttore di DS Performance, la divisione sportiva di DS Automobiles che dal giugno del 2015 ha iniziato a collaborare con Virgin Racing con l'intento di dar vita ad una scuderia di Formula E. Il manager in forza alla DS Performance ha le idee chiare sul contributo che lo sport motoristico elettrico può dare in fatto di sviluppo alle nuove vetture ibride ed elettriche: "Lo sport automobilistico accelera la ricerca e lo sviluppo. Quello che impariamo in Formula E è estremamente utile per chi lavora alla messa a punto delle auto di serie. Ovviamente per trasferimento di tecnologia non intendiamo il fatto di portare su veicoli standard componenti di auto da corsa adattati. È tutto quello che riusciamo a capire su componenti e materiali che ci fa migliorare e risparmiare tempo. La simulazione informatica, molto utilizzata negli sport automobilistici, permette inoltre di andare più in fretta e più lontano nell’esplorazione di nuove strade in ambito tecnologico, per trarne il massimo a beneficio di tutte le applicazioni."

Partecipare alla Formula E rappresenta un vantaggio competitivo per DS Automobiles

Prendere parte alla Formula E si è rivelato estremamente vantaggioso per DS Automobiles che così facendo può incamerare numerose informazioni utili per quanto concerne lo sviluppo delle future vetture ibride ed elettriche. Non è un caso che, come specificato in apertura, proprio la nuova DS 7 Crossback E-Tense 4X4 potrà trarre i maggiori benefici dall'esperienza di DS Performance in Formula E. Lo stesso Xavier Mestelan-Pinon non ha mancato di sottolineare questo importante travaso tecnologico: "Le gare sono molto combattute e il fatto che si corra in pieno centro, a volte a più di 200 km/h, le rende ancora più spettacolari. Queste corse, ovvero gli ePrix, non permettono solamente di testare soluzioni tecniche in condizioni estreme ma anche di dimostrare che migliorare è possibile, anche in termini di prestazioni, cosa molto importante per l’immagine e l’idea che si ha del veicolo elettrico, che prenderà sempre più piede nei prossimi anni. Inoltre, quello che abbiamo imparato in Formula E ha permesso d'introdurre notevoli migliorie tecniche nei programmi informatici di DS 7 Crossback e a beneficiarne ancora di più sarà la versione ibrida benzina ricaricabile E-Tense 4X4, che sarà commercializzata nel 2019." Questo è solo il primo passo: difatti DS Automobiles ha tenuto a sottolineare che tutti i propri futuri modelli proporranno una versione ibrida ricaricabile o 100 % elettrica e che nel 2025 queste motorizzazioni rappresenteranno più di un terzo delle vendite del brand. [post_title] => DS 7 Crossback E-Tense 4X4: trasferimento di tecnologia dalla pista alla strada [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ds-7-crossback-e-tense-4x4-trasferimento-di-tecnologia-dalla-pista-alla-strada [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-04-26 17:54:01 [post_modified_gmt] => 2019-04-26 15:54:01 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=625407 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

DS 7 Crossback E-Tense 4X4: trasferimento di tecnologia dalla pista alla strada

Intervista a Xavier Mestelan-Pinon che ci illustra l'importanza di gareggiare in Formula E

Da sempre lo sport automobilistico è in grado di accelerare la ricerca e lo sviluppo tecnologico: quello che si impara in Formula E è estremamente utile per operare un travaso tecnologico sulle auto di serie. Un esempio? La DS 7 Crossback E-Tense 4X4 che ci è stata presentata da Xavier Mestelan-Pinon, Direttore di DS Performance.
DS 7 Crossback E-Tense 4X4: trasferimento di tecnologia dalla pista alla strada

Come abbiamo avuto modo di vedere nel precedente articolo, la nuova DS 7 Crossback E-Tense 4X4, che rappresenta l’approccio del costruttore premium francese all’utilizzo della tecnologia plug-in hybrid, sarà anche il frutto dell’esperienza di DS Automobiles nel campionato di Formula E. Come già successo in passato con la Formula 1 che è stata una vera e propria musa ispiratrice per le vetture ad alte prestazioni da strada, oggi come oggi la Formula E rappresenta un punto di incontro tra la tecnologia elettrica utilizzata in pista e quella che potrà essere utilizzata sulle nuove vetture ibride, plug-in hybrid ed elettriche del presente e del futuro.

La Formula E come ispiratrice dei nuovi modelli ibridi firmati DS

Dell’importante trasferimento tecnologico dalla pista della Formula E alle vetture di tutti i giorni ne abbiamo parlato con Xavier Mestelan-Pinon, Direttore di DS Performance, la divisione sportiva di DS Automobiles che dal giugno del 2015 ha iniziato a collaborare con Virgin Racing con l’intento di dar vita ad una scuderia di Formula E. Il manager in forza alla DS Performance ha le idee chiare sul contributo che lo sport motoristico elettrico può dare in fatto di sviluppo alle nuove vetture ibride ed elettriche: “Lo sport automobilistico accelera la ricerca e lo sviluppo. Quello che impariamo in Formula E è estremamente utile per chi lavora alla messa a punto delle auto di serie. Ovviamente per trasferimento di tecnologia non intendiamo il fatto di portare su veicoli standard componenti di auto da corsa adattati. È tutto quello che riusciamo a capire su componenti e materiali che ci fa migliorare e risparmiare tempo. La simulazione informatica, molto utilizzata negli sport automobilistici, permette inoltre di andare più in fretta e più lontano nell’esplorazione di nuove strade in ambito tecnologico, per trarne il massimo a beneficio di tutte le applicazioni.”

Partecipare alla Formula E rappresenta un vantaggio competitivo per DS Automobiles

Prendere parte alla Formula E si è rivelato estremamente vantaggioso per DS Automobiles che così facendo può incamerare numerose informazioni utili per quanto concerne lo sviluppo delle future vetture ibride ed elettriche. Non è un caso che, come specificato in apertura, proprio la nuova DS 7 Crossback E-Tense 4X4 potrà trarre i maggiori benefici dall’esperienza di DS Performance in Formula E. Lo stesso Xavier Mestelan-Pinon non ha mancato di sottolineare questo importante travaso tecnologico: “Le gare sono molto combattute e il fatto che si corra in pieno centro, a volte a più di 200 km/h, le rende ancora più spettacolari. Queste corse, ovvero gli ePrix, non permettono solamente di testare soluzioni tecniche in condizioni estreme ma anche di dimostrare che migliorare è possibile, anche in termini di prestazioni, cosa molto importante per l’immagine e l’idea che si ha del veicolo elettrico, che prenderà sempre più piede nei prossimi anni. Inoltre, quello che abbiamo imparato in Formula E ha permesso d’introdurre notevoli migliorie tecniche nei programmi informatici di DS 7 Crossback e a beneficiarne ancora di più sarà la versione ibrida benzina ricaricabile E-Tense 4X4, che sarà commercializzata nel 2019.” Questo è solo il primo passo: difatti DS Automobiles ha tenuto a sottolineare che tutti i propri futuri modelli proporranno una versione ibrida ricaricabile o 100 % elettrica e che nel 2025 queste motorizzazioni rappresenteranno più di un terzo delle vendite del brand.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati