WP_Post Object ( [ID] => 629482 [post_author] => 80 [post_date] => 2019-05-16 18:18:15 [post_date_gmt] => 2019-05-16 16:18:15 [post_content] => Le assicurazioni on-line sono una realtà affermata e molto importante nel settore delle polizze auto. Una caratteristica di questo tipo di assicurazioni è il rapporto con i clienti, che avviene solamente tramite internet o app dedicate. Questa relazione porta a una dematerializzazione dei documenti cartacei, tra cui il tagliando dell'assicurazione. La possibilità poi di interrompere e riattivare anche più volte una stessa polizza porta alla necessità di avere ogni volta un tagliando aggiornato con la nuova scadenza.

Il tagliando assicurativo in forma digitale equivale a quello cartaceo

Rimane quindi il problema di come mostrare, in caso di controllo da parte delle forze dell'ordine, l'esistenza di una polizza valida legata all'auto che stiamo utilizzando. Questo è il pensiero che ha spinto i Carabinieri a multare un conducente per la violazione dell'articolo 180 del Codice della Strada perché “sprovvisto del prescritto certificato di assicurazione obbligatoria RCA”, anche se veniva proposto dal conducente di mostrare il certificato in forma digitale sul proprio smartphone. A questo punto, a seguito del ricorso da parte del conducente, è intervenuto il Giudice di Pace di Pontremoli, il quale ha espresso, con la sentenza 168/2018 e citando una circolare del Ministero dell'Interno riguardante questo argomento, la legittimità ad esibire in caso di controllo anche un certificato in forma digitale oppure una stampa non originale del formato digitale.

E' obbligatorio esibire sempre il certificato assicurativo, digitale oppure cartaceo

E' importante ricordare che non esibire il documento che attesta l'esistenza dell'assicurazione può portare ad una sanzione di 85,5 euro, e se il documento non viene esibito nei 30 giorni successivi si infrange un altro articolo del Codice della Strada, il numero 180 comma 8. In questo caso la sanzione diventa piuttosto pesante, arrivando fino a 867 euro. Quindi è obbligatorio avere l'assicurazione attiva per la propria auto ed è anche obbligatorio esibire o in forma digitale o cartacea il relativo tagliando, anche se per non rischiare è sempre meglio avere in auto la stampa del documento assicurativo. [post_title] => Assicurazione auto: cosa bisogna esibire quando si viene fermati per un accertamento [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => assicurazione-auto-cosa-bisogna-esibire-quando-si-viene-fermati-per-un-accertamento [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-05-16 18:18:15 [post_modified_gmt] => 2019-05-16 16:18:15 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=629482 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Assicurazione auto: cosa bisogna esibire quando si viene fermati per un accertamento

I documenti digitali sono considerati equivalenti a quelli cartacei

In caso di controllo da parte delle forze dell'ordine si può esibire il tagliando assicurativo anche in forma digitale
Assicurazione auto: cosa bisogna esibire quando si viene fermati per un accertamento

Le assicurazioni on-line sono una realtà affermata e molto importante nel settore delle polizze auto. Una caratteristica di questo tipo di assicurazioni è il rapporto con i clienti, che avviene solamente tramite internet o app dedicate. Questa relazione porta a una dematerializzazione dei documenti cartacei, tra cui il tagliando dell’assicurazione. La possibilità poi di interrompere e riattivare anche più volte una stessa polizza porta alla necessità di avere ogni volta un tagliando aggiornato con la nuova scadenza.

Il tagliando assicurativo in forma digitale equivale a quello cartaceo

Rimane quindi il problema di come mostrare, in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine, l’esistenza di una polizza valida legata all’auto che stiamo utilizzando. Questo è il pensiero che ha spinto i Carabinieri a multare un conducente per la violazione dell’articolo 180 del Codice della Strada perché “sprovvisto del prescritto certificato di assicurazione obbligatoria RCA”, anche se veniva proposto dal conducente di mostrare il certificato in forma digitale sul proprio smartphone. A questo punto, a seguito del ricorso da parte del conducente, è intervenuto il Giudice di Pace di Pontremoli, il quale ha espresso, con la sentenza 168/2018 e citando una circolare del Ministero dell’Interno riguardante questo argomento, la legittimità ad esibire in caso di controllo anche un certificato in forma digitale oppure una stampa non originale del formato digitale.

E’ obbligatorio esibire sempre il certificato assicurativo, digitale oppure cartaceo

E’ importante ricordare che non esibire il documento che attesta l’esistenza dell’assicurazione può portare ad una sanzione di 85,5 euro, e se il documento non viene esibito nei 30 giorni successivi si infrange un altro articolo del Codice della Strada, il numero 180 comma 8. In questo caso la sanzione diventa piuttosto pesante, arrivando fino a 867 euro. Quindi è obbligatorio avere l’assicurazione attiva per la propria auto ed è anche obbligatorio esibire o in forma digitale o cartacea il relativo tagliando, anche se per non rischiare è sempre meglio avere in auto la stampa del documento assicurativo.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Assicurazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati