Volkswagen Golf: il prototipo del nuovo modello catturato in strada [FOTO SPIA]

Camouflage leggero sulla futura best-seller tedesca

La nuova Volkswagen Golf, attesa al debutto entro la fine dell'anno, è stata immortalata in strada mostrando alcune novità stilistiche all'aspetto di anteriore e posteriore abilmente camuffati.

Il prossimo modello della Volkswagen Golf ha fatto la sua apparizione in strada attraverso un prototipo, quasi completamente privo di camouflage, avvistato nei giorni scorsi dai nostri fotografi come testimoniano le foto spia che ci hanno inviato in redazione.

Anche la futura generazione della best-seller tedesca preannuncia l’evoluzione di un design che non verrà portato troppo lontano dalla collaudata formula stilistica che da quasi mezzo secolo contribuisce allo straordinario successo della Volkswagen Golf.

Auto che vince non si cambia

Mentre alcuni vorrebbero vedere un po’ di novità in più quando si tratta di stile esterno, la maggior parte non considera di certo un problema la “conferma” dell’aspetto della berlina tedesca. Del resto i numeri non mentono: lo scorso anno la Volkswagen Golf è stata l’auto più venduta in Europa anche se l’attuale generazione è stata lanciata nel 2012. La vendita di 445.754 unità di un modello relativamente “vecchio” è un’impresa impressionante che dimostra l’immensa capacità d’affermarsi della Golf.

Ritocchi stilistici su coda e muso

Venendo al nuovo prototipo immortalato in questi scatti, sembrerebbe che la Volkswagen Golf in questione sia totalmente priva di camuffamenti. In realtà guardando con un po’ più d’attenzione si possono notare le coperture adesive sui fanali posteriori che cercano di nasconderne il design: probabilmente i fanali sono molto più piccoli di quello che Volkswagen vuol farci credere. Il taglio del portellone posteriore ha un design inedito, con l’apertura dello stesso che potrebbe essere più ampia rispetto a quello della precedente Golf. Attorno alle luci posteriori si vedono due diverse tonalità di nero, il che fa credere che anche il portellone sia quasi interamente camuffato.

Nella parte anteriore della Volkswagen Golf ci sono delle coperture sui bordi dei fari per nascondere parzialmente le luci di marcia a LED, elementi quest’ultimi che sembrano essere fittizi e posizionati su pannelli neri lucidi che non saranno sulla vettura di produzione. Si tratta di escamotage per mascherare l’aspetto reale del paraurti anteriore, obiettivo raggiunto abilmente da Volkswagen.

Sul profilo laterale della Volkswagen Golf non c’è molto da notare, a parte il fatto che la linea di cintura è stata rialzata e portata allo stesso livello delle maniglie delle porte. Gli specchietti esterni sembrano essere collocati un po’ più in basso rispetto alla Golf attuale, mentre le porte posteriori appaiono leggermente più lunghe. Questo potrebbe voler suggerire anche la prossima generazione della Volkswagen Golf avrà un passo più lungo, giustificando la forma dei finestrini posteriori.

Novità dell’abitacolo

Gli interni della nuova Volkswagen Golf rimangono per ora un mistero, ma la Casa tedesca ha promesso di volersi sbarazzare della maggior parte dei comandi fisici, tasti e pulsanti, sostituendoli con display e superfici touch, almeno sulle versioni di fascia alta del suo modello di punta. A bordo si attende più spazio per le gambe dei passeggeri posteriori, mentre l’adozione della piattaforma MQB potrebbe consentire anche di incrementare il volume di carico del bagagliaio.

Arriverà entro fine anno

Volkswagen ha rinviato la presentazione della nuova Golf, originariamente prevista per settembre al Salone di Francoforte. Tuttavia la nuova best-seller di Wolfsburg verrà svelata entro la fine del 2019, mentre l’anno prossimo la gamma sarà ampliata con il debutto delle nuove Golf GTI e Golf R, oltre ad un “vociferato” possibile arrivo di un’inedita Golf R Plus da 400 CV.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati