WP_Post Object ( [ID] => 627507 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-05-08 19:00:30 [post_date_gmt] => 2019-05-08 17:00:30 [post_content] => Il ministero dei Trasporti ha concesso l'autorizzazione per la sperimentazione delle auto a guida autonoma in città, a Torino e a Parma. Ad annunciare il via libera, il primo di questo tipo in Italia per i test dei veicoli senza conducente, è stato il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli con un post su Facebook. L'autorizzazione arrivata dalla direzione generale motorizzazione del ministero dei Trasporti fa seguito all'ok espresso dall'Osservatorio tecnico per le smart road, organo istituito circa un anno fa con lo scopo di accelerare lo sviluppo di tecnologie per nuove forme di mobilità, come appunto i veicoli a guida autonoma.

Test solo con vetture VisLab a Torino e Parma

Al momento l'autorizzazione è stata concessa sole per dei test circoscritti nelle città di Torino e Parma, dove ogni fase della sperimentazione dovrà sempre avvenire con la presenza di un tecnico-supervisore a bordo, pronto ad intervenire e a prendere il controllo del mezzo in caso di problemi e malfunzionamenti. Vincoli in linea con quelli previsti delle autorizzazioni concesse all'estero. In più l'autorizzazione del ministero dei Trasporti è concessa esclusivamente alle vetture di VisLab, azienda parmense da tempo impegnata nel settore dell'automazione della guida.

VisLab: idea avveniristica

VisLab, che è stata l'unica ad aver richiesto tale autorizzazione al ministero, è una giovane azienda nata nel 2009 a Parma, fondata dal professor Alberto Broggi, e acquisita nel 2015 dalla società americana Ambarella, una multinazionale della Silicon Valley quotata a Wall Street. VisLab ha anticipato molte aziende nel settore del self-driving facendo da apripista su tecnologie nelle quali in molti sono arrivati negli anni successivi. Il professor Boggi già nel 1998, con il progetto chiamato Argo, a bordo di una Lancia Thema robot percorse diversi chilometri con l'auto che guidava da sola sull'autostrada A1. [post_title] => Auto a guida autonoma: test in Italia, c'è l'ok del ministero dei Trasporti [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => auto-a-guida-autonoma-test-in-italia-vislab-torino-parma [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-08 19:00:30 [post_modified_gmt] => 2019-05-08 17:00:30 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=627507 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Auto a guida autonoma: test in Italia, c’è l’ok del ministero dei Trasporti

Sperimentazione al via a Torino e Parma con le vetture di VisLab

La guida autonoma arriva anche in Italia con l'autorizzazione del ministero dei Trasporti concessa per la sperimentazione nelle città di Torino e Parma alle vetture dell'azienda parmense VisLab.
Auto a guida autonoma: test in Italia, c’è l’ok del ministero dei Trasporti

Il ministero dei Trasporti ha concesso l’autorizzazione per la sperimentazione delle auto a guida autonoma in città, a Torino e a Parma. Ad annunciare il via libera, il primo di questo tipo in Italia per i test dei veicoli senza conducente, è stato il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli con un post su Facebook.

L’autorizzazione arrivata dalla direzione generale motorizzazione del ministero dei Trasporti fa seguito all’ok espresso dall’Osservatorio tecnico per le smart road, organo istituito circa un anno fa con lo scopo di accelerare lo sviluppo di tecnologie per nuove forme di mobilità, come appunto i veicoli a guida autonoma.

Test solo con vetture VisLab a Torino e Parma

Al momento l’autorizzazione è stata concessa sole per dei test circoscritti nelle città di Torino e Parma, dove ogni fase della sperimentazione dovrà sempre avvenire con la presenza di un tecnico-supervisore a bordo, pronto ad intervenire e a prendere il controllo del mezzo in caso di problemi e malfunzionamenti. Vincoli in linea con quelli previsti delle autorizzazioni concesse all’estero. In più l’autorizzazione del ministero dei Trasporti è concessa esclusivamente alle vetture di VisLab, azienda parmense da tempo impegnata nel settore dell’automazione della guida.

VisLab: idea avveniristica

VisLab, che è stata l’unica ad aver richiesto tale autorizzazione al ministero, è una giovane azienda nata nel 2009 a Parma, fondata dal professor Alberto Broggi, e acquisita nel 2015 dalla società americana Ambarella, una multinazionale della Silicon Valley quotata a Wall Street.

VisLab ha anticipato molte aziende nel settore del self-driving facendo da apripista su tecnologie nelle quali in molti sono arrivati negli anni successivi. Il professor Boggi già nel 1998, con il progetto chiamato Argo, a bordo di una Lancia Thema robot percorse diversi chilometri con l’auto che guidava da sola sull’autostrada A1.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati