WP_Post Object ( [ID] => 627247 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-05-08 14:44:14 [post_date_gmt] => 2019-05-08 12:44:14 [post_content] => Una nuova Fiat Punto elettrica? Una delle ultime ipotesi emerse sul web, per ora. Possibilità, più che certezze. Eventuali prospettive e voci legate a quelle "opportunità molto significative" di collaborazione con altre realtà produttive su progetti elettrificati e rafforzati da sistemi di guida autonoma. "Occasioni" messe in evidenza di recente da Mike Manley, il Chief Executive Officer di FCA (Fiat Chrysler Automobiles).

Una nuova sinergia con PSA?

Come riportato dall'autorevole testata Bloomberg, l'attuale CEO del gruppo ha manifestato un certo interesse per eventuali collaborazioni, considerando proprio il deciso incremento della proposta elettrificata o elettrica, oltre alle ricerche continue su tecnologie di assistenza sempre più evolute, tenendo presente anche le future regolamentazioni più stringenti in tema di emissioni. Con il gruppo transalpino PSA c'è già una profonda collaborazione nella produzione di veicoli commerciali e, di recente, si è ipotizzato un possibile ampliamento di questa partnership su altri settori nevralgici di mercato. Si è parlato persino di una "super piattaforma", proprio collaborando con il gruppo transalpino. Ma al momento restano voci. L'espressione "assolutamente" dello stesso Manley, su un eventuale collaborazione per l'utilizzo di una base elettrica con PSA, favorendo lo sviluppo di possibili nuove vetture o futuri veicoli, riprendendo sempre quanto segnalato dai colleghi di Bloomberg, sembra comunque aprire un nuovo fronte di ipotesi.

Tra elettrificazione ed elettriche

Le ultime anticipazioni del gruppo FCA, a proposito di mezzi elettrificati ed elettriche pure, varia a seconda dei marchi e delle proposte. La prospettata Fiat 500 elettrica, attesa al Salone di Ginevra del prossimo anno, dopo la versione in serie limitata di qualche anno fa commercializzata negli Stati Uniti, rappresenta una prima risposta in un settore nevralgico dal punto di vista commerciale e strategico, considerando i notevoli volumi di vendita. Una proposta premium, su una base inedita e studiata per il modello, con proporzioni similari al modello già commercializzata. Anche le svelate versioni ibride plug-in di Jeep Renegade e Compass, così come l'Alfa Romeo Tonale, contribuiscono in questa visione totalmente o leggermente svincolata dalle tradizionali unità termiche. Ipotizzando una nuova partnership con PSA, perché non supporre lo sviluppo di una nuova proposta di segmento B nella futura proposta elettrica di Fiat, ovvero una nuova Punto? L'interrogativo è stuzzicante, sebbene al momento non sia possibile rispondere, ne tantomeno teorizzarne le caratteristiche e la dotazione. Resta chiaro che gli investimenti funzionali ad ampliare la proposta elettrica ed elettrificata risultano fondamentali, in funzione di un contenimento sempre più massiccio dei livelli di consumi ed emissioni complessive. Nel caso di Fiat i segmenti compatti da sempre sono il cuore pulsante della sua storia produttiva, anche alla luce degli importanti e ragguardevoli volumi di vendita ottenuti da Panda e dalla stessa 500 nel mercato italiano e non solo, senza dimenticare la nuova gamma Tipo. Ultimamente aumentano anche le indiscrezioni su una nuova variante più ampia della piccola 500, dopo le già note 500L e 500X. Il nome Punto, però, continua ancora a catturare una certa attenzione, data la sua storicità e diffusione. INDAV Design tempo fa aveva diffuso un'ipotesi stilistica dedicata alla futura Punto, in seguito a nuove voci sulla compatta che nel tempo hanno occupato le pagine delle testate, prima dell'uscita dalla scena produttiva. Chissà se anche in questo caso si parli solo di ipotesi, piuttosto che di una futura realtà. Al momento il condizionale è d'obbligo. Rendering: INDAV Design [post_title] => Fiat Punto: una nuova vita con un cuore elettrico? [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fiat-punto-rumors-indiscrezioni-opionioni-versione-elettrica [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-08 14:44:14 [post_modified_gmt] => 2019-05-08 12:44:14 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=627247 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Fiat Punto: una nuova vita con un cuore elettrico? [RENDERING]

Nuove ipotesi pensando a una base elettrica con PSA?

Valutando un recente intervento del CEO di Fiat Chrysler Automobiles, Mike Manley, riportato dai colleghi di Bloomberg, si avanzano nuove interessanti ipotesi sulla futura produzione del marchio torinese, in particolare su un possibile ritorno della compatta di segmento B spinta dalla sola alimentazione elettrica
Fiat Punto: una nuova vita con un cuore elettrico? [RENDERING]

Una nuova Fiat Punto elettrica? Una delle ultime ipotesi emerse sul web, per ora. Possibilità, più che certezze. Eventuali prospettive e voci legate a quelle “opportunità molto significative” di collaborazione con altre realtà produttive su progetti elettrificati e rafforzati da sistemi di guida autonoma. “Occasioni” messe in evidenza di recente da Mike Manley, il Chief Executive Officer di FCA (Fiat Chrysler Automobiles).

Una nuova sinergia con PSA?

Come riportato dall’autorevole testata Bloomberg, l’attuale CEO del gruppo ha manifestato un certo interesse per eventuali collaborazioni, considerando proprio il deciso incremento della proposta elettrificata o elettrica, oltre alle ricerche continue su tecnologie di assistenza sempre più evolute, tenendo presente anche le future regolamentazioni più stringenti in tema di emissioni. Con il gruppo transalpino PSA c’è già una profonda collaborazione nella produzione di veicoli commerciali e, di recente, si è ipotizzato un possibile ampliamento di questa partnership su altri settori nevralgici di mercato. Si è parlato persino di una “super piattaforma”, proprio collaborando con il gruppo transalpino. Ma al momento restano voci. L’espressione “assolutamente” dello stesso Manley, su un eventuale collaborazione per l’utilizzo di una base elettrica con PSA, favorendo lo sviluppo di possibili nuove vetture o futuri veicoli, riprendendo sempre quanto segnalato dai colleghi di Bloomberg, sembra comunque aprire un nuovo fronte di ipotesi.

Tra elettrificazione ed elettriche

Le ultime anticipazioni del gruppo FCA, a proposito di mezzi elettrificati ed elettriche pure, varia a seconda dei marchi e delle proposte. La prospettata Fiat 500 elettrica, attesa al Salone di Ginevra del prossimo anno, dopo la versione in serie limitata di qualche anno fa commercializzata negli Stati Uniti, rappresenta una prima risposta in un settore nevralgico dal punto di vista commerciale e strategico, considerando i notevoli volumi di vendita. Una proposta premium, su una base inedita e studiata per il modello, con proporzioni similari al modello già commercializzata. Anche le svelate versioni ibride plug-in di Jeep Renegade e Compass, così come l’Alfa Romeo Tonale, contribuiscono in questa visione totalmente o leggermente svincolata dalle tradizionali unità termiche.
Ipotizzando una nuova partnership con PSA, perché non supporre lo sviluppo di una nuova proposta di segmento B nella futura proposta elettrica di Fiat, ovvero una nuova Punto? L’interrogativo è stuzzicante, sebbene al momento non sia possibile rispondere, ne tantomeno teorizzarne le caratteristiche e la dotazione. Resta chiaro che gli investimenti funzionali ad ampliare la proposta elettrica ed elettrificata risultano fondamentali, in funzione di un contenimento sempre più massiccio dei livelli di consumi ed emissioni complessive. Nel caso di Fiat i segmenti compatti da sempre sono il cuore pulsante della sua storia produttiva, anche alla luce degli importanti e ragguardevoli volumi di vendita ottenuti da Panda e dalla stessa 500 nel mercato italiano e non solo, senza dimenticare la nuova gamma Tipo. Ultimamente aumentano anche le indiscrezioni su una nuova variante più ampia della piccola 500, dopo le già note 500L e 500X. Il nome Punto, però, continua ancora a catturare una certa attenzione, data la sua storicità e diffusione. INDAV Design tempo fa aveva diffuso un’ipotesi stilistica dedicata alla futura Punto, in seguito a nuove voci sulla compatta che nel tempo hanno occupato le pagine delle testate, prima dell’uscita dalla scena produttiva. Chissà se anche in questo caso si parli solo di ipotesi, piuttosto che di una futura realtà. Al momento il condizionale è d’obbligo.

Rendering: INDAV Design

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati